L'Europa non gli serve Erdogan vuol creare un sultanato islamico

I cinque veri obiettivi del presidente: far tornare la Turchia indietro di secoli

Recep Tayyp Erdogan - ormai è chiaro - se ne frega. Distribuisce senza problemi le foto degli oppositori denudati, ammanettati e gettati nella polvere. Lascia trapelare senza vergogna la contabilità dei circa diecimila arrestati. E a chi gli chiede della pena di morte fa intendere di pensarci con molta attenzione. Eppure da Roma a Bruxelles continuano a implorarlo. Paolo Gentiloni gli ricorda con cortese sollecitudine che «tra i principi dell'Unione Europea c'è l'abolizione della pena di morte». Federica Mogherini gli ripete che «nessun paese può diventare membro della Ue se introduce la pena di morte». E Angela Merkel reitera il minuetto: «Siamo categoricamente contro la pena di morte. Chi la pratica non può essere membro della Ue». Ma ormai è chiaro, a lui dell'Europa non frega più niente. Anzi vuole tenersene alla larga. Il suo progetto, dopo il fallito golpe di venerdì, va in tutt'altra direzione e punta a cinque obbiettivi fondamentali per garantirsi il potere assoluto e restituire alla Turchia il suo antico volto di potenza islamica. Cinque obbiettivi difficilmente realizzabili restando con un piede in Europa.

Il presidenzialismo

I risultati del voto dello scorso novembre, seppur migliori di quelli dello scorso giugno non soddisfano un Erdogan deciso a metter le mani su due terzi dei seggi parlamentari. Solo quel risultato gli consentirebbe di modificare la Costituzione in chiave presidenziale ed attribuirsi i pieni poteri. Le purghe lanciate in questi giorni puntano anche a questo. Garantendogli il pieno controllo delle istituzioni gli consentiranno di varare una legge elettorale più «favorevole» o, alla bisogna, di «addomesticare» il voto.

Addio Costituzione laica

Il pieno e totale controllo del Parlamento è fondamentale anche per la seconda grande riforma, ovvero la cancellazione dei principi sulla laicità dello stato introdotti da Ataturk. Quei principi hanno impedito, negli ultimi 14 anni, qualsiasi marcata involuzione islamista. Ma godendo dei pieni poteri presidenziali, controllando il Parlamento, non dovendo più far i conti né con l'opinione pubblica né tantomeno con i militari Erdogan potrà permettersi di cancellare la costituzione laica e sostituirla con una basata sui principi del Corano.

La Repubblica Islamica

Negli anni 70 Erdogan inizia la sua carriera tra le fila di quel partito fondamentalista di Necmettin Erbakan che per primo porta la Fratellanza Musulmana in Turchia. Dopo la caduta del regime di Morsi, Erdogan accoglie i Fratelli Musulmani in fuga dall'Egitto e riceve il capo di Hamas Khaled Meshaal. I rapporti sempre più evidenti tra Erdogan e la Fratellanza Musulmana potrebbero portare in futuro all'introduzione dei principi musulmani nella Costituzione e alla trasformazione della Turchia in una Repubblica Islamica.

La potenza ottomana

L'ex premier Ahmet Davitoglu, che prima di venir fatto fuori da Erdogan ne è stato l'eminenza grigia, aveva instillato nel presidente i principi del «neo ottomanesimo» ovvero del ritorno ad una potenza turca in grado di governare il Medio Oriente. Erdogan, oltre a influenzare la situazione in Libia, alimenta da anni il conflitto siriano appoggiando sia l'Isis, sia i gruppi jihadisti sia quelli alqaedisti. Il suo prossimo obbiettivo è arrivare ad una alleanza sempre più stretta con il Qatar e ai Fratelli Musulmani per contrapporsi al blocco sciita di Iran, Siria e Iraq e far concorrenza - dentro lo schieramento sunnita - ad Arabia Saudita ed Egitto.

Obbiettivo Curdi e Siria

Lo stretto rapporto con la Nato e con l'Europa che obbliga Ankara a prendere le distanze - almeno ufficialmente - dallo Stato Islamico e dai gruppi della jihad più estremista lega le mani ad Erdogan. Svincolandosi da Bruxelles e allentando i rapporti con la Nato il Sultano punta a colpire con ancor più decisione i curdi e intervenire direttamente sul territorio siriano per chiudere definitivamente la partita con Bashar Assad.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di scimmietta

scimmietta

Mer, 20/07/2016 - 08:31

Occhio, maometto non ha previsto la separazione tra stato e chiesa, anzi, ha voluto esattamente il contrario .... traiamone le dovute conseguenze. Amen.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 20/07/2016 - 08:38

La Turchia non ha interesse a entrare nella fogna UE che è solo una costruzione totalitaria costruita per ordine degli USA per pilotare il collasso sociale, economico e culturale dell'Europa.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 20/07/2016 - 08:45

Francamente i venduti, gli inetti, gli schiavi degli USA e dei plutocrati che abbiamo nell'UE meritano solo letame in faccia.

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 20/07/2016 - 08:45

Questo idiota di Erdogan mettendosi contro gli USA e la Russia ha i giorni contati. La Turchia dovrà essere cacciata dalla NATO. Se uno ha un Turco come amico non ha bisogmo di nemici. Forse un giorno ci riprenderemo Costantinopoli.

ArturoRollo

Mer, 20/07/2016 - 08:48

Micalessin, concordo con lei. Erdogan, all'indomani del tentato Colpo di Stato, in piazza ad Istanbul (Ankara ha ancora sacche di resistenza , quindi non e' sicura per lui) dichiarava mostrando le "Quattro dita" che la Turchia e' UNA sola e menzionava (tradotto in Inglese su Al Jazeera): Bosnia,Albania,Macedonia e Turchia (Il fulcro dell' Impero Ottomano). Egli si rifa' ad un Islam patriottico e popolare di ceppo sunnita e commemora Maometto II, che nel XV aveva le sue feluche alla fonda nel porto della Valona da dove attacco' Brindisi (sbarcando per maregiatta ad Otranto pero') nell' Agosto del 1480. Il Golpe in Turchia non e' ancora OVER...sara' interessante vedere come reagiranno gli USA alla richiesta di estradizione di GULEN. Altra grande incognita: la Base NATO di Incirlik ...who is in charge now ? Saluti

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 20/07/2016 - 09:02

L'UE serve solo agli USA, alla finanza sionista, alle multinazionali USA. Non ai popoli, tanto meno quelli europei

Oraculus

Mer, 20/07/2016 - 09:07

Dopo aver ascoltato le trombette di Bruxelles , Erdogan barattera' di non ricorrere alla pena di morte per la sicurezza di avere agevolazioni sull'entrata e libera circolazione dei cittadini turchi in tutta l'EU e poi la definitiva approvazione della entrata nella Comunita' Europea della SUA Turchia!!. E' la strategia del gioco del Monopoli...

Ritratto di scoglionato

scoglionato

Mer, 20/07/2016 - 09:14

Ancora l'occidente decadente, non ha capito con quale demente e voltagabbana si è messo.

Opaline67

Mer, 20/07/2016 - 09:21

Nel titolo si condensa la prima cosa veramente razionale ed intelligente che sento dire dell'intera questione turca.

Opaline67

Mer, 20/07/2016 - 09:31

Erdogan è solo l'ennesimo dittatore sanguinario. A memoria la storia ce ne ha consegnati parecchi di dittatori. A modo nostro, anche noi ne abbiamo attualmente uno, ad oggi non sanguinario,(almeno a quanto mi risulta visto che ormai, su questo pianeta deragliato, possiamo aspettarci di vedere saltare fuori ben di più dell'incredibile più aberrante) ma sicuramente NON ELETTO DEMOCRATICAMENTE. Un cafone piazzato nelle alte sfere da poteri forti, che cammina con ostentata spavalderia, tenendo sempre le mani piantate in tasca.

