Magistratura, Forza Italia: "Ora subito una legge su separazione delle carriere"

A rilanciare la storica battaglia degli azzurri è il deputato Francesco Paolo Sisto

"Ho chiesto alla presidenza della commissione Affari costituzionali, di cui sono componente e capogruppo per Forza Italia, l'immediata calendarizzazione della proposta di legge di iniziativa popolare, a cura delle Camere penali, sulla separazione delle carriere dei magistrati". L’annuncio è del deputato di Forza Italia Francesco Paolo Sisto, che rilancia così la storica battaglia degli azzurri.

Dunque, il forzista aggiunge: "Il provvedimento è stato posto in quota opposizione per garantirne una rapida trattazione. La mia richiesta è stata accolta. Auspichiamo perciò un iter rapido per un testo ampiamente atteso, che intende risolvere una volta per tutte una questione annosa quanto fondamentale della nostra democrazia".

Da quanto si apprende, il testo si compone di dieci articoli e si pone l’obiettivo di dar vita a due diverse carriere all'interno della magistratura: quella requirente e quella giudicante, entrambe "autonome e indipendenti da ogni potere". Oltre alla separazione delle carriere, inoltre, il testo mira ad introdurre altre novità: una sorta di depotenziamento dell'obbligatorietà dell'azione penale e la possibilità per gli avvocati e i professori di diritto di essere nominati "a tutti i livelli nella magistratura giudicante".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

corivorivo

Mer, 16/01/2019 - 18:39

è come dire al ladro: non rubare!

GPTalamo

Mer, 16/01/2019 - 19:03

Sarebbe molto piu' importante una legge sul conflitto di interessi, per cui un magistrate non puo' appartenere pubblicamente ad una forza politica. E' inevitabile che abbiano le proprie opinioni, ma essere iscritti ad un partito e' un'altra cosa.

carlottacharlie

Mer, 16/01/2019 - 19:09

Giusta separazione. Bisognerebbe anche separare gli idioti giudicanti da chi usa logica e buonsenso, intelletto e cultura già che, la maggioranza, sono da disprezzare.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 16/01/2019 - 19:15

A leggere la barzelletta di tale Francesco Paolo Sisto mi tocca persino dare ragione al mio amico Hernando. Ma benedetto Paolo Sisto... se questa riforma della magistratura non siete riusciti a farla quando il centrodestra governava l'Italia con ampio margine, quando Forza Italia era di gran lunga il primo partito del paese, quando per il Berluska era una ragione di vita fuggire dai giudici... ci spieghi perchè "Ora subito una legge su separazione delle carriere" quando il governo sta attaccato col nastro adesivo e questa riforma non è una priorità per nessuno?

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 16/01/2019 - 19:31

Laureato in giurisprudenza ho lavorato come ufficiale di Polizia Giudiziaria nella GdiF ed ho conosciuto ottimi magistrati. Però ho sempre ritenuto che magistratura inquirente e magistratura giudicante dovrebbero essere due corpi separati, così come é nella gran parte dei paesi del mondo occidentale. Speriamo che questo governo tanto zoppicante riesca a fare il miracolo.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 16/01/2019 - 19:44

e mi pare giusto! lo dimostrano i 25 anni di accanimento giudiziario a berlusconi: zero prove, tante le cause! e se fosse per me sarei già durissimo con la magistratura: fanno magistratura soltanto coloro che hanno fatto polizia o carabinieri o forze simili, da sottufficiali per i primi 15 anni e ufficiali per 5 anni, poi dovranno fare praticantato con un vero giudice per 3 anni e poi potranno esercitare il mestiere per 2 anni in prova. se fanno bene il lavoro e non fanno andare in galera innocenti, possono essere confermati. al primo innocente che mandano in galera, via a casa e risarcimenti alle vittime della giustizia a carico del giudice che sbaglia !!

giuseppe_s

Mer, 16/01/2019 - 19:47

CHISSA' CHE NON FINISCA L'ERA DEL CAOS DELLA MAGISTRATURA!

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 16/01/2019 - 20:05

Mandano il governo al macello dopo che quando erano al governo loro non hanno battuto un chiodo. Potevano farlo anche quando il pd governava.....

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Mer, 16/01/2019 - 21:44

Ben venga e subito ma che valga pure per i tantissimi avvocati personali dei renzusconi vari. Chi é deputato o senatori lasci il lavoro da avvocato, per il tempo della carica. questo vale peró pure per i tantissimi industriali o padroni di cliniche private.

Ritratto di faman

faman

Mer, 16/01/2019 - 22:39

FI propone questa legge? dopo tanti anni di governo non sono riusciti a realizzarla e ora FI vorrebbe che la realizasse questo governo?

VittorioMar

Gio, 17/01/2019 - 07:53

..sono almeno 20 anni che ne parlano,speriamo sia la volta buona !!...non ci sono riusciti quando erano al Governo...che ci riescano dall'OPPOSIZIONE !!!

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Gio, 17/01/2019 - 08:59

X 02121940: "Laureato in giurisprudenza ho lavorato....." tutto OK, ma cerca di farlo entrare anche nella dura cervice di tanti commentatori di quest'articolo.