Galli, virologo sessantottino che "okkupa" giornali e tv

Ecco chi è Massimo Galli, responsabile del reparto di malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, con un passato nelle fila del movimento studentesco del '68

“Io solitamente sto nel mio studio bunker e macino lavoro di vario tipo, sia chiaro, ma oggi sono già a 7/8 interviste”. È ciò che rivelava Massimo Galli, responsabile del reparto di malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, in un’intervista rilasciata a Selvaggia Lucarelli nel maggio scorso.

Da allora, a parte l’arrivo della seconda ondata di contagi da coronavirus, nulla sembra essere cambiato. L’infettivologo del Sacco che ha dedicata la prima parte della sua carriera a curare i malati di Hiv in sordina, ora continua a presidiare tutte le trasmissioni televisive, senza mai rinunciare agli annunci dal tono più che allarmistico. Intervenendo ad Agorà, ha chiarito che l’Italia si deve rassegnare. Ormai si tratta solo di capire "quando arriveremo alla situazione francese, non se vi arriveremo”. Insomma, secondo Galli il nostro Paese è destinato a vivere un secondo lockdown. E dai numerosissimi interventi pubblici delle ultime settimane, per Galli, la colpa di questa situazione è ovviamente degli italiani che, dopo tre mesi di quarantena, hanno vissuto una “folle estate del liberi tutti”, favoriti anche dai messaggi dei ‘negazionisti’.

La lite tra Galli e Zangrillo

Tra questi, Galli annovera anche il professor Alberto Zangrillo, primario di anestesia e rianimazione dell'ospedale San Raffaele di Milano, che, differentemente da lui, tende a lanciare messaggi notevolmente più rassicuranti. Una diatriba che, negli ultimi giorni, si è riaccesa quando Zangrillo, ospite de L’Aria che tira, ha risposto a distanza alle continue insinuazioni del suo "antagonista": “Questo accusare senza mai fare chiaramente il nome è forse figlio della sua antica militanza sessantottina di cui si fa vanto; allora il nemico veniva additato senza nominarlo”.

E ha aggiunto: “Lui ha un modo molto semplice per risolvere il suo problema ed è quello di presentare una denuncia alla procura della Repubblica contro il professor Alberto Zangrillo. Io non l’ho mai nominato né accusato”. Galli, ospite di Carta Bianca, ha replicato:"Non posso querelarlo perché il reato di negazionismo e riduzionismo non esiste in questo Paese. Forse per fortuna…”. E, non pago di questo, ha aggiunto: “Ciascuno è responsabile di quello che dice e delle basi scientifiche su cui parla. Se lui ritiene di essere stato attaccato, è un problema suo. Il mio problema non è occuparmi di questa persona o di altri che hanno passato l’estate a dire cose che puntualmente non si sono avverate”. Il classico ragionamento da sessantottino: o la pensi come me o sei contro di me. D’altronde, sempre alla Lucarelli, aveva confessato che, ai tempi dell’università, era“uno dei responsabili - per quanto si possa essere responsabili a 20 anni - del Movimento studentesco di medicina, alla Statale di Milano. Nasco sessantottino e non lo rinnego”. Ma non solo. “È ancora il mio orientamento, il “come vedo le cose”, aveva sottolineato con notevole orgoglio.

L'opinione degli esperti sulla diatriba Galli-Zangrillo

Sia Galli sia Zangrillo sono vittime della sovraesposizione mediatica di cui sono stati protagonisti un po’ tutti i virologi e gli scienziati da quando è scoppiata la pandemia. “Sicuramente dovrebbero stare più in ospedale, ma in una fase come questa è anche importante informare l’opinione pubblica senza eccessi. Personalmente non mi infastidisce il loro presenzialismo, ma di più il fatto che diano messaggi troppo contrastanti”, commenta l’esperto di comunicazione Klaus Davi che aggiunge: “Quando litigavano le soubrette come la Carrà e la Goggi o lady Gaga e Madonna ci facevamo una risata. Quando litigano loro sono cavoli perché disorientano l’opinione pubblica e questo è un problema”. Davi, entrando nel merito della disputa tra Galli e Zangrillo, dice: “Le diatribe tra scienziati ci sono sempre state. In questo caso ci sono due scuole di pensiero diverse: una più allarmista e una che tende più a ridimensionare. Entrambe, però, rispondono a due scuole di pensiero scientifiche perché pure Zangrillo parla in base ai casi che sta monitorando, non si inventa le cose”.

