Rai, possibile bocciatura per la Maglie. Ipotesi Mario Giordano

Per la striscia informativa successiva al Tg1, sembra che stia decadendo l'ipotesi Maglie in favore di Mario Giordano. Fonti vicine alla Rai smentiscono l'avvicendamento parlando di "programma congelato"

Rai, possibile bocciatura per la Maglie. Ipotesi Mario Giordano

La Rai sembra non essere più interessata a Maria Giovanna Maglie per la striscia informativa successiva al Tg1. A quanto apprende l'Agi da fonti interne all'azienda radiotelevisiva italiana, il nome della giornalista, che è stata per settimane candidata a questa posizione scatenando diverse polemiche politiche, non è più in cima alla lista dei vertici Rai. E adesso, si inizia a parlare di Mario Giordano come possibili sostituto.

In queste settimane, il Movimento 5 Stelle ha fatto muro contro l'ipotesi circolata in Rai. Come scritto su Il Giornale, i Cinque stelle si sono aggrappati a una denuncia dell'Usigrai per colpire gli alleati di governo della Lega per la nomina della giornalista. E in un post del M5S alla Camera, hanno scritto: "La Rai che vogliamo non ha raccomandati. La Maglie è stata raccomandata da Craxi. La Rai che vogliamo non sperpera i soldi pubblici. La Maglie spese 150 milioni di lire degli italiani. La Rai che vogliamo non è legata alla politica. La Rai che vogliamo guarda al futuro non al passato".

L'ipotesi di Giordano circola tra i corridoi di Viale Mazzini. Tuttavia, come riporta Il Corriere della Sera, fonti vicine alla direttrice di Rai1, Teresa de Santis, smentiscono che vi sia questo tipo di discorso. Le fonti vicine a de Santis affermano al Corriere "che l’intero progetto della striscia è congelato e che la direzione della Rete, dopo le polemiche sull’ipotesi di un arrivo Maria Giovanna Maglie, sta valutando diverse ipotesi e diversi profili professionali".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti