Malgioglio loda Salvini: "Sui migranti non sbaglia a capire chi entra in Italia"

Anche se dice di non capire la politica, il cantautore Cristiano Malgioglio sponsorizza Matteo Salvini

Malgioglio loda Salvini: "Sui migranti non sbaglia  a capire chi entra in Italia"

Anche se dice di non capire la politica, il cantautore Cristiano Malgioglio sponsorizza Matteo Salvini: "Ho detto che mi è molto simpatico e mi piace perché risponde sempre a tutti. Amo i capaci di scendere fra la gente. Lui lo fa spesso". E ancora: "Io sono gay. Lui un ministro dell’Interno, almeno mi pare, che trova il tempo per essere riconoscente, dimostrando grande cortesia. Non tutti ne sono capaci".

Nell'intervista al Corriere della Sera, Malgioglio poi racconta di aver avuto altri incontri col vicepremier: "L’ho incrociato due volte. La prima a Rtl, la seconda mentre da Barbara D’Urso ballavo sui tacchi. Al suo sorriso, ho sentito il dovere di spiegare, “Onorevole, non canto sempre in bilico sulle zeppe”. È tranquillo".

Anche sull'immigrazione il cantautore approva il pensiero salviniano: "Mi considero un emigrante, i miei parenti cercarono fortuna a Sidney. Vorrei accogliere tutti i disperati e dargli un lavoro, ma non è il mio mestiere! Salvini in campagna elettorale è stato chiaro sui propositi e li sta realizzando. Non sbaglia a voler capire chi entra in Italia. La sera io mi devo far accompagnare perché dopo tre furti, ho paura. Tanti sanno dove abito".

Commenti