Massimo Bocci

Mer, 20/07/2016 - 09:33

Abbiamo già mutande di lamierino, la ex DDR, dunque di reazionari pan Nazisti basta e avanza, sennò ci sarebbe un conflitto tra Nazisti.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 20/07/2016 - 09:42

Si è organizzato un colpetto di stato di cui sapeva tutto prima. Poi ha tirato fuori le liste di proscrizione (si sente dire 50 mila nomi) inglobando militari, magistrati, insegnanti ed addirittura imam a lui non graditi. Se non lo ha organizzato lui comunque lui ne sapeva tutto prima e se ne sta servendo per portare la Turchia all'antico, ai secoli dello splendore e della potenza turca. Però Merkel, che dovrebbe saperne più di noi, lo vuole portare nella UE, mentre applica sanzioni economiche alla Russia, che invece ormai sta dalla nostra parte, più di Obama e degli stessi Inglesi.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 20/07/2016 - 09:58

SE; ERDOGAN VUOLE CREARE UN SULTANATO ISLAMICO CHE LO FACCIA E QUESTO SARÁ LA SUA FINE! PERCHE LUI E STRETTO FRA LE POTENZE REGIONALI COME L;IRAN; LA SIRIA É IL COLOSSO CHIAMATO RUSSIA. É, SE LUI SI FÁ DELLE ILLUSIONI DI CREARE L;IMPERO OTTOMANO ALLORA AVRÁ UNA DELUSIONE ENORME; PERCHE GIA NELLA I GUERRA MONDIALE LA TURCHIA FONDAVA LA SUA POTENZA SULLE ARMI TEDESCHE; É SE LUI SI METTE CONTRO LA UE ALLORA LUI NON AVRÁ NEMMENO UN PROIETTILE PER SPARARE!É IO NON CREDO CHE PUTIN FORNIRÁ ARMI AD UN PAESE CHE ABBATTE I SUOI AEREI; É CHE PUO ESSERE UN PERICOLO PER IL SUO ALLEATO NEL GOLFO PERSICO L;IRAN!.

Maura S.

Mer, 20/07/2016 - 10:00

Tanto di cappello alla UE e all'Italia che da anni osannate Erdogan e che ve la prendete con El Sissi, Egitto l'unico paese che ha sconfitto la fratellanza alla faccia di Erdogan, dell'abbronzato e quei deficienti dell'Unione Europea. Ringraziamo i = cervelloni= che ci governano. Date pure i miliardi a questo vostro amico?????????? che alla fine ve lo mettera........... e quanto segue.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 20/07/2016 - 10:11

Grazie all'occidente sempre più imbelle e genuflesso al politically correct, questo signore, temo, ci darà ancora parecchio filo da torcere. Lunga vita a Putin.

ghorio

Mer, 20/07/2016 - 10:11

Dubito che il sultanato islamico possa avere il via libera in Turchia. Naturalmente Erdogan dovrebbe essere richiamato all'ordine, senza alcuna preoccupazione per la posizione geopolitica della Turchia.

arkangel72

Mer, 20/07/2016 - 10:28

UE ipocrita come non mai! Il loro grande alleato massonico USA ha ben 37 stati (la maggioranza!) che adottano la pena di morte anche per reati meno gravi! La dovremmo introdurre pure da noi per i reati di mafia invece che tenere in galera a nostre spese i boss con vitto e spese mediche gratuite a vita!!!

antipifferaio

Mer, 20/07/2016 - 10:28

Personalmente non credo mai alle favole giornalistiche. Sono sempre di parte. La verità credo sia molto più semplice. Erdogan ha concretamente visto l'impossibilità dopo gli attentati islamici in Francia di entrare nella UE, che peraltro è ormai universalmente riconosciuta come un gabbia di matti. A questo punto l'unica alternativa era stringere accordi economici con Putin visto che la NATO è ormai un teatrino ambulante senza senso guidata da dilettanti allo sbaraglio. La dittatura islamica è solo un paravento per togliersi dai piedi l'opposizione interna che vorrebbe a tutti i costi aderire alla follia occidentale...

Ritratto di RindoGo

RindoGo

Mer, 20/07/2016 - 10:31

Bravo Ausonio.

Ritratto di bobirons

bobirons

Mer, 20/07/2016 - 10:33

E all'Europa (dis)Unita non necessita un sultano islamico. Ricordandoci Jan Sobielsky !

Ritratto di bobirons

bobirons

Mer, 20/07/2016 - 10:33

E all'Europa (dis)Unita non necessita un sultano islamico. Ricordandoci Jan Sobielsky !

