"Tessere Pd gonfiate anche in Sardegna"

L’ex sottosegretaria alla Cultura Francesca Barracciu ha pagato personalmente, tramite un bonifico online, 101 tessere del Pd nella provincia di Nuoro

"Tessere Pd gonfiate anche in Sardegna"

Caos in Sardegna sul tesseramento del Pd. L’ex sottosegretaria alla Cultura Francesca Barracciu è stata accusata dalla consigliera regionale e coordinatrice provinciale del partito a Nuoro, di aver pagato personalmente 101 tessere (70 a Sorgono, 20 su Atzara e 11 a Gadoni).

La Barracciu, sentita dal giornale online Sardinia Post, conferma: “Ho fatto il pagamento per motivi legati alla scadenza (del tesseramento). Non c’era tempo per portare i contanti dai dai circoli”. L’ex sottosegretario spiega di aver concordato il pagamento tramite bonifico online con il tesoriere di Nuoro. “C’è infatti una mail di trasmissione che lo dimostra. più svariati sms. Se abbiamo dovuto fare tutto questo in quattro giorni – ha ancora precisato – è perché la Forma non consegnava le tessere. Ci sono quattro lettere di denuncia di ciò al Nazionale. Infatti Nuoro ha avuto la proroga per il tesseramento perché Forma pensava di tesserare solo chi voleva lei. Infatti è stata commissariata per il tesseramento“.

Contattato da Sardinia Post, il tesoriere Checco Putzu ha confermato di” aver autorizzato l’ex sottosegretaria a versare con personale bonifico le 101 quote”, mentre la Formia ribatte: “Se l’ex sottosegretaria Francesca Barracciu, a fronte di libere indiscrezioni giornalistiche, si sente in dovere di giustificare il pagamento da lei effettuato per le 101 tessere che rientrano tra le 560 fatte proprio nei giorni di proroga oggetto del ricorso da me presentato, avrà le sue buone ragioni. È certo che il segretario del circolo di Sorgono, come del resto tutti gli altri segretari della Federazione, era già in possesso da tempo della modulistica per effettuare il tesseramento. Con le sue dichiarazioni Francesca Barracciu avvalla le perplessità da me sollevate nel ricorso, visto che lei non risulta essere né segretaria di circolo né l’incaricata ad occuparsi del tesseramento nei giorni di proroga disposti dalla commissione nazionale di garanzia”. Giorni di proroga durante i quali “vengano certificate, numero 560 tessere, a fronte delle circa 850 fatte, faticosamente, in due mesi di tesseramento ampiamente pubblicizzato”.

Commenti