Regionali, sondaggi terrorizzano Pd e 5s. Centrodestra può vincere tutto

Secondo gli ultimi sondaggi, il centrodestra è avanti in cinque regioni su sei. E la "rossa" Toscana potrebbe capitolare

Le elezioni regionali del 20 e del 21 settembre saranno un crocevia decisivo per il futuro del governo giallorosso. Fra meno di un mese si andrà al voto in sei regioni – Veneto, Liguria, Toscana, Marche, Campania e Puglia – e stando agli ultimi sondaggi realizzati il centrodestra è a un passo da un clamoroso "cappotto" che darebbe una spallata forse decisiva all’esecutivo di Movimento 5 Stelle e Partito Democratico.

Le due forze di maggioranza, dopo settimane di estenuanti trattative, sono riuscite a coalizzarsi solamente in Liguria, dove Ferruccio Sansa – ex firma de Il Fatto Quotidiano – cercherà di scalzare Giovanni Toti. Il candidato del centrodestra, però, vola verso la riconferma. Infatti, secondo le ultime rilevazioni di Tecnè, il fondatore e leader di Cambiamo! si poterebbe a casa il 51-55% dei voti, contro il 39-43% del candidato giallorosso.

Il dato più interessante si registra in Toscana, regione “rossa” per eccellenza insieme all’Emilia-Romagna. L’anno scorso Stefano Bonaccini ha dovuto sudare sette camicie per conquistare la riconferma contro Lucia Borgonzoni e non è detto che Eugenio Giani riuscirà a ricevere il testimone dal dem Enrico Rossi.

Susanna Ceccardi, candidata leghista per l’intero centrodestra, sogna infatti il clamoroso colpaccio. L’europarlamentare europea, ex sindaco di Cascina (in provincia di Pisa) va tutto fuorché male nei sondaggi: le ultime rilevazioni le assegnano una forbice che va dal 38,5% al 42,5%. Giani, per il centrosinistra, la spunterebbe, ma di poco: è fotografato al 44-48% dei voti. Appena tra il 6 e il 10% Irene Galletti per il Movimento 5 Stelle.

In Veneto la partita è sostanzialmente già chiusa, visto che Luca Zaia vola verso la riconferma. L’esponente del Carroccio non ha rivali: l’ultimo sondaggio Winpoll-Cise sulla tornate veneta assegna al leghista il 76,8% dei consensi. La sua lista personale, peraltro, prenderebbe più voti della Lega-Salvini Premier (le stime parlano di un 33% contro il 26% del Carroccio).

Dal Veneto alle Marche. Anche qui il centrodestra è avanti con il meloniano Francesco Acquaroli. Il politico di FdI viene rilevato al 43,5-47,5%, contro il 36-40% Maurizio Mangialardi del centrosinistra. Tra il 12,5 e il 16,5% il pentastellato Gian Mario Mercorelli.

Così come la Toscana, anche la Campania è in bilico. Vincenzo De Luca viene dato in leggero vantaggio su Stefano Caldoro: 42,5-46,5% per il governatore uscente contro il 37-41% del candidato del centrodestra. La grillina Valeria Ciarambino non andrebbe invece oltre il 13-17%.

Dulcis in fundo, il "tacco d’Italia". Non dovrebbe riuscire a riconfermarsi presidente il dem Michele Emiliano, all’inseguimento di Raffale Fitto, uomo di Fratelli d’Italia e candidato del centrodestra. Emiliano non andrebbe oltre al 37,5%, mentre Fitto è dato al 43,5%. Il candidato renziano in Puglia Ivan Scalfarotto, invece, è fermo al 5%.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Cheyenne

Mar, 25/08/2020 - 18:39

SPERIAMO DI CACCIARI I SINISTRI DALLE 6 REGIONI

maxfan74

Mar, 25/08/2020 - 18:43

Di sinistra ci resterà solo un ricordo: il loro fallimento totale.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 25/08/2020 - 18:54

Manca solo il "tocco" finale...barconi, avanti tutta!

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 25/08/2020 - 19:03

E’ possibile ed è anche probabile. I 5 Stelle ed il PD si facciano l’esame di coscienza e ne capiranno i motivi.

Giorgio1952

Mar, 25/08/2020 - 19:05

Benissimo faranno cappotto!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 25/08/2020 - 19:10

Ma sì, dite così, e vedrete che elezioni non le vedremo più. Dovete far credere che vincono loro non noi. Non avete la furbizia della sx da quello che ho capito.

killkoms

Mar, 25/08/2020 - 19:28

do ut des più che furbizia quella sinistra è malignità!

Enne58

Mar, 25/08/2020 - 19:45

Scrutatori aprite bene gli occhi

Ritratto di ateius

ateius

Mar, 25/08/2020 - 19:46

certo che votare per partiti che nelle regioni hanno come slogan più o meno occulto.. "prima gli STRANIERI..!".. avanti con l'INVASIONE..! abbattiamo la classe borghese (che saremmo noi ITALIANI) per far posto agli immigrati.. come dire!?.- non saranno più comunisti. ma chi li vota dovrebbe Vergognarsi.. di fronte agli Italiani

pinux3

Mer, 26/08/2020 - 11:08

Veramente dai dati pubblicati da questo giornale sarebbe 4 a 2 per il cdx. Oltretutto con i candidati di cdx di Campania e Toscana con i massimi sotto i minimi degli avversari...E se teniamo conto che il PD corre praticamente "solo contro tutti" tutto il trionfalismo di chi commenta qui dentro mi pare abbastanza fuori posto...

killkoms

Mer, 26/08/2020 - 11:43

Magari..!

Renadan

Mer, 26/08/2020 - 12:39

Vuol dire che il popolo non crede più on sto pagliacci

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 26/08/2020 - 13:06

Un articolo di ieri, oggi riproposto. Pare che il centro destra sia visto come probabile vincitore in 5 delle 6 regioni interessate. Ma nessuno si meraviglia: giustamente.

trasparente

Mer, 26/08/2020 - 16:26

Si vince solo se si va a votare. Se non si potrà votare è la volta che anche chi dorme si dovrà svegliare.

Giorgio1952

Mer, 26/08/2020 - 17:02

Il Cdx grida all'inciucio giallorosso M5S PD, quando nelle regioni applica il perfetto manuale Cencelli, una regione a me una regione a te vedi Toti, Fontana, Cirio, Zaia, Jole Santelli, Musumeci e Solinas. Una lottizzazione scientifica e l'alleanza dura il tempo della campagna elettorale poi chi li ha visti? Come è successo sia dove hanno vinto come in Sardegna, ricordate la questione del latte? Sia dove hanno perso come in Emilia, la Borgonzoni si è tenuta la sua cadrega da senatrice, così come la Ceccardi si terrà quella da europarlamnetare, non si sono dimesse prima di affrontare il voto popolare.

rob1967

Gio, 27/08/2020 - 16:47

La sinistra ideologica anti italiani è destinata al naufragio: troveranno un porto sicuro? Lavorare per il bene dell'Italia significa dare impulso alla libertà di educazione, alle iniziative private che creano lavoro. Basta orde di parassiti statali foraggiati dai poteri forti perché serbatoi sicuri di consensi. Basta magistratura corrotta, sindacati autoreferenziali... Solidarność insegna!!!!

alfredo-pa

Sab, 29/08/2020 - 16:23

pinux3 - Li lasci sognare.