Il "ricatto" del M5S: "Se vince il Sì tagliamo gli stipendi dei parlamentari"

I grillini spingono per il "Sì" al taglio dei parlamentari e ora promettono: "Se tutti siamo d'accordo, un minuto dopo possiamo tagliare gli stipendi"

Il Movimento 5 Stelle non si accontenta e adesso punta ancora più in alto a pochi giorni dal referendum: l'intenzione dei grillini è quella di procedere al taglio degli stipendi dei parlamenti subