Open Arms, ecco chi ha esultato per il processo contro Salvini

Da Casarini al governatore Enrico Rossi passando per don Biancalani ed Erri De Luca: i "nemici" del leghista ora gongolano

L’Aula del Senato ha dato il via libera all’autorizzazione a procedere per Matteo Salvini sul caso Open Arms, la nave della ong spagnola bloccata per 19 giorni al largo di Lampedusa nell’agosto 2019, quando il segretario della Lega era a capo del Viminale.

Sono stati 149 i voti favorevoli, 141 i contrari e un solo astenuto. Ricordiamo che la richiesta presentata dal Tribunale dei ministri di Palermo accusa Salvini di sequestro di persona per aver bloccato lo sbarco dei migranti a bordo della citata Open Arms.

"Contro di me festeggiano i Palamara, i vigliacchi, gli scafisti e chi ha preferito la poltrona alla dignità. Sono orgoglioso di aver difeso l'Italia: lo rifarei e lo rifarò", ha dichiarato a caldo il leader leghista, sottolineando come nel mese di luglio il numero di sbarchi sia aumentato di sei volte rispetto a quelli registrati nello stesso periodo di un anno fa.

Salvini dice di andare avanti "a testa alta" e con la "coscienza pulita". "Non ho paura, non mi farò intimidire e non mi faranno tacere: ricordo che per tutti i parlamentari, presto o tardi, arriverà il giudizio degli elettori", ha concluso.

Tutti contro Salvini

Tanti gli attestati di solidarietà ricevuti da Salvini. Altrettanti i pareri di chi si dice soddisfatto della decisione presa dal Senato che, a quanto pare, sembrerebbe di vitale importanza per la tenuta democratica del Paese.

Ne è convinta, ad esempio, l’ex sindaca di Lampedusa, Giusi Nicolini: "Un processo sul caso Open Arms sarà salvifico per la tenuta democratica nel nostro Paese, perché servirà a sancire la differenza tra interesse pubblico e interesse di parte, a ridefinire la sostanza del concetto di stato di necessità, a restituire sacralità alla vita umana, legittimità e dignità all'opera di soccorso delle Ong".

Nicolini ha quindi spiegato che “così dovrebbe essere tutte le volte che la tracotanza del potere politico calpesta il diritto internazionale e viola le norme costituzionali a tutela dei diritti inviolabili della persona".

Anche i Verdi attaccano a testa bassa Salvini. Il voto con cui il Senato ha concesso alla magistratura l’autorizzazione a procedere nei confronti dell’ex ministro dell’Interno "dimostra che nessuno può far passare il proprio convincimento politico per interesse pubblico dello Stato e che, di fronte alla legge, tutti i cittadini sono uguali".

Elena Grandi e Matteo Badiali, co-portavoce dei Verdi e esponenti di Europa Verde hanno spiegato che "l'operato di Salvini è stato un atto di crudeltà finalizzato solo a scopi propagandistici, perpetrato sulla pelle di tanti innocenti".

Dello stesso avviso anche Riccardo Noury, portavoce di Amensty International Italia. "La vicenda della Open Arms è stato uno dei picchi più gravi di politiche contrarie ai diritti umani dei migranti, dei richiedenti asilo e dei rifugiati, e di politiche che hanno prima delegittimato e poi criminalizzato le attività delle Ong", ha detto Noury all’Adnkronos.

Per lo scrittore Erri De Luca Salvini avrebbe agito "convinto di essere un intoccabile" e "sapendo di commettere gli abusi". Enrico Rossi, presidente della Toscana, ha scritto su Facebook che il capo del Carroccio "è già colpevole di avere violato i più elementari diritti umani, di avere abusato dei suoi poteri, di avere trattato le persone come fossero oggetti, di avere aumentato i clandestini e gli irregolari, di avere alimentato l'odio verso il diverso e verso lo straniero". Rossi ha chiuso il suo intervento ribadendo tuttavia il rischio che Salvini "possa recitare la parte della vittima, disorientando l'opinione pubblica".

Pietro Grasso, senatore di LeU, ha invece sottolineato che autorizzare il processo nei confronti di Salvini "è di estrema e delicata importanza: dobbiamo infatti ribadire con forza il principio - negato da quest'Aula sulla vicenda "Diciotti" - per cui ciascuno è chiamato a rispondere alla Legge quando decide deliberatamente, soprattutto per fini politici e di propaganda, di ignorarla".

Don Massimo Biancalani, il prete dei migranti, ha osservato all'Adnkronos di essere rimasto "colpito" dal voto del Senato e che quella odierna passerà alla storia per essere una giornata importante per "l'umanità scartata e abbandonata". "Temevo compromessi dell'ultima ora - ha dichiarato - einvece non è andata così. Da sacerdote vivo nella speranza e spero che questa giornata segni un cambio di passo".

