Il piano degli ex Ds contro Renzi

Bocciate le tre offerte per il quotidiano fondato da Gramsci. Massimo D'Alema e Pier Luigi Bersani ci provano...

Il piano degli ex Ds contro Renzi

Ora ci si mette pure l'Unità a spaccare il Pd. O meglio, più il quotidiano fondato da Antonio Gramsci potrebbe diventare presto un nuovo mezzo per gli ex Ds nelle "guerra" a Matteo Renzi.

Come racconta Franco Bechis su Libero, mercoledì sera la casa editrice Nie ha infatti bocciato le tre proposte arrivate per salvare la storica testata. Tra queste c'era anche quella di Guido Veneziani (editore di Vero e Stop) appoggiato proprio dal segretario Pd. Così a sinistra c'è chi vuole approfittarne, creando una nuova cordata che ha come punto di riferimento Massimo D'Alema, Pier Luigi Bersani e molti esponenti della minoranza democratica, che avrebbe così un organo di rappresentanza in grado di contrastare la politica del premier.

A capo di questa nuova allenza ci sarebbe l'ex tesoriere dei Ds, Ugo Sposetti. "Se mai io stessi occupandomi di una cordata per salvare l’Unità, voi di Libero come tutta la stampa lo verreste a sapere solo il giorno dopo che l’operazione avesse avuto successo", commenta beffardo a Libero.