Partiti politici, ong e onlus: ecco i finanziamenti di Soros

Oltre 8,5 milioni di dollari in 70 progetti: così Soros, tramite la Open Society Foundations, plasma la nostra società. Ecco a chi fa avere i soldi

Partiti politici, organizzazioni non governative politicizzate, onlus che favoriscono l'immigrazione e associazioni che sostengono le comunità rom. La mappatura dei finanziamenti con cui, tramite la Open Society Foundations, George Soros inonda il nostro Paese di soldi per plasmarlo a sua immagine e somiglianza, svela un progetto ben preciso che, al di là delle strenue difese dei progressisti, rischia di minare la sovranità dell'Italia. Tra il 2017 e il 2018, stando all'inchiesta pubblicata dall'agenzia Adnkronos, si parla di oltre otto milioni e mezzo di dollari versati nelle casse di quegli enti che si prefiggono come obiettivo la creazione di una società più aperta e accogliente.

Lo squalo della Finanza

L'attività in Italia del finanziere di origine ungheresi con ambizioni filantropiche, che si ispira al filosofo Karl Popper, è storia degli ultimi 30 anni. Amico di Romano Prodi, Soros diventa celebre nel nostro Paese durante il cosiddetto "mercoledì nero" del 16 settembre 1992, quando la lira italiana e la sterlina inglese sono costrette ad uscire dal Sistema Monetario Europeo (Sme) a seguito di una speculazione finanziaria da lui condotta attraverso il fondo Quantum. Quel giorno, lo "squalo" della finanza vende lire allo scoperto comprando dollari, costringendo così la Banca d'Italia a vendere 48 miliardi di dollari di riserve per sostenere il cambio e portando la nostra moneta a una svalutazione del 30%.

Come ha dichiarato in seguito all'Huffington Post nel 2013, "gli speculatori fanno il loro lavoro, non hanno colpe. Queste semmai competono ai legislatori che permettono che le speculazioni avvengano. Gli speculatori sono solo i messaggeri di cattive notizie". L’ex presidente del Consiglio Bettino Craxi racconta quei giorni drammatici in una rara intervista (guarda qui): "Il finanziere squalo Soros fece una colossale speculazione sulla lira, guadagnando non so quale cifra colossale. Dopo questa sua impresa, a riconoscimento, ebbe la laurea ad honoris causa dell’Università di Bologna. Grandi intrighi, grandi avventure, alle quali sono portati grandi gruppi finanziari".

Laurea che Soros ricevette nel 1995 su indicazioni di chi? Del professor Prodi, amico personale del milionario americano. Sono passati più di vent'anni ma i "tentacoli" del magnate e della sua rete di organizzazioni filantropiche si è diramata ovunque, con il benestare della sinistra, che l'ha sempre coccolato e protetto, nonostante quel tristemente famoso "mercoledì nero".

La politica (attiva) di Soros

La chiamano filantropia, in realtà è politica attiva. La scelta delle sigle a cui la Open Society Foundations decide di versare vagonate di euro è ben mirata. Basta scorgere la lista pubblicata dall'Adnkronos: tra i beneficiari troviamo movimenti politici come i Radicali Italiani, l'Associazione per gli studi giuridici sull'immigrazione (Asgi), che in passato ha fatto causa a quei Comuni che avevano combattuto in prima linea l'immigrazione clandestina, e organizzazioni internazionali come Purpose Europe Limited che opera in Italia per promuovere una maggiore accoglienza. Il minimo comun denominatore dei 70 progetti finanziati nell'ultimo biennio (32 nel 2017 per un totale di 4.140.318 dollari e 38 nel 2018 per 4.387.630 dollari) è, manco a dirlo, il sostegno alle migrazioni attraverso la creazione di una società liquida senza frontiere. "Noi non finanziamo le organizzazioni che fanno salvataggio in mare", ha spiegato in passato al Giornale.it il direttore catalano della Open Society Foundations in Europa, Jordi Vaquer (guarda il video).