"Giusto - ha detto ancora il sacerdote- che Salvini, orchestratore, prenda le sue responsabilità rispetto a errori clamorosi che contraddicono la Costituzione. Non posso immaginare che il popolo italiano accetti che le persone vengano lasciate in mezzo al mare".

Soddisfatto anche Luca Casarini, capomissione di mare Jonio e Mediterranea Saving Humans. "Finalmente, come succede per tutti i comuni cittadini, Salvini sarà sottoposto a regolare processo per i crimini, gravi, dei quali è accusato. Invece di scappare, protetto da un privilegio, questa volta dovrà spiegare, davanti ad un tribunale, il motivo per cui ha inflitto pesantissime sofferenze a 151 esseri umani, innocenti, che avevano tutto il diritto di essere aiutati". "Chi usa il suo potere per calpestare i diritti umani non può rimanere impunito", ha terminato il suo intervento all'Adnkronos Casarini.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

PaterEnea61

Ven, 31/07/2020 - 10:16

INTANTO VORREI SOTTOLINEARE CHE SOLO IN ITALIA SI PUO' PROCESSARE (processo politico) UN MINISTRO DELL'INTERNO CHE SALVA GLI ITALIANI DALLE ANGHERIE DELL'IMMIGRAZIONE CLANDESTINA...CHI ESULTA, NON SO COME DEFINIRLI...una cosa è certa, gli TOGLIEREI LA CITTADINANZA ITALIANA e ANDREI a VERIFICARE CONTI E SOVVENZIONI di QUESTI PERSONAGGI....DOMANDA??? SE RIESCONO a TROVARE MOTIVAZIONI per PROCESSARE SALVINI...PER BONAFEDE che come MINISTRO ha LIBERATO GALEOTTI al 41BIS???

david71

Ven, 31/07/2020 - 10:21

Matteo Salvini esulta, Giuseppe Conte interrogato a Bergamo: "Giustizia è fatta, chi ha sbagliato deve pagare"..... He he he che tonti....

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 31/07/2020 - 10:24

Questi tre p-idioti,komunisti bolscevichi,nemmeno comprendono che,al di là del fatto se Salvini sarà condannato (ne dubito,e molto anche) o meno,si possono bloccare le persone ma NON le idee. Non sarà Salvini il più votato dagli italiani? Sarà la Meloni,oppure Pinco Pallino,di certo la lotta contro il CDX patriota e difensore della legalità sarà durissima e quando il gioco si fa duro,i duri vincono,gli scappati di casa,i traditori,gli opportunisti e gli ipocriti riceveranno il giusto riconoscimento. Questo vale anche per il bullo di Rignano,cui riservo l'estremo saluto al suo partito,in libera picchiata. (E non potrebbe essere diversamente,gli italiani,sono più svegli di quanto certi buffoni pensino).

clod46

Ven, 31/07/2020 - 10:28

Fortunatamente sono solo loro insieme a qualche sparuta minoranza a pensarla in questo modo, al contrario una larga parte del popolo italiano non la pensa così, la open arms poteva benissimo andare in un altro porto hanno avuto tanti giorni a disposizione perché non l'ha fatto?

filoforte

Ven, 31/07/2020 - 10:37

Casarini? Stendiamo un velo pietoso

Italia_libera

Ven, 31/07/2020 - 10:56

Questi sono e si chiamano "zappa sui piedi". L'unica nazione al mondo che esercita la magistratura, e poi il governo stesso a mettere a processo i propri deputati e senatori! SI e' modificato un articolo della "Costituzione" del 1948 articolo 68 (grande sbaglio di politicanti del 1993),adesso vediamo il danno che per fare fuori un avversario politico a scanso del voto degli italiani,si mattono a processo gli avversari politici! Peggio di un colpo di Stato. Una nazione stana di politici strani, che si prende a carico situazioni mondiali che non la riguardano visto anche il comportamento delle altre in UE che di fatto se ne fregano del problema clandestini e tutto quanto accade nei paesi arabi e africano i,pakistani,latinos ispanico,portoghese,olandese,ecc..ecc...

routier

Ven, 31/07/2020 - 10:59

I sunnominati personaggi che gongolano per le avversità che colpiscono gli avversari politici (ma per loro sono nemici) potrebbero, Dio non voglia, essere a loro volta vittime di angosce ed angherie ma il sottoscritto e moltissimi che la pensano come me, non godrebbero delle loro disgrazie, anzi ne sarebbero rammaricati e sapete perché? Perché in noi prevale la civiltà e l'etica acquisita in millenni di esperienze pregresse vissute dai nostri avi. Cosa che purtroppo per molti è un traguardo ancora lontano. Forse tra cent'anni anche loro approderanno alla saggezza ma nel merito sono pessimista.-"Homo homini lupus" (Plauto)