Antonio Cassone, già Capo del Dipartimento Malattie infettive, parassitarie ed immuno-mediate dell'Iss, a differenza di molti suoi colleghi ha sempre privilegiato la comunicazione strettamente scientifica, e quando ha scritto articoli e commenti giornalistici lo ha fatto su materia di specifica sua competenza. “Il confronto quando è fatto nelle sedi opportune come le riviste scientifiche o i convegni fa bene alla scienza, i battibecchi in pubblico in tivù o in radio non fanno bene né alla scienza né alla medicina. I media – spiega - non dovrebbero far vedere, talvolta stimolandole certe sceneggiate fra esperti perché così si disorienta in maniera drammatica il pubblico che, poi, magari pensa che si dicano solo sciocchezze personalistiche e non segue i dettami corretti”. E poi aggiunge: “Ci sono esperti che studiano più il paziente ed esperti che studiano più il virus e ognuno dovrebbe parlare in base alle sue specifiche competenze”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di asimon

asimon

Dom, 01/11/2020 - 10:08

che Galli fosse un fazioso di sinistra diventò chiaro anche per chi non lo conosceva quando di fronte alle mascherine di carta igienica distribuite a marzo dalla protezione civile al personale sanitario della Lombardia non volle esprimere nessun giudizio solo perché non voleva mettere in imbarazzo e criticare il governo, questo da un personaggio che è in TV dalla mattina alla notte a parlare di tutto e non ha MAI fatto una critica al governo. Si sta guadagnando la candidatura nel PD alle prossime comunali o regionali

Ritratto di pipporm

pipporm

Dom, 01/11/2020 - 10:09

Buono a sapersi. Questi hanno fatto il '68 per garantirsi fama e denaro oggi. Fortunatamente il Giornale ce ne da informazione. Quindi come nelle intenzioni riterrei che Galli non è attendibile.

CICERONE24

Dom, 01/11/2020 - 10:10

Uno che rilascia 7-8 interviste al giorno non credo che abbia molto tempo per lavorare. Ha poi dichiarato di voler declinare gli inviti a partecipare a trasmissioni televisive per almeno una settimana… ma magari, non ne possiamo più dei suoi anatemi a senso unico. Bravo, non rilasciare più interviste e stai di più in ospedale…

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Dom, 01/11/2020 - 10:15

Massimo Galli torna a macinare dati del tuo Bugigattolo e non romperci le scatole col fuffa virus. Ci state raccontando solo un sacco di balle.

beed

Dom, 01/11/2020 - 10:17

Che senso ha scrivere un articolo per denigrare o delegittimare un medico che ha sempre sostenuto che questa pandemia non si era esaurita e che bisognava evitare un "liberi tutti". Questo "Giornale" e la sua redazione hanno continuato a minimizzare, negare l'evidenza, e ora? Vi scuserete come a Marzo/Aprile? Personaggi come Sgarbi, Salvini e Meloni cambieranno di nuovo sommessamente idea? I giornalisti di questo paese rispecchiano la scarsa cultura, il poco rispetto, la volgarità dei cittadini di questo paese.

Giorgio Colomba

Dom, 01/11/2020 - 10:24

Da quegli anni "formidabili" all'odierno Covid, con certi virus si cresce, si campa e si fa pure carriera.

pilandi

Dom, 01/11/2020 - 10:27

@beed non tutti i giornalisti...diciamo quelli del Giornale, di Liberoquotidiano e di qualche sito di clickbait. In merito a psycho, felpino e alla pesciara non mi esprimo che è meglio.

TIRATARDI

Dom, 01/11/2020 - 10:33

Si sta preparando un posto in politica e visto le menti eccelse che abbiamo dovesse un giorno entrare nell'ennesimo governo di sinistra lo metterebbero "ai trasporti"

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 01/11/2020 - 10:34

Ma scusate, se tutti questi ciarlatani che intasano giornali e televisioni """ CHE SI PRENDO TUTTI I MERITI DELLE VITTORIE, DANDO LE COLPE DELLE SCONFITTE AI SUBORDINATI, PERCHÈ NON LAVORANO COME TUTTI GLI ALTRI, DANDO A UNA SOLA PERSONA CON ACCORDO DI RACCONTARE VERAMENTE COME STANNO I FATTI, SENZA RACCONTARCI FRIGNACCE"""!!!

antonmessina

Dom, 01/11/2020 - 10:51

uno che abbandona il figlio perche disabile non mi piace a prescindere

SemprePiùBasito

Dom, 01/11/2020 - 10:56

La bassezza etica di questi nostri virologhi.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 01/11/2020 - 11:01

@beed h. 10,17: ho difficoltà, nonostante tutto, condividere la difesa di un virologo come Galli, certo è che negli ultimi 7-8 mesi lo abbiamo sempre visto, intervistato in continuazione. Mi viene il dubbio che il suo mestiere non sia fare il virologo ma il propagandista di se stesso. Per quanto riguarda i giornali e giornalisti di questo Paese, spero non le sia sfuggita la deriva sinistra dell'80-90% dell'informazione. Semmai dia un occhiata a Travaglio anche se del giornalista ha ben poco. Auguri caro.

BEPPONE50

Dom, 01/11/2020 - 11:01

Informazione Faziosa e Discustosa a questo punto Basseti e Zangrillo che hanno presenze molto di piu non se ne parla. Inoltre la scienza non ha colore politico Io il sessantotto lho vissuto nella'anno accademico 1969 1970 al Politecnico di Torino non si sono potuti dare gli esami c'era una battaglia fra Comunisti Fascisti ed anarchici distrussero istituto di Fisica e Chimica La storia bisogna raccontarla per bene come quando si dice che i partigiani erano solamente comunisti invece ci sono stati TANTI DEMOSCRISTIANI

marzo94

Dom, 01/11/2020 - 11:13

A febbraio e marzo quando vedevo questo individuo (lui come Lopalco) giravo subito canale, puzzava di propaganda ( a se stesso) lontano un miglio. Ammantato di finta scienza propinava le sue verità come fossero le tavole dei comandamenti. Colpevole recidivo Mario Giordano che gli ha dato tanto spazio e visibilità anche a destra, propinandolo come vate scientifico sui canali mediaset.

silvano45

Dom, 01/11/2020 - 11:17

Ma quando lavorano politici ministri consulenti esperti se sono sempre in tv o fanno interviste?

Fjr

Dom, 01/11/2020 - 11:17

Ma se rilascia 7/8 interviste tempo per lavorare gliene resta?Mio padre 87 enne ricoverato a gennaio più morto che vivo è uscito dal Niguarda sano e salvo grazie a un miracolo,per chi ci crede,ma soprattutto a una “semplice” trasfusione di plasma,da quel giorno ho smesso di credere a certi venditori di pentole

bernardo47

Dom, 01/11/2020 - 11:25

Tutti abbiamo un passato un po’ rivoluzionario e sognante..,..., ma questa del Covid e’ una cosa molto seria purtroppo......e va saputa gestire con intelligenza, come fa Galli......

xgerico

Dom, 01/11/2020 - 11:27

Tutti a criticare questo e quello ma ce ne fosse uno che scriva "hai sbagliato bisognava fare così"!

silvano45

Dom, 01/11/2020 - 11:31

Se parli bene o non critichi mai un governo di incapaci illiberale e non legittimato dal voto popolare e passi giornate e notti tra interviste e tv non puoi che essere un nuovo e degno candidato del PD.Certo che trovo strano o forse no che molti sesattotini aderenti o simpatizzanti di movimenti di sinistra di allora siano oggi ricchi e borghesi signori.