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mer, 20/07/2016 - 10:33

Erdogan, con queste sue idee balzane per il XXI secolo, rischia di far fare una brutta fine a lui, alla Turchia e a vari stati con lo scatenare entro breve una guerra fratricida che potrebbe coinvolgere tutta l'area della prima divisione asiatica dell'Impero Bizantino con capitale Costantinopoli(più la parte europea di alcuni paesi balcanici,di alcuni stati del golfo Persico e dell'Africa Settentrionale) avendo contro indirettamente anche Nato, Russia ed Israele). Si tornerebbe indietro di ben 1800 anni. Se poi nel conflitto entrasse La Cina o la Korea del Nord sarebbe la guerra mondiale, forse atomica, tanto temuta.

Ritratto di RindoGo

RindoGo

Mer, 20/07/2016 - 10:34

PS: obiettivi, con una b.

Ritratto di Paulus+

Paulus+

Mer, 20/07/2016 - 10:44

I turchi? Che facciano quello che vogliono nel loro paese, basta che non vengano a rompere nelle nostre nazioni europee. Il ricatto "emigrati"? Basta stanare i nostri eserciti in difesa delle frontiere e rispedire i migranti indietro. É ora che l'Europa mostri che ha "le palle". Diversamente negli stati europei andranno al potere le estreme destre votate dalle classi operaie creatrici della ricchezza ed allora saranno "ca..zi amari per tutti".

beale

Mer, 20/07/2016 - 10:46

il dittatorello turco. come a Saddam e a Gheddafi dei primi tempi, grazie agli USA, gli vengono concesse licenze che sono la negazione della democrazia. le anime candide di casa nostra, arcobaleno, viola, arancione, Tsipras ecc. sono in ferie? e i giornali? tutti allineati? ah, mi sfuggiva; e il csm non ha nulla da dire sul trattamento riservato ai loro colleghi turchi? e se accadesse da noi?

vince50_19

Mer, 20/07/2016 - 10:50

Ausonio - 08:38 Ha omesso la chiosa (meglio dirlo in chiaro, no?) .." per pilotare il collasso sociale, economico e culturale dell'Europa." A loro vantaggio naturalmente.

Ritratto di MLF

MLF

Mer, 20/07/2016 - 10:51

Sono anni che dico, non creduta, che questo sarebbe successo. Che la rinascita e rivincita dell'impero ottomano ci sarebbe stata. Erdogan e' scaltro. Ha avuto dall'EU quello che voleva: libero ingresso, senza visti, per i turchi, e i famosi 6ML per fermare il flusso di clandestini... ma a modo suo: si e' liberato di chi ha voluto, legalmente. E una via libera per l'Europa (e la sua conquista) la ha ottenuta. I conti li ha fatti bene. La base NATO? Per ora e' in stand-by, praticamente sotto sequestro non detto... poi fara' in modo di farli fuori e tenersi l'"hardware".

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 20/07/2016 - 11:38

---------le sinistre sono solitamente sempre state contrarie alla politica imperialista statunitense--ma per il problema turchia ---pur turandosi il naso devono sperare che gli americani intervengano sia direttamente che indirettamente altrimenti l'europa è spacciata ----direttamente smantellando le basi nato in turchia che allo stato dei fatti possono essere pericolose ed incontrollabili----ed indirettamente favorendo--come gli americani sanno magistralmente fare---colpi di stato a iosa fino a quando non vada al potere un kemalista laico----hasta siempre----@Ausonio--ripetere ad ogni intervento la teoria de NWO sta diventando stucchevole---leggi anche altro oltre a fantomatiche teorie----

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 20/07/2016 - 11:38

Erogan è lì e compie quello che compie perché lo vuole lo zio Sam per i propri interessi.Il daesh è una creatura del male nata da un'accordo tra gli Usa -arabia saudita- Turchia per tenere sotto pressione la UE che con la Russia e le sue risorse energetiche potrebbe smarcarsi da loro e dai loro accordo capestro,uno fra tutti il TTIP.nopecoroni.it

arkangel72

Mer, 20/07/2016 - 11:41

Ma in tutto questo pandemonio, Israele è stato a guardare il golpe (presunto o no)come uno spettatore disinteressato?? E se avesse avuto un ruolo attivo?? Nessun media ha il coraggio di parlarne!! Sicuramente il mossad è stato implicato più di ogni altro...

