Moscovici, record di "missioni" istituzionali in Francia

Moscovici, francese di ferro, a Parigi è di casa anche con l'abito di Commissario Ue. Valanga di missioni a Parigi per "spiegare" l'Europa ai francesi

Moscovici, record di "missioni" istituzionali in Francia

"Non ci sono due pesi e due misure, le regole sono le stesse per tutti. Non è in discussione il fatto di avere un trattamento privilegiato per alcuni ed esageratamente severo per altri". Il Commissario Ue agli Affari Economici, Pierre Moscovici, predica imparzialità. Lui tutela gli interessi dell'Europa, non quelli della Francia. Eppure è sotto gli occhi di tutti che per Parigi c'è un trattamento diverso rispetto a quello riservato a Roma. Moscovici ha infatti dato il suo assenso per lo sformento di Parigi che si appresta a varare una manovra oltre il tetto del 3 per cento. Al cuore non si comanda. E Moscovici, francese di ferro, a Parigi è di casa anche con l'abito di Commissario Ue. Come sottolinea la Notizia, la Francia negli ultimi mesi è stata la meta esclusiva delle missioni del Commissario.

Per ben 32 volte su 33 i suoi viaggi hanno avuto come destinazione anche la Francia. Ad esempio dal 3 al 4 settembre Moscovici è stato a Parigi per una serie di interviste rilasciate da Rfi, France5, Les Echos e Le Figaro. Un tour consluso con il suo intervento al Model European Union, guarda caso sempre nella capitale d'Oltralpe.

Ma non finsice qui. L'attività istituzionale del Commissario Ue è quasi tutta dedicata al suo Paese. Tra giugno e luglio 2018 fa quattro viaggi: tutti passano da Parigi. Prima partecipa all'Assemblea generale della rete di avvocati "Pangea", poi rilascia interviste, incontra politici francesi e i revisori della Corte dei conti. C'è anche il tempo, sempre nel corso dell'estate di un intervento al seminario "Domani, il futuro dell'Europa, è la sinistra". Ma Moscovici è proprio di casa in Francia soprattutto tra Aprile e maggio. Fa unidci viaggi istituzionali che hanno tutti come destinazione la Francia. Conferenze con le imperse locali, incontri con plitici ed editorialisti, interventi al Consiglio delle Regioni. Non c'è un solo viaggio di Moscovici che non abbia tra le tappe "casa sua". Ma nel suo andare su e giù per l'"hexagon" di certo non ha maturato la convizione di avere un occhio di riguardo in più per il suo Paese...

Commenti