E, anche di fronte al fatto che una ong, l'Avaaz, sostenuta sin dalla sua fondazione da Soros, abbia donato mezzo milione di euro alla Migrant Offshore Aid Station (Moas), l'organizzazione che recuperava i disperati salpati dalle coste libiche e li portava direttamente in Italia, si è sempre schermito spiegando che questo non è abbastanza per asserire che "la fondazione appoggi l'ong in tutte le sue attività”.

Il sostegno all'immigrazione

"Ci occupiamo dei diritti dei migranti una volta che sono arrivati (nel Vecchio Continente, ndr) oppure nei Paesi di transito", ci ha spiegato Vaquer nel 2017. Ed è per questo, per esempio, che nel 2018 la Open Society Foundations ha fatto arrivare 387.715 dollari all'Asgi che tra le altre cose ha anche pubblicato la rivista Diritto Immigrazione e Cittadinanza in collaborazione con Magistratura democratica. In un'occasione uno degli avvocati di questa associazione, Maurizio Veglio, aveva presentato il libro L'attualità del male, la Libia dei lager è verità processuale insieme alla portavoce della ong di Luca Casarini & Co., "Mediterranea Saving Humans", Alessandra Sciurba, e alla presidente della sezione specializzata per l'immigrazione e la protezione internazionale del tribunale di Firenze, Luciana Breggia, che quest'anno si è impegnata in prima persona per smontare il decreto Sicurezza di Matteo Salvini. Non stupisce. Tutte le sigle, gli enti pubblici e privati, le ong e le onlus, che si sono visti staccare un assegno da Soros, sembrano accomunate da questa crociata a favore dei porti aperti. "L'opposto della morte delle persone in mare sono frontiere dove le persone non muoiono - è ancora Vaquer a parlare - non significa aprire le frontiere, ma vogliamo un passaggio più sicuro".

Se si continua a spulciare il lungo elenco pubblicato dall'Adnkronos, troviamo che l'anno scorso, "per educare e favorire il dialogo con gli attori politici sui nuovi approcci all'immigrazione e alle politiche di asilo europee, a beneficio di migranti, rifugiati e società ospiti", l'Istituto Affari Internazionali presieduto dall'ex commissario europeo Ferdinando Nelli Feroci ha ricevuto 230.192 dollari. Poca cosa rispetto al milione di dollari che, invece, è stato versato nel 2017 alla Purpose Europe Limited, un'organizzazione che il primo luglio del 2018 ha pubblicato il report Attitudes towards National Identity, Immigration and Refugees in Italy (leggi qui). Nel settore delle politiche di accoglienza e inclusione troviamo, poi, due versamenti all'Associazione 21 luglio per un totale di 170.144 dollari.

Le mani sulla politica italiana

In linea generale la Open Society Foundations spazia dai progetti per la difesa dei diritti umani all'assistenza sanitaria agli immigrati, dalle iniziative ambientaliste al monitoraggio dell'industria degli armamenti. Non deve, quindi, stupire se prima delle elezioni politiche del 2018 ha messo a dosposizione dell'Università di Urbino 25mila dollari per mappare "l'informazione politica sui media italiani". E, sempre in quella tornata elettorale, ha staccato al partito di Emma Bonino un assegno da 298.550 dollari per "promuovere un'ampia riforma delle leggi italiane sull'immigrazione attraverso iniziative che puntino a fornire aiuto agli immigrati e avanzare il loro benessere sociale".

Davvero curioso che la sinistra, ossessionata dagli hacker russi, dalle presunte ingerenze di Paesi stranieri (il Cremlino), non spiccichi una parola nei confronti di milioni spesi da Soros in Italia.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

agosvac

Mer, 16/10/2019 - 14:43

Quel che risulta evidente è che tutti i finanziamenti di Soros e delle sue fondazioni sono andate a determinate forze politiche per lo più se non solamente di sinistra. Ma ciò che bisognerebbe chiedersi è come e dove un emigrato ungherese che è arrivato negli USA pressoché morto di fame ha potuto prendere i soldi, si tratta non di noccioline ma di miliardi e miliardi di dollari, per potere effettuare le sue speculazioni contro regno Unito ed Italia. Di sicuro è stato finanziato, non ha usato soldi che NON poteva avere ma soldi che ha avuto da altri. Naturalmente oggi ha anche un patrimonio suo, ma come ha iniziato??? Credo che Trump dovrebbe indagare su questo visto che Soros oggi è cittadino USA. Magari oggi non può farlo, forse potrà farlo nel suo secondo mandato, se riuscirà ad ottenerlo.

