Militanti FdI aggrediti a Torino: "Botte, pugni, calci, colpi di catena in testa..."

Enrico Forzese, responsabile dei giovani di Fratelli d'Italia a Torino, ci ha raccontato nei dettagli l'aggressione choc ai militanti

Fratelli d'Italia nel mirino. Per le delegazioni locali del partito guidato da Giorgia Meloni non è un periodo semplice a causa delle continue aggressioni subite in diverse città del Paese. L'ultimo episodio, uno dei più gravi degli ultimi mesi, si è verificato a Torino ieri mattina, durante un banchetto pacifico organizzato dalla sezione giovani di Fratelli d'Italia guidata da Enrico Forzese. Ogni settimana, i militanti organizzano i banchetti nei mercati del capoluogo piemontese per concretizzare il lavoro e mostrare la vicinanza alla cittadinanza ma sono continuamente oggetto di attacchi e minacce, che sabato si sono trasformati in una vera aggressione fisica ai danni dei militanti che presenziavano al banchetto del mercato di Barriera Milano, nella periferia nord di Torino.

"Purtroppo, quello che è successo è diventata un po' una prassi a Torino", ci dice Enrico Forzese che abbiamo raggiunto telefonicamente: "È una continua escalation che va avanti da un anno circa. Si è partiti prima con un pestaggio sotto casa ai danni miei e di un altro ragazzo all'uscita dalla nostra casa. Tre settimane fa hanno circondato il nostro banchetto in un'altra zona della città con le solite minacce, tentativi di rubare il materiale e tentativi di spaccarlo. Due settimane fa hanno letteralmente devastato la nostra macchina durante un giro d'affissioni, inseguendo i nostri ragazzi con cinghie, catene e bucando le ruote a colpi di coltellate. Hanno spaccato tutti i vetri e via dicendo...".

Una situazione che è esplosa questo sabato, come racconta Forzese: "In Barriera di Milano si sono presentati in 5 al nostro banchetto dove c'erano solo 3 militanti. Li hanno prima circondati, poi hanno cominciato a insultarli, le solite minacce... Hanno chiesto di me e poi hanno proseguito con altri episodi di scherno relativi a situazioni di 10 anni fa. Poi sono passati direttamente ai fatti, cercando di rubare le bandiere. Quando i ragazzi hanno provato a tenersi le bandiere apriti cielo... Botte, pugni, calci, colpi di catena morbida da bici in testa...". A pubblicare il video dell'aggressione è stato per primo Guido Crosetto e da quelle immagini si individuano due attivisti con le mani insanguinate, evidentemente feriti nell'aggressione: "Sono finiti in ospedale, portati in ambulanza. Hanno rimediato uno 2 punti di sutura alla testa e l'altro un punto solo ma 8 giorni di prognosi entrambi e un grande spavento".

Un'aggressione in piena regola alla quale Fratelli d'Italia a Torino si è purtroppo abituata, anche se è assurdo dirlo, come dice lo stesso Forzese. C'è stato silenzio da parte delle istituzioni attorno a questo episodio di estrema violenza. Il sindaco di Torino Chiara Appendino ha commentato sotto il post di Guido Crosetto esprimendo la sua solidarietà. "Due degli aggressori pare siano stati individuati ma non ho elementi di certezza, lo abbiamo letto dai giornali", ha spiegato Enrico Forzese.

Nonostante lo spiacevole episodio di Barriera di Milano, Fratelli d'Italia a Torino continuerà a essere presente sul territorio con i suoi banchetti: "Andremo avanti con lo stesso impegno e la stessa dedizione, anche perché ci giochiamo una partita fondamentale con le comunali che dovrebbero essere a maggio o giugno. Ma anche perché con questa gente qua, purtroppo, non puoi abbassare la guardia e ridurre la presenza. Sono giusnaturalisti, dal momento in cui dopo due pugni vieni meno, per loro quello è un territorio conquistato. La miglior risposta che possiamo dare, in coerenza con con la nostra storia politica, è raddoppiare l'impegno e gli sforzi ed essere ancora più presenti".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Brutio63

Lun, 15/02/2021 - 10:11

Grande esempio di democrazia sinistra degli orfanelli del muro di Berlino che dettano legge in Italia, grazie anche ai media allineati e genuflessi affetti da evidente strabismo sinistro e che blaterano del rischio razzismo etc e sono silenti complici delle violenze di matrice rossa!

Giorgio Colomba

Lun, 15/02/2021 - 10:17

E' il benvenuto del nuovo esecutivo all'unica opposizione.

Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 15/02/2021 - 10:21

Da aggressori ad aggrediti. Come cambia il mondo

pardinant

Lun, 15/02/2021 - 10:26

Fatto a riprova che il fascismo, come ideologia non è morto, ma ha solo cambiato bandiera!

marinaio

Lun, 15/02/2021 - 10:28

Ennio Flaiano diceva: "I fascisti si dividono in due categorie. I fascisti propriamente detti e gli antifascisti.

clod46

Lun, 15/02/2021 - 10:31

Certo "come cambia il mondo" ma solo per questi strabici di sinistra il mondo non è mai cambiato, continuano a combattere chi la pensa diversamente da loro e continuano a chiamarsi democratici. Ci vuole un bel coraggio!!

glasnost

Lun, 15/02/2021 - 10:34

Le sardine (Prodi-boys) e Famiglia Cristiana hanno detto che l'odio esiste solo a destra. E che forse i ragazzi di FdI si sono picchiati da soli.

Aleramo

Lun, 15/02/2021 - 10:40

Questi fatti ricordano quelli del Biennio Rosso

florio

Lun, 15/02/2021 - 11:12

I comunisti non si smentiscono mai, la democrazia, la libertà esiste solo quando fa comodo. L'odio acceca le menti, il problema che il cervello questi rossi se lo sono fumato da tanto, troppo tempo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 15/02/2021 - 11:13

Ecco le prodezze democratiche delal sinistra.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 15/02/2021 - 11:14

Dove è la solerte magistratura?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 15/02/2021 - 11:15

@pipporm - vedo che giustifichi la violenza a senso unico, classico dei comunisti. E se la facessero su di te? La meriteresti?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 15/02/2021 - 11:16

@glasnost - grandissimo. Attento che i comunisti, tarati, ci credono pure.

Seawolf1

Lun, 15/02/2021 - 11:23

la democrazia degli squadristi...

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 15/02/2021 - 11:33

(s. i.) Questi di FdI sembrano quegli esercenti che stanno continuamente a lamentarsi dell'ennesimo furto subito o della ulteriore rapina da sopportare. Pur sapendo essi di ritrovarsi in un paese in cui la criminalità domina e lo Stato non punisce più. Allora? Di che cosa vi lamentate? Insomma gente che, pur non essendo formata da santi, adora pavoneggiarsi a martiri di chissà che cosa. Alla fine sono solo degli pteroglossi della prosopopea autocompiacente... E che dire del Crosetto, quondam sottosegretario, che, nonostante la mole da corazziere, sembra una pecorella smarrita? Non vogliono credere e, nel contempo, dovere accettare che la situazione in Italia sia proprio questa: la violenza e la prevaricazione sono diventate prassi ben consolidate per dirimere questioni o altro. Effetto fisiologico della potente LdG.

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 15/02/2021 - 11:56

Ora sapete chi sono i veri violenti "i fascisti rossi" appena perdono terreno sul piano democratico e civile ricorrono alla violenza, è una prassi consolidata.

RolfSteiner

Lun, 15/02/2021 - 12:07

pipporm@ devi aver dimenticato di inserire l'alimentatore. O ci sono state interruzioni sulla linea elettrica oggi? Anche ieri forse.

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 15/02/2021 - 12:14

la legge dei maiali rossi

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 15/02/2021 - 12:18

I “Fratelli d’Italia” della Signora Giorgia Meloni sono presenti anche a Torino ed incredibilmente vi sono stati attaccati e colpiti a pugni calci ed addirittura con alcune catene. Fatti che ricordano il secolo scorso, quando esisteva un partito comunista, sinistro ed offensivo, che ha prodotto fatti e persone che hanno superato ogni limite.

sullarivadelfiume

Lun, 15/02/2021 - 12:27

Evvai, comincia la manovra a tenaglia! Naziterroristi inclusivi sotto e massonerie togate sopra fanno polpette di FdI abbandonata a se stessa dal resto del centrodestra. Poi, quando mancheranno pochi mesi alle elezioni, si scatenerà il solito carnevale di processi a orologeria, che in questo momento stanno pazientemente architettando nel silenzio, per Salvini e Berlusconi che si sono illusi con la loro balzanata di riportare a casa la pellaccia.

sullarivadelfiume

Lun, 15/02/2021 - 12:28

@pipporm, servo inutile, perfino a te stesso.