antoniopochesci

Dom, 01/11/2020 - 11:32

La stima nei confronti del dott. Galli che ho ascoltato soprattutto nella prima fase della pandemia rimane immutata. Cum grano salis però. E' comodo infatti fare la Cassandra e prospettare scenari terrificanti solo per dire ex post che "io ve lo avevo detto". Un po' come quel tale Ricciardi, consulente del Ministro della Salute, e quindi con un ruolo istituzionale, che a primavera preconizzò ben 150 mila terapie intensive a giugno. Tutto dimenticato. Mentre ancora adesso c'è chi schernisce il prof. Zangrillo, il prof. Bassetti, il prof. Remuzzi, ecc "rei" di aver cercato di squarciare il velo del paura e di riportare un po' di serenità nella narrazione tombale propagata dal PENSIERO DOMINANTE. Se qualcosa mi permetto di rimproverare a loro: ma chi ve lo ha fatto fare? Potevate benissimo intrupparvi anche voi nel gregge belante che preferisce la dittatura della paura alla democrazia del dissenso. Anche, nel caso, sbagliando.

jaguar

Dom, 01/11/2020 - 11:36

xgerico, Galli non sbaglia nulla perchè non fa nulla, è sempre in tv.

Ritratto di pipporm

pipporm

Dom, 01/11/2020 - 11:41

Quale un virologo attendibile di destra? Il Giornale deve informarci

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Dom, 01/11/2020 - 11:53

Quando appare in TV lo pagano? Non é comunque il solo, anche Bassetti da Genova é ultrapresente. Sono diventati quasi dei personaggi "alla D'Urso" o "alla Palombelli" o "alla Gruber".

antoniopochesci

Dom, 01/11/2020 - 11:54

C'è un tale che, smarritosi in qualche strada della Palestina, vede ovunque sbagli altrui e mai i propri; e non manca mai occasione di ragliare e di sputare sul piatto del giornale che lo ospita. Non solo. Sale in cattedra illudendosi di bacchettare chiunque gli capiti sotto mano, fino a definire il Giornale un "giornaletto" con articoli scritti male e scopiazzati peggio. E' lo stesso maestrino però che non capisce la differenza tra un EMENDAMENTO emesso ( sic! ) dal Governo ed un PROVVEDIMENTO ( manco fosse la ministra Azzolina che confonde INFRAZIONE con EFFRAZIONE). E' lo stesso maestrino che, dulcis in fundo, scrive che IL POTERE LOGORA CHI NON L'HA'( sic!). Insomma è uno spasso: solo che non si accorge di esserlo.

agosvac

Dom, 01/11/2020 - 12:03

Ci sono esperti che studiano più i pazienti ed esperti che studiano più il virus. Il problema è che chi studia i pazienti ha più percezione degli effetti del virus perché cerca di curarli. Chi studia il virus spesso neanche conosce gli effetti che ha su chi è contagiato. Tra l'altro non mi risulta che gli studiosi del virus abbiano capito granché su come agisce, vanno un po'di qua ed un po' di là, neanche sanno realmente come ci si contagia. Fanno ipotesi che poi vengono smentite da altri colleghi. Il fatto è che i contagi aumentano anche con l'uso intenso delle mascherine e dei lavaggi "consigliati" nonché della distanza di sicurezza(???).

Ritratto di ierofante

ierofante

Dom, 01/11/2020 - 12:04

Articolo grottesco come la maggior parte dei commentatori che si ostinano a tapparsi gli occhi di fronte alla cruda realtà dei fatti. Purtroppo e sottolineo purtroppo, quel signore che con disprezzo definite il sessantottino già a maggio giugno aveva ben chiaro in mente lo scenario futuro se si fossero tenuti determinati comportamenti. E, sempre purtroppo, ci aveva anche avvisati. Ma voi avete anteposto e dato credito all' opinione di un geometra piuttosto che a quella di uno scienziato.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 01/11/2020 - 12:08

@xgerico - vedi i comnportamenti che avete fatto semper voi all'opposizione? O forse eravate anche molto peggio. Ma allora non t ilamentavi. Quindi, ora stai muto.

anfo

Dom, 01/11/2020 - 12:13

Tranquilli compagni, tra non molto il trinariciuto ve lo troverete a fare politica! State sereni.

anfo

Dom, 01/11/2020 - 12:17

bernardo47 lei avrà un passato da sognatore rivoluzionario...... è ne porta i segni!

Ritratto di randel

randel

Dom, 01/11/2020 - 12:20

Comunque, alla luce dei fatti.....forse Galli aveva ed ha ragione e Zangrillo un pò meno......che poi sia sessantottino è un altro discorso.

ex d.c.