Divoll

Mer, 16/10/2019 - 14:52

"Davvero curioso che la sinistra, ossessionata dagli hacker russi, dalle presunte ingerenze di Paesi stranieri (il Cremlino), non spiccichi una parola nei confronti di milioni spesi da Soros in Italia"... Forse perche', magari, qualcuno di quei soldini va anche a questa cosidetta sinistra? Non me ne stupirei proprio, anche visto che diversi eurodeputati del PD, a cominciare dalla Kyenge, sono nella lista degli "amici di Soros"? Senza parlare della Bonino...

Brutio63

Mer, 16/10/2019 - 15:05

Venduti e traditori, i cattocomunisti nostrani si sono riciclati al servizio del peggior capitalismo mondialista alla ricerca di nuovi schiavi!

leopard73

Mer, 16/10/2019 - 15:56

E la nostra POLITICA dov'è? A dividersi i DOLLARI di questo PERSONAGGIO OVVIAMENTE con la voracità che hanno i nostri politici per i DOLLARI sono convinto che tradirebbero pure sua madre!!!!

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Mer, 16/10/2019 - 16:17

La sostituzione etnica programmata dalle sinistre europee e sostenuta dai vertici finanziari terzomondisti, Soros in testa, é un meccanismo funzionale al mantenimento del “Sistema” che governa l’Europa. I popoli europei non hanno più un rapporto con chi li governa. I governanti europei ed il Parlamento Europeo, asserviti al potere finanziario sovranazionale, hanno ben capito che per mantenere il “Sistema” di privilegi (compresi i vertici istituzionali dei vari Paesi) di cui si sono appropriati occorre impadronirsi di un potenziale elettorale sicuro. Soros finanzia le "invasioni barbariche" per determinare l'implosione economica dell'Europa e depredare facilmente (come ha già fatto in passato) i risparmi privati dei cittadini europei.

vince50

Mer, 16/10/2019 - 16:21

SATANA

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 16/10/2019 - 16:26

Questo finto filantropo,francamente, mi terrorizza. Ha uno sguardo cupo,più da sciacallo che da paladino dell'umanità. Spero che qualcuno gli blocci tutti quei soldi:potrebbero sfamare tutto il continente africano,anziché farli migrare attraverso le bagnarole.

Gatto Giotto

Mer, 16/10/2019 - 16:27

Purtroppo avere soldi non significa essere delle persone per bene.

Luigi Farinelli

Mer, 16/10/2019 - 16:46

E come può la sinistra agire contro Soros se è, in Italia, dopo la sodale Bonino ed i suoi Radicali (ricordare pure Gentiloni che lo ha accolto con tappeto rosso) il cavallo di Txxxa per far dilagare l'immigrazionismo al fine di abbattere le frontiere fra gli Stati, il libertinimo e l'ultralaicismo? Soros è anche nemico di Trump perchè avverso al Nuovo Ordine Mondiale progettato dai neocon USA come Bush junior e dai dem come Clinton e Obama (leggere il bell'articolo sul giornale.it di oggi su Piccole Note: "il terrore neocon: il ritiro degli USA dal mondo"). Trump sta mantenendo le promesse di abbattere le mille guerre e rivoluzioni per spargere il New World Order in giro per il mondo, cosa che è avversata da Soros, in difesa di luciferini interessi legati all'ingegneria sociale che stanno portando l'Occidente all'estinzione e il mondo alla catastrofe.

