Moscovici, record di "missioni" istituzionali in Francia

Moscovici, francese di ferro, a Parigi è di casa anche con l'abito di Commissario Ue. Valanga di missioni a Parigi per "spiegare" l'Europa ai francesi

"Non ci sono due pesi e due misure, le regole sono le stesse per tutti. Non è in discussione il fatto di avere un trattamento privilegiato per alcuni ed esageratamente severo per altri". Il Commissario Ue agli Affari Economici, Pierre Moscovici, predica imparzialità. Lui tutela gli interessi dell'Europa, non quelli della Francia. Eppure è sotto gli occhi di tutti che per Parigi c'è un trattamento diverso rispetto a quello riservato a Roma. Moscovici ha infatti dato il suo assenso per lo sformento di Parigi che si appresta a varare una manovra oltre il tetto del 3 per cento. Al cuore non si comanda. E Moscovici, francese di ferro, a Parigi è di casa anche con l'abito di Commissario Ue. Come sottolinea la Notizia, la Francia negli ultimi mesi è stata la meta esclusiva delle missioni del Commissario.

Per ben 32 volte su 33 i suoi viaggi hanno avuto come destinazione anche la Francia. Ad esempio dal 3 al 4 settembre Moscovici è stato a Parigi per una serie di interviste rilasciate da Rfi, France5, Les Echos e Le Figaro. Un tour consluso con il suo intervento al Model European Union, guarda caso sempre nella capitale d'Oltralpe.

Ma non finsice qui. L'attività istituzionale del Commissario Ue è quasi tutta dedicata al suo Paese. Tra giugno e luglio 2018 fa quattro viaggi: tutti passano da Parigi. Prima partecipa all'Assemblea generale della rete di avvocati "Pangea", poi rilascia interviste, incontra politici francesi e i revisori della Corte dei conti. C'è anche il tempo, sempre nel corso dell'estate di un intervento al seminario "Domani, il futuro dell'Europa, è la sinistra". Ma Moscovici è proprio di casa in Francia soprattutto tra Aprile e maggio. Fa unidci viaggi istituzionali che hanno tutti come destinazione la Francia. Conferenze con le imperse locali, incontri con plitici ed editorialisti, interventi al Consiglio delle Regioni. Non c'è un solo viaggio di Moscovici che non abbia tra le tappe "casa sua". Ma nel suo andare su e giù per l'"hexagon" di certo non ha maturato la convizione di avere un occhio di riguardo in più per il suo Paese...

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cir

Sab, 15/12/2018 - 11:46

hai nulla da spiegare . i gilet gialli l' hanno capita benissimo.

Ritratto di Suino_per_gli_ospiti

Suino_per_gli_ospiti

Sab, 15/12/2018 - 11:53

Non sapevo Moscovici fosse francese. Pensavo avesse il doppio passaporto. (Ha il doppio passaporto, chissà quale sarà il secondo?)

Ritratto di moshe

moshe

Sab, 15/12/2018 - 13:37

Mafia lui, mafia la UE

FrancoM

Sab, 15/12/2018 - 13:44

L'Italia deve alzare la voce. Non approvare il bilancio UE e chiedere le dimissioni di MoscoWC. Noi abbiamo la Mogherini che per le prestazioni fornite dovrebbe essere condannata a restituire tutti i soldi che ha incassato.

Malacappa

Sab, 15/12/2018 - 13:45

Chiaro no.....cosa volete di piu'

agosvac

Sab, 15/12/2018 - 13:50

Arrivati a questo punto ormai i vari Juncker, moscovici e compagnuzzi allegri non hanno più importanza, tanto tra pochi mesi moscovici potrà ricongiungersi con la sua amata Francia e per sempre, sempre ammesso che non lo eliminino i gilet gialli nel qual caso la ricongiunzione sarà eterna.

roseg

Sab, 15/12/2018 - 13:53

IMPARZIALITÉ, OBIETTIVITÉ, EQUITÉ, NEUTRALITÉ, EQUANIMITÉ, e bravo il nostro moscovici...fatti una bella scorta di gastroprotettore ahahahahahahahah.

Ritratto di Gius1

Gius1

Sab, 15/12/2018 - 14:02

fino a maggio, poi si puo´candidare al posto di macaron

Tuthankamon

Sab, 15/12/2018 - 14:24

Da buon socialista ha cercato di mantenere il letto ... caldo. Visto che ha appoggiato Macron, ha fatto di tutto per dargli una mano. Una volta si sarebbe detto, "ha da veni' Baffone" (anche se ha fatto una brutta fine!)!

cir

Sab, 15/12/2018 - 15:15

Suino_per_gli_ospiti : quello che ha messo in ginocchio salvini e gli ha suggerito di mettere la testa a posto...ne stiamo gia' vedendo le varianti...

cir

Sab, 15/12/2018 - 15:18

Suino_per_gli_ospiti . i soliti noti..

Reip

Sab, 15/12/2018 - 15:33

A questo porco lo pagano i cittadini europei!

SAMING

Sab, 15/12/2018 - 17:49

Moscovici è un francese ed i fracesi hanno tutti la puzza sotto il naso. Ma è inutile che facciano gli sbruffoni e si credano dei supeuomini. I tedeschi li hanno battutin in 15 gg. Ma ciò non li ha fatti riflettere e continuano a sentirsi l'elite dell'europa quelli cioè che insegnano a tutti con molto sgarbo. Se teniamo duro senza fare gli sbruffoni ma con determinazione otterremo ciò che ci occorre per far lavorare di più la FIAT e meno la Renoult

Ritratto di navigatore

navigatore

Sab, 15/12/2018 - 17:51

questo ruffiano , che si sente padrone della UE, altro non è che un sicario dei poteri e come tale sa agire con finezza criminale, tipica della politica francese sui gli Stati centroafricani...

unosolo

Sab, 15/12/2018 - 17:54

posso solo capire come i governi Renzi prima e Gentiloni poi abbiano ottenuto le varie flessibilità nonostante i debiti e i conti non pagati , certo potrebbero essere state le varie cene di cui faceva grande uso portandoli tutti in Italia per soggiorni programmati chiamati summit tanto tutto era a carico nostro non pagavano i PCM , ma noi.

alfonso cucitro

Sab, 15/12/2018 - 17:55

Da certi personaggi della UE cosa ci si vuole aspettare. Questo emerito personaggio ha sempre fatto gli interessi della sua nazione e quasi sempre contro l'Italia,con l'appoggio dei politici sinistroidi.

timoty martin

Sab, 15/12/2018 - 17:57

Venduto! Non merita uno stipendio UE

zadina

Sab, 15/12/2018 - 18:19

Per fortuna in primavera ci saranno le elezioni Europee e questi amministratori di parte saranno spazzati via come le foglie al vento e non si sentiranno più parlare e vedere in amministrazioni internazionali, mi auguro che vengano sostituiti con persone più bravi e indipendenti di questi dimissionari mal visti dal popolo europeo non anno saputo impostare un sistema economico che potesse fare progredite la unione Europea anno solo strangolato le varie nazioni con la loro austerità, ben vadano all inferno che nessuno li rimpiange.

stefi84

Sab, 15/12/2018 - 18:48

Non si può dire che non faccia gli interessi della Francia, ma non si riesce as capire perchè il 3% e oltre di sforamento del suo paese vada bene e il 2,4% dell'Italia no. Su cose come quota 100 e il reddito di cittadinanza così come è concepito, però non ha torto.