PassatorCorteseFVG

Ven, 31/07/2020 - 11:04

la morte della democrazia ? credo di si. dopo la condanna di berlusconi( discutibile) , un direttore di giornale che volevano mettere in galera, poi non hanno avuto il coraggio, ed il processo a salvini, dimostra che 100 anni sono passati invano, come non ci fosse stata la resistenza, hanno ragione quelli che dicono che il fascismo è tornato, peccato che sono loro i neofascisti a loro insaputa, il colore è cambiato, da nero a rosso fucsia, ma il principio autoritario ed antidemocratico è sempre lo stesso.a quelli che festeggiano la morte della democrazia posso solo dire:dittatura a noi, e non si rendono conto grazie alla loro mente accecata dall" odio , stanno rovinando la vita democratica di questo paese, purtroppo da questi siamo governati, e la vera emergenza sono loro, non il virus compagno cinese. ciao a tutti.

nerinaneri

Ven, 31/07/2020 - 11:09

...se non ha commesso nessun reato, che problema c'è?...

lawless

Ven, 31/07/2020 - 11:13

a dire il vero mancano ulteriori 3-4 volti, sono la schiuma di una "classe" politica che odia il popolo italiano e che, guarda caso, li mantiene pure, quel popolo con la sindrome di stoccolma che si accorgerà fuori tempo dei danni generazionali che questa gente sta producendo. Stanno lavorando per trasfomare l'italia in califfati, ormai è solo questione di qualche anno, forse meno se si tien conto dell'apertura totale delle nostre coste per agevolare gli arrivi e delle leggi in essere per favorire l'ingresso di clandestini di ogni risma.

Ritratto di michageo

michageo

Ven, 31/07/2020 - 11:25

E' stata a un'orgia del fascismo rosso che non ha niente a che spartire con la democrazia, basta vedere e sentire le tricoteuses di sesso vario e difficilmente assegnabile, quelli, tanti, che , per l'ignavia che li contraddistingue non hanno coraggio a dirsi comunisti , nascondendosi dietro vernici verdoline, verdi, rosatelle, falci , stelle , martelli e caxate varie , il tutto combinazione con la presenza del canuto cattocomunista a dirigere il solito show del 2 Agosto a Bologna ad uso coccodrilli e buoi sardine e boccaloni vari., tanto per sottolineare l'elevato valore della ns giustizia pervasa , non tutta, da marciume che in altri tempi non avrebbe potuto espandersi ai livelli attuali…...Viva l'Italia?.....

Giorgio Colomba

Ven, 31/07/2020 - 11:33

Parassiti inconsapevoli di quanto il processo-farsa gioverà ai consensi di Matteo.

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 31/07/2020 - 11:35

eccoooleee le zecche rosse traditori degli italiani

roberto67

Ven, 31/07/2020 - 11:38

I partiti di sinistra non dovrebbero esultare: questo processo, indipendentemente da come finisce, porterà una valanga di preferenze a destra. L'accusa di sequestro di persona è palesemente pretestuosa: nessuno ha trattenuto la nave dei migranti, che avrebbe potuto far rotta verso qualsiasi altro porto, ad esempio verso la Spagna. La scelta di restare per giorni e giorni davanti al limite territoriale italiano è stata esclusivamente dell'ONG.

evuggio

Ven, 31/07/2020 - 11:41

avere il coraggio di parlare di tracotanza del potere politico in una situazione che proprio la tracotanza delle istituzioni ESPUGNATE dai post comunisti con metodologie antidemocratiche è la più lampante dimostrazione del fascismo spudoratamente e regolarmente adottato da coloro che si etichettano come antifascisti

filder

Ven, 31/07/2020 - 12:00

Ci sono momenti per la quale mi vergogno di essere Italiano, uno di questi momenti è stato ieri sera 30/7/2020 in quanto quasi a canali universali vedevo le facce compiaciute con occhi sgranati e bava alla bocca a fare proseliti sulla notizia di Salvini, c'erano giornalisti, ex magistrati, politici e chi può più ne metta a questo schifo vedidicatorio

gianf54

Ven, 31/07/2020 - 12:06

Una tribù di buffoni anti-italiani.....SE li considerassimo uno per uno, ammazzettati insieme non servono neanche a fare il pot-pourri provenzale di spezie per l'arrosto......

jaguar

Ven, 31/07/2020 - 12:06

nerinaneri, la fantasia dei pm galoppa, il reato lo trovano anche se non esiste.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 31/07/2020 - 12:09

peccato che tutti quelli che esultano per un processo palesemente politico a salvini siano tutte entità di terza e quarta fila manovrati da capibastoni!

Ritratto di pulicit

pulicit

Ven, 31/07/2020 - 12:44

Questi vergognosi individui lo sanno che pagano sempre gli Italiani?Regards

anna.53

Ven, 31/07/2020 - 12:58

Le mitiche attese dei migranti in barcone in epoca del Conte 2, e poi dopo giorni in un centro inadeguato, da ottobre a dicembre 2019 nell attesa che si tenessero (ottobre) le elezioni umbre, sono finite nel dimenticatoio delle belle coscienze clericali accoglienti e dei magistrati apolitici. Due pesi e due misure. Vergogna