Pisapia "chiama" Renzi: 'Evitiamo un'altra Sicilia'

Dopo la batosta elettorale in Sicilia, il centrosinistra resta ancora spaccato. Pisapia riapre il dialogo sulle alleanze

Pisapia "chiama" Renzi: 'Evitiamo un'altra Sicilia'

Dopo la batosta elettorale in Sicilia, il centrosinistra resta ancora spaccato e lentamente prova a trovare la strada per aprire un dialogo in vista di alleanze. Ed è su questo binario che si posiziona Giuliano Pisapia che rivolgendosi al leder del Pd, Matteo Renzi, afferma: "La prossima settimana sarà importante, non vorrei dire decisiva. Lunedi il Pd si riunirà con i gruppi dirigenti. Non siamo per una deriva esclusivamente testimoniale ma agli amici del Pd dobbiamo dire con forza unità perchè senza non si vince, discontinuità perchè se non c’è è il Paese che perde. Dobbiamo essere capaci di declinare la discontinuità, di metodo e di merito". Dunque dal campo progressista arrica un messaggio chiaro per Renzi: "Non vogliamo un'altra Sicilia, non
vogliamo un'altra divisione", ha affermato Pisapia. Poi pone già dei paletti: "Ius soli e Biotestamento sono i nostri obiettivi". Infine, sempre sul tema immigrazione ha aggiunto la necessità di modificare la Bossi Fini: "Il reato di clandestinità è assurdo dal punto di vista giuridico e umano", ha sottolineato. Insomma a sinistra si riapre il discorso alleanze e in questo scenario scende in campo anche Laura Boldrini che afferma: "Le divisioni non aiutano, in un momento come questo per chi ha idee affini, sarebbe imperativo stare insieme".

Commenti