L'eterno lutto di Travolta. Morta moglie-attrice: "Ho il cuore che pesa"

Kelly Preston uccisa dal tumore come la prima compagna della star. Che ha perso pure un figlio

L'eterno lutto di Travolta. Morta moglie-attrice: "Ho il cuore che pesa"

Una moglie e una compagna uccise dal cancro, un figlio autistico morto a 16 anni per una crisi epilettica. È il Rovescio della medaglia di una vita da star apparentemente perfetta, per citare il titolo di uno dei suoi film. Ed è la prova, molto più ovvia, che anche i ricchi piangono. «Con il cuore pesante vi informo che la mia splendida moglie Kelly ha perso la lotta che ha combattuto per due anni contro il cancro al seno», scrive John Travolta in un post su Instagram. Kelly «ha combattuto una lotta coraggiosa con l'amore e il sostegno di così tanti - spiega l'attore, che annuncia un periodo di silenzio sui social network - Io e la mia famiglia saremo sempre grati ai dottori e alle infermiere dell'Md Anderson Cancer Center, così come a tutti gli amici e le persone care che sono state al suo fianco».

All'età di 66 anni, il re de La Febbre del Sabato Sera e di Pulp Fiction, di Grease e di Senti chi parla, torna a fare i conti con i drammi e le miserie terrene che da sempre hanno costellato la sua vita privata. Con la morte della moglie, Kelly Preston, 57 anni, dopo una malattia lunga due e tenuta riservata, finisce un amore lungo trent'anni, una rarità nel mondo privilegiato ma sentimentalmente travagliato dei divi di Hollywood.

I due, che vivevano in Florida, si sono conosciuti nel 1987 sul set del film Gli esperti americani. Galeotta è la pellicola in cui - ça va sans dire - si lanciano in un sexy ballo. Travolta è già un mito, anche per quell'impareggiabile scioltezza che ne fa una star completa, in grado di spaziare dalla recitazione, al canto al ballo. Lei è di una bellezza travolgente. In un'intervista racconterà: «Ho scoperto che un'amica di John, che frequentavo anch'io da poco, sapendo che lui doveva incontrarmi per la prima volta, gli disse: stai per conoscere una ragazza, perderai la testa per lei e la sposerai». Quell'anno Kelly divorzia dall'ex marito e nel '91 si sposano a Parigi, mentre lei aspetta il primo dei tre figi che avranno insieme, Jett. La cerimonia sarà ripetuta due volte perché la prima, officiata da un ministro della chiesa di Scientology, a cui i due appartengono, non è considerata valida legalmente.

Travolta è già reduce da un successo travolgente ma anche da un duro colpo: la morte, per un cancro al seno, della ex compagna Diana Hyland, deceduta nel '77, quando l'attore ha appena 22 anni. Ma il peggio arriverà trent'anni dopo, nel 2009, quando il figlio Jett, autistico, muore a 16 anni mentre la famiglia è in vacanza alle Bahamas. Un colpo alla testa, causato da una crisi epilettica mentre si trovava nella vasca da bagno, gli è stato fatale. Un vuoto incolmabile, nonostante la presenza di altri due figli, Ella Bleu, che oggi ha vent'anni, e Benjamin, che ne ha dieci. Travolta, che insieme a Tom Cruise è la star di Hollywood più in vista di Scientology, racconta di aver superato lo choc grazie all'aiuto del movimento religioso, che negli Stati Uniti è riconosciuto come Chiesa. «Non ci hanno mai lasciato per due anni. Non so se ce l'avrei fatta senza il loro supporto», ha raccontato in un'intervista l'anno scorso, decennale della scomparsa del figlio.

Di John e Kelly restano gli scatti felici sul web, i film insieme, dove hanno vestito i panni di una coppia come in Gotti - il Primo Padrino, girato due anni fa e in cui lui interpretava il boss mafioso italo-statunitense e lei la fedele moglie Victoria. C'è anche un flop cinematografico, Battaglia per la Terra, un fallimento al botteghino e considerato uno dei peggiori film della storia.

Hollywood si commuove. E i social network si riempiono di messaggi di calore a John Travolta e alla sua famiglia. Lui scrive: «Perdonatemi se non mi farò sentire per un po'».

Commenti