PassatorCorteseFVG

Mer, 16/10/2019 - 16:48

sono volontari o mercenari questi sedicenti salvatori dell"UMANITA? LA CARITA E LA MISERICORDIA sono virtu cristiane praticate in modo volontario,con spirito di abnegazione, ed in silenzio. chi e pagato per fare questo di cristiano ed umano non ha nulla, aggiungo :essere sul libro paga di uno speculatore diventato miliardario sulla pelle di tanti poveri cristi,dimostra solo la poverta culturale ed interiore di chi si vende per 30 denari(vangelo)

Anticomunista75

Mer, 16/10/2019 - 16:51

giùalnord, esatto, questo personaggio ha uno sguardo terrificante. Ma è bene sottolineare che il suo operato non mira ad arricchirlo. A questo individuo non interessano i soldi, è il delirio di onnipotenza che sta alla base delle sue azioni. La consapevolezza che il suo potere finanziario gli permette di decidere il destino di intere nazioni. E' una cosa tipica dei burattinai. Soddisfano il proprio ego malato in questo modo.

zen39

Mer, 16/10/2019 - 16:52

Possiamo a questo punto avere qualche timoroso sospetto che la sinistra sia almeno un pochino interessata al business ? Ma quella della laurea honoris causa è la più grossa. Prodi propose lui l'onorificenza a Soros per l'abilità dimostrata nel rovinare l'Italia. Evidentemente la sinistra l'Italia proprio non la sopporta. Tuttavia la vuole sempre governare con le buone o con le cattive. E' come quel personaggio chiamato "narcisista perverso" amato/odiato da milioni di donne in tutto il mondo che ha cagionato più danni lui delle guerre. Chiedetelo a ex fidanzate o mogli, figli e figlie, dipendenti. Ovunque è presente arriva sofferenza sovente camuffata per benevolenza. E' la personificazione dell'ipocrisia.

Ritratto di Walhall

Walhall

Mer, 16/10/2019 - 16:52

Siccome questo giurato nemico è attivo pure in Germania, ebbi alcuni anni fa il dispiacere di ascoltarlo, informo i lettori che laddove la mano di questo tale arriva nelle università europee, se non si è allineati al suo pensiero non si arriva al dottorato. Aggiungo che Popper aveva un concetto di uguaglianza sociale teorica non fondato sul "travaso etnico" e sul potere accentrato nella mano di pochi gotha, come invece supporta codesto essere vivente. La filosofia di Soros è molto più simile alla Repubblica di Platone amalgamata al concetto delle caste indiane. In Israele è odiato non solo per il suo passato, ma pure per il fatto che se l'occidente cristiano sublima, per Israele è la fine, in quanto mancherebbe il necessario equilibrio per sopravvivere ai mussulmani e agli asiatici. Quando morirà, ha 5 figli identici in pensiero e opere. La vedo dura sradicare questa piaga planetaria. Shalom.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 16/10/2019 - 17:13

Anticomunista75 Mer, 16/10/2019 - 16:51 Sintesi perfetta:Burattinaio è la parola giusta!

acam

Mer, 16/10/2019 - 17:50

ci lamentiamo di soros ma non siamo stati capaci di contrastarlo. basterebbero delle leggi che disattivino le attivita delle ong contro gli interessi italiani... come? conte non é l'avvocato degli italian? faccia tali leggi o si ritiri, tiritiritu? nemmeno io!

APG

Mer, 16/10/2019 - 18:21

Criminale filibustiere!

frapito

Mer, 16/10/2019 - 18:29

Soltanto "Ollio" Friedman non sa quanti soldi "regala" Soros. Poverino!!!!

robertino

Mer, 16/10/2019 - 18:51

Questo Essere indegno e viscido si espande e programma nei Paesi politicamente deboli, come il nostro appunto. Qui trova parassiti che l'aiutano in quantita' industriale , specialmente a sinistra. In Russia per esempio, provasse solo a pensare a fare quel fa qui e in diversi altri Stati, gli troverebbero subito la medicina giusta, quella definitiva, come merita d'altronde un nemico del Popolo e dello Stato sovrano.