Dom, 01/11/2020 - 12:22

Sicuramente un ottimo medico ma un pessimo comunicatore. Ottima la sua decisione di non presentarsi più in TV a sparlare dei colleghi ed a seminare panico

marcoda

Dom, 01/11/2020 - 12:23

Per il Giornale: continuate così, a rifiutare l'evidenza e attaccare a testa bassa come i muli, che fate diventare di sinistra perfino me.

ziobeppe1951

Dom, 01/11/2020 - 12:27

Dalla faccia di kompagno si vede chiaramente che ha preso la laurea col 6 politico

manson

Dom, 01/11/2020 - 12:28

Quest’estate invece era Zangrillo col suo clinicamente morto a imperversare. Non è un reato diffondere false informazioni mediche? Ieri Bassetti è stato su Sky tutto il pomeriggio a dire di curarsi in casa!

bernardo47

Dom, 01/11/2020 - 12:29

viva Galli e..su Zangrillo meglio tacere....

Happy1937

Dom, 01/11/2020 - 12:30

Come tutti i sessantottini chi la pensa diversamente da lui viene definito ballista o anche molto peggio, senza neppure tentare di confutarne scientificamente le tesi.

bernardo47

Dom, 01/11/2020 - 12:35

Anfo si vede bene che lei ha un pensiero asfittico.......si apra la mente e sogni.....fa bene alla salute!

stefano.f

Dom, 01/11/2020 - 12:53

Non essendoci un governo eletto e riconosciuto dal 70% del popolo italiano ,è ovvio che sono costretti a far parlare i virologi. In una situazione normale il governo parla direttamente ai cittadini. Quì il governo non eletto FA LE COSE DI NASCOSTO e mette la faccia dei virologi. Tutto quì.

Yossi0

Dom, 01/11/2020 - 12:57

speriamo che non sia uno dei tanti laureati politici cioè laureati grazie all'ideologia del momento, che purtroppo incontrò il favore di docenti più conformisti che convinti che distorsero il merito a favore dell'ideologia permettendo agli scalmanati di "supportare" nel corso degli esami, i gruppettari che così ottenevano il voto politico. Quanto sopra dedicato a chi ha la memoria corta o non ha vissuto queste vicissitudini.

ghorio

Dom, 01/11/2020 - 13:00

Sì ma anche Galli non mi pare che sia coerente con le sue varie valutazioni e il Sacco naviga a vista, con tante contraddizioni. I virologi e dintorni dovrebbero essere baanditi dalle tv e dai giornali.

nino49

Dom, 01/11/2020 - 13:03

Non capisco come si possa demonizzare il prof Galli, unica persona di buon senso in questa "babele" di esperti e virologi improvvisati! Ha sempre sostenuto che era necessario non abbassare la guardia anche quando altri "illustri" scienziati cantavano già vittoria sostenendo che il virus "era clinicamente morto"! Quando in Italia non si ha nulla da argomentare ecco che si butta tutto in politica.

Ritratto di bracco

bracco

Dom, 01/11/2020 - 13:29

Il sessantotto un cancro per l'Italia

sergion49

Dom, 01/11/2020 - 14:00

Mamma mia che perdita ! Era ora che andasse a lavorare.

Ritratto di Beppe58

Beppe58

Dom, 01/11/2020 - 15:17

Nessuna fiducia ai figli e nipoti del '68. L'origine di tutti i mali italiani.

fabioerre64

Dom, 01/11/2020 - 15:25

@nino49, il prof Galli non fa altro che terrorizzare la gente raccontando anche un sacco di palle, salvo essere smentito dagli stessi cittadini, memorabile la notizia di qualche giorno fa sul pronto soccorso del suo ospedale al collasso, salvo poi vedere un video, girato il giorno dopo, con il pronto soccorso ed antistante piazzale del suo ospedale completamente VUOTO!

ilrompiballe

Dom, 01/11/2020 - 15:30

Molti hanno "parlato", pochi hanno "fatto", e magari finiranno sotto processo.