Ritratto di RomenoXPunizioneGiustizia

RomenoXPunizion...

Mer, 20/07/2016 - 11:43

Ausonio scusa ma perche non ci vai tu vivere in Turchia o in Russia, non pensi che li sarai meglio insieme a Putin o Erdogan ? Ho visto che ogni tuo commento e' contro la nostra Europa e contro la nostra Alleanza Nato, che cavolo fai qui se non ti piace l'Occidente libero e democratico ?!

yuri888

Mer, 20/07/2016 - 12:01

Ormai ha capito che se vuole sopravvivere, deve rafforzare la sua sch....a immagine in quell'area. Altri con le stesse idee hanno fallito prima e hanno fatto una brutta fine. Lui puô riuscirci ma a quale prezzo. Un'altra guerra tra culi in aria che inevitabilmente toccherà la piccola europa di carta. Al peggio non c'é mai fine. LePen, Salvini seglia che questi bisogna FERMAAARLIII.

Mobius

Mer, 20/07/2016 - 12:31

Non mi stupirebbe che Erdogan fosse segretamente foraggiato da Qatar e Arabia Saudita, allo scopo di accelerare la fine dell'Europa. Poi, magari, arabi e ottomani si scanneranno tra di loro.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 20/07/2016 - 12:46

Erdogan è un personaggio spregevole e su di lui non ho cambiato idea. Ha un solo un merito (più o meno involontario, non so): ha palesato tutta la debolezza americana e la ridicolaggine dell'UE. Ciò accelererà la perdita di potere di queste due entità ormai pericolose e totalitarie. SOLO LA RUSSIA E' IL NOSTRO RIFERIMENTO POLITICO ormai.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 20/07/2016 - 12:56

Ausonio giustissimo quello che lei scrive. Gli americani vogliono il collasso economico, e non solo, di europa e Russia.

alberto_his

Mer, 20/07/2016 - 13:21

Fatto salvo il fatto che Erdogan occupa quel posto perchè scelto dai cittadini turchi e ricordando che la crociata anti-magistrati e la svolta presidenzialista erano obiettivi anche del Silvio nazionale, resta da vedere quanto di ciò che è adombrato nell'articolo verrà effettivamente portato a compimento. Io credo non molto: la posizione geopolitica della Turchia può essere rivista, soprattutto in relazione ai rapporti con USA (in primis), Russia e Siria. Tutto da vedere come si porrà il paese nei rapporti con le nazioni sunnite e sciite. Se dovesse perdere davvero la testa, Erdogan rischia di spaccare il paese e portarlo al collasso, con le conseguenze (non tutte prevedibili) del caso per la regione e per l'Europa. Ora deve mostrare durezza e farlo vedere perché non ha altra scelta. Che poi le liste degli epurati fossero pronte già prima del fattaccio non stupisce: qualunque governo e servizio segreto ha liste di simpatizzanti e oppositori tra giornalisti, magistrati, ecc..

agosvac

Mer, 20/07/2016 - 13:28

Vorrei fare una domanda all'Ue ed ai capi di cruccolandia: quei famosi 6 miliardi di euro, li avete già dati al grande sultano??? Se l'avete fatto siete più idioti di quanto molti di noi temessimo!!!

agosvac

Mer, 20/07/2016 - 13:37

Credo che non ci sia molto da preoccuparsi: per creare un sultanato islamico, erede del vecchio impero ottomano, che possa prendere le redini di tutto il medio oriente, ci vorrebbe una persona dalla levatura mentale e dalla sensibilità politica molto, ma molto al disopra delle capacità di erdogan!!! Ci vorrebbe un leader capace di unire, cosa che erdogan non è. Ci vorrebbe un leader che riuscisse a non inimicarsi il suo stesso paese, cosa che erdogan non sa fare. In pratica ci vorrebbe una persona intelligente, ed erdogan non lo è!!!

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mer, 20/07/2016 - 13:39

Erdogan, con queste sue idee balzane per il XXI secolo, rischia di far fare una brutta fine a lui, alla Turchia e a vari stati con lo scatenare entro breve una guerra fratricida che potrebbe coinvolgere tutta l'area della prima divisione asiatica dell'Impero Bizantino con capitale Costantinopoli(più la parte europea di alcuni paesi balcanici,di alcuni stati del golfo Persico e dell'Africa Settentrionale) avendo contro indirettamente anche Nato, Russia ed Israele). Si tornerebbe indietro di ben 1800 anni. Se poi nel conflitto entrasse La Cina o la Korea del Nord sarebbe la guerra mondiale, forse atomica, tanto temuta

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Mer, 20/07/2016 - 14:11

benissimo, quindi egregi incapaci di Bruxelles piantatela nel vostro intento di trascinare a tutti i costi un paese islamico dittatoriale e medio-orientale in un altro continente.

Ritratto di lucianoch

lucianoch

Mer, 20/07/2016 - 14:29

Il genio Gentiloni dice:

vince50_19

Mer, 20/07/2016 - 16:19

alberto_his - Sempre il solito giochino degli schemi secondari di Popper. L'Italia simile alla Turchia per gli intenti da lei citati? E Renzi con l'Italicum e il novello senato? E che dire di Montanelli.. (Corsera 8.98)"Come in tutte le altre pubbliche attività, anche nella giustizia c'è un dieci per cento di autentici eroi pronti a sacrificarle carriera e vita, ma senza voce in un coro di "gaglioffi" che c'è da ringraziare Dio quando sono mossi soltanto da smania di protagonismo." Anche lui un sovversivo? La situazione in Turchia si aggrava con l'istituzione della pena di morte, il mancato rispetto della convenzione di Ginevra nei confronti dei militari, arresti indiscriminati fra magistrati, insegnanti, chiusura di emittenti, stampa avversaria e di tutto quello che potrebbe impedire a Erdogan di diventare sultano ottomano. Erdogan è stato scelto a seguito di elezioni chiudendo prima giornali e media turchi contrari a lui: questo lo ricorda o no?

alberto_his

Mer, 20/07/2016 - 17:35

@vince50_19: sapendo chi legge le righe in questo sito ho fatto un parallelo più centrato: Renzo non si discosta molto da quel modello. L'operato di Erdogan è molto criticabile per diversi motivi, alcuni dei quali li hai citati. Sicuro che il golpe avrebbe portato la Turchia in una situazione migliore? I militari mai hanno risolto qualcosa per il proprio paese e di certo non sono garanti né di libertà, né di democrazia; servono interessi di élite, interne o esterne che siano. Erdogan verrà giudicato dalla storia per quanto fatto finora e per quanto, a mio avviso anche più importante, sta per fare.

vince50_19

Gio, 21/07/2016 - 08:12

alberto_his - Ho forse fatto qualche cenno ai golpisti, loro meglio di Erdogan? Non mi pare, anche perché - come ho paventato in altro mio intervento - questo golpe è tutto da chiarire, al punto che questo repulisti che Erdogan sta mettendo in atto secondo "logiche personali e di potere assoluto" (la parola democrazia nell'Islam NON esiste, visto che sta instaurando una sovranità islamica) possa essere stata una sua macchinazione proprio per ridurre la Turchia alle sue desiderata: sul modello dell'antico sultanato ottomano. Cavoli suoi, dopo tutto, ma mi auguro che venga isolato dal resto del mondo e che, se può, provi accuse di intromissione verso altri stati. "Lo Stato ha il dovere di trovare i colpevoli". Lui è lo stato, ovviamente, ovvero .. "Le roi c'est moi!".. Stia bene e grazie al moderatore se pubblicherà.

Armandoestebanquito

Dom, 07/08/2016 - 22:44

I TURCHI VOTANO, l'ITALIA NON VOTA. POI SE VOTANO BENE O MALE E' UN'ALTRO DISCORSO. MA, "LA TURCHIA VOTA, L'ITALIA NON VOTA"

giovanni PERINCIOLO

Lun, 08/08/2016 - 10:52

arkangel72. Se il mossad fosse stato coinvolto nel colpo di stato oggi non si parlerebbe del neo sultano e delle sue pazze mire ma si parlerebbe molto più sobriamente e ipocritamente delle esequie di Erdogan.....