Ritratto di pulicit

pulicit

Mer, 16/10/2019 - 19:00

Gli abbiamo dato anche la laurea onori cause.Incredibile,ma putroppo l'Italia è piena di tizi che remano contro.Regards

Ritratto di Trinky

Trinky

Mer, 16/10/2019 - 19:01

Cosa dicono quelli di Magistratura Democratica?

silvano.donati@...

Mer, 16/10/2019 - 19:13

senza contare l'attacco al ringit idonesiano costato qualche decina di miliardi di $ e per il quale il "filantropo" stato condannato a morte in Indonesia...Orsu' dunque, gli USA lo estradino in Indonesia !

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 16/10/2019 - 19:15

Quest'uomo ha ricomprato in ribasso qualche mese fa in borsa, ora che è quasi al culmine lui sta rivendendo tutto. Ecco come fa i soldi questo individuo.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 16/10/2019 - 19:16

distributore di mazzette a comunisti e sinistri vari.

Ritratto di elkld

elkld

Mer, 16/10/2019 - 20:14

BRAVO SOROS SEI IL NOSTRO ANGELO CUSTODE! INOLTRE RIBADISCO GLI AFRICANI ANDREBBERO SISTEMATI PER LO PIU’ AL NORD, A MILANO A TORINO A BOLOGNA LI DOVE C’E’ BENESSERE! PENSO SIA OPPORTUNO REQUISIRE TUTTE LE CASE DI VACANZA E GLI APPARTAMENTI SFITTI, E GLI HOTEL E I RESIDENCE LIBERI PER OFFRIRE OSPITALITA’.. URGE ANCHE IMPORRE UNA NUOVA TASSA,UNA PATRIMONIALE PER FINANZIARE LE COOPERATIVE CHE EROICAMENTE E SENZA FONDI SI IMPEGNANO PER SALVARE LA VITA E OFFRIRE ACCOGLIENZA AGLI IMMIGRATI... L’ACCOGLIENZA E’ COSA OBBLIGATORIA CRISTIANA E MORALMENTE GIUSTA!

cir

Mer, 16/10/2019 - 20:31

maledetto ebreo !!!

Massimo25

Mer, 16/10/2019 - 20:32

Vladimir Putin profondo conoscitore di persone criminali... ha messo alla porta lui e tutte le sue schifose società...a calci in cxxo

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Mer, 16/10/2019 - 20:32

Come mai un miliardario investe i suoi soldi per creare una società più accogliente ? Che ci guadagna dall’investimento ? Il fine è compatibile con la sovranità e indipendenza degli Stati ? Ci sono tutti gli estremi per una condanna per attività sovversiva contro gli interessi nazionali per lui e per quelli che sono a libro paga. A dagoleo@ il signore e suo padre hanno molto a che fare con il Terzo Reich. Basta cercare....

Reip

Mer, 16/10/2019 - 20:38

SOROS meriterebbe di morire di morte lenta, lunga e dolorosissima!

ziobeppe1951

Mer, 16/10/2019 - 20:56

Reip...e con un vermone nero nel c....

QuasarX

Mer, 16/10/2019 - 21:05

da verificare se si e' rispettata la normativa per le donazioni e trasferimento denaro; inoltre da definire, a livello normativo, se sono accettabili e come (legge per registrazione agenti stranieri come in russia per esempio) questo tipo di trasferimento di denaro dall'estero ad organizzazioni nazionali

lawless

Mer, 16/10/2019 - 21:10

a maggio del 217 gentiloni ricevette soros e non si è mai saputo cosa si sono detti ne il motivo, chi vuole intendere intenda!

andy15

Mer, 16/10/2019 - 22:10

Prodi e Soros, due amici: ve li raccomando.

valerie1972

Mer, 16/10/2019 - 23:10

Veramente i mente aperta della sinistra si sono espressi su Soros più volte. Prima hanno tentato la carta dell'ossessione dei complottisti che buttano fango senza prove, poi capendo (coi tempi necessari alla loro rapidità intellettuale) che nessuno ci cascava, sono usciti allo scoperto e lo hanno presentato come volenteroso e occasionale benefattore da elogiare coram populo.