RolfSteiner

Dom, 01/11/2020 - 15:31

Tra virologo e infettivologo mi sembra che ci sia una differenza sostanziale. Uno studia la causa, l'altro l'effetto. Mi sembra, sempre in attesa di qualche smentita. Insomma, pur se tutti sono medici, un cardiologo non e' un dermatologo e un ginecologo non e' un ortopedico.

anfo

Dom, 01/11/2020 - 15:34

bernardo47 la sua condizione l'ha affermata lei! Mi compiaccio per le sue doti di psicologia.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Dom, 01/11/2020 - 15:42

....e come disse il viceministro Sileri( unica persona valida nel governo) se mi ammalassi in modo critico portatemi da Zangrillo....pipporm, pilandi ecc. ecc capite perché siete dei mediocri e probabilmente dei falliti

BEPPONE50

Dom, 01/11/2020 - 15:45

In questo preciso momento su ra1 C'e Bassetti che sta superando di gran lunga Galli

Ritratto di ierofante

ierofante

Dom, 01/11/2020 - 15:51

fabioerre64 - Ma Lei si informa solo tramite questo giornale e simili?? Infatti se si fosse informato correttamente avrebbe evitato una figura veramente barbina. Quel video da Lei richiamato è una bufala, questa si memorabile, un falso o se vuole una truffa. La realtà dell'ospedale Sacco, ahimé, E' quella dscritta dal Prof. Galli

Ritratto di HARIES

HARIES

Dom, 01/11/2020 - 16:11

@ Beed Hai ragione. Galli è uno dei medici più preparati e saggio che abbiamo in Italia. Peccato che non l'ha capito uno dei giornalisti di spicco in questo momento: Porro. E' evidente che dopo il battibecco che c'è stato tra i due (e secondo me dovuto soltanto ad una svista di comprendonio da parte del giornalista), il Porro adesso spinge IL GIORNALE a fare servizi "contro" Galli.

SemprePiùBasito

Dom, 01/11/2020 - 16:33

In effetti anch'io nel '68 mi sono trovato in quella rivolta studentesca, ma dall' altra barricata tanto che per fare l'esame di matura dovemmo liberare la scuola dagli occupanti di sinistra, si quelli che sono andati, con la loro ignoranza, avanti merito il sei politico. Ora capisco tante cose e come sono stati occupati certi posti importanti ... non la professionalità ma la politica

no_balls

Dom, 01/11/2020 - 16:39

A destra non sono mai stati capaci di valutare i politici..e' notorio.Figuriamoci valutare i virologi. Siete bravissimi a schierarvi dalle parti sbagliate. Ma come fate?

Totonno58

Dom, 01/11/2020 - 16:53

"Virologo sessantottino"?!?Direi di lasciare a quel mentecatto di Zangrillo l'esclusiva di questa amenità.

Ritratto di giangol

giangol

Dom, 01/11/2020 - 16:54

È un tesserato del partito odia italiani

Scirocco

Dom, 01/11/2020 - 17:07

Non c'era dubbio che fosse tendente al rosso. Io nel 68 ero dall'altra parte, nel senso di quelli che studiavano seriamente e non indicevano inutili scioperi solo per non studiare, per questo da subito il saputello Galli mi era risultato antipatico. Sicuramente si candiderà con il PD: è proprio il soggetto mancante all'Armata Brancaleone di Zingaretti.

Ritratto di highlander01

highlander01

Dom, 01/11/2020 - 17:21

Per favore, questo "tizio", ha detto che non apparirà più in televisione e non si farà più vedere... E meno male l'"Evaristo e l'Ernesto" erano stufi di vederlo e sentirlo blaterare! (Per chi non avesse capito chi sono, questi due fatevelo spiegare da qualche Lombardo doc....)In ogni caso, spero che finalmente si dia da fare invece che con la bocca con le mani ed il cervello in un laboratorio, sempre che ci sappia lavorare!

Maura S.

Dom, 01/11/2020 - 18:00

Galli chi? Quello che per farsi notare deve terrorizzare chi l'ascolta. Che si occupi piuttosto di chi ha bisogno di aiuto in ospedale invece di fare la "STAR" in televisione.

moichiodi

Gio, 05/11/2020 - 11:10

Se fosse ottantottino andrebbe bene? Quando qualcuno non è gradito lo si indica come un mostro. Il meto schizza fango.