GPTalamo

Mer, 16/10/2019 - 23:11

E' la societa' capitalistica occidentale che gli permette di fare questo (non che quella comunista sia migliore), perche' ci hanno insegnato che i soldi possono tutto. Teoricamente, se a questo individuo un giorno gli sta sulle palle la luna, potrebbe mandare un'atomica per farla esplodere. E noi capitalisti glielo permetteremmo, perche' tanto crediamo piu' al dio denaro che al Dio vero.

Ritratto di apasque

apasque

Mer, 16/10/2019 - 23:18

Anche io ricordo l'incontro del 13/05/2017,tra Gentiloni e Soros tenuto strettamente segreto. Lo voglio segnalare a chi sta indagando sulle manovre dei dem di vari stati, Italia in testa, volte a far fallire la vittoria di Trump.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 16/10/2019 - 23:53

Luigi Farinelli - Walhall: condivido i vostri commenti al 100% senza altro aggiungere.

Duka

Gio, 17/10/2019 - 07:55

Soros è un finanziere spregiudicato, uno, come si suol dire, con pelo sullo stomaco lungo km. che non fa niente per nulla in cambio. Perciò i miracolati o beneficiati dalle mani sporche sono i traditori del popolo italiano. Soros fa il suo mestiere ma sono quelli che ricevono i lauti favori e regolarmente ricambiano i criminali da galera.

ruggerobarretti

Gio, 17/10/2019 - 08:04

Ma una vacanza in Indonesia non gliela organizza nessuno????

Ritratto di Nahum

Nahum

Gio, 17/10/2019 - 09:06

Almeno questi sono fondi pubblici e legali, parliamo un po’ di russia ?

ekat

Gio, 17/10/2019 - 09:39

Osservo che, da “mani pulite” in poi, il finanziamento ai partiti è stato continuamente messo sotto la lente di ingrandimento della magistratura e anche fatti minimi sono diventati oggetto di inchieste che hanno distrutto partiti e carriere politiche. Al netto di una legittima richiesta di onestà che veniva dai cittadini, è indubbio che l’accusa di corruzione è stata una leva utile per scardinare il sistema democratico così come si era andato determinando. E’ stato così abolito il finanziamento pubblico, osteggiato in particolar modo dai radicali e abolito dal governo Renzi. Salvo che oggi nessuno sa chi finanzia cosa, visto che non c’è trasparenza per le fondazioni che finanziano i singoli uomini politici, le loro kermesse, i loro partiti e le loro faraoniche campagne elettorali.

ruggerobarretti

Gio, 17/10/2019 - 09:54

russia??? forse intendi l'azione dei servizi segreti impegnati nel gioco sporco yankee ???? le insegne luminose attirano gli allocchi ti avrebbe detto, a regione, Giovanni Lindo.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Gio, 17/10/2019 - 10:33

Arriverà la giusta sanzione del tempo.

novi

Gio, 17/10/2019 - 10:54

questo miliardario ha trovato terreno fertile in itaiia, per le sue ambizioni personali, quindi il problema stà ,in alcuni di noi italiani (secondo me poco amanti della cara patria)ad assecondarlo invece di sbattergli la porta alle sue proposte millonarie.

Ritratto di Nahum

Nahum

Gio, 17/10/2019 - 12:48

Salvini vieni a riferire sui rubli in Parlamento ...

ruggerobarretti

Gio, 17/10/2019 - 13:16

"ti sei preso in gironti sei rovinato ti hanno fottuto fregato fregato...eri cosi carino, pigro di testa e ben vestito...non sai quello che vuoi non riuscirai ad averlo...le insegne luminose attirano gli allocchi" Da Giovanni Lindo a tutti i nahum

GPTalamo

Ven, 18/10/2019 - 01:41

@Nahum: fosse per me, gliene darei molti di piu' di rubli a Salvini. @elkid: forse mi sbaglio, ma sospetto che sei di origine egiziana, visto che favorisci gli immigrati, e la preposizione El- e' tipica di quel paese. Se questo e' vero, i tuoi commenti sarebbero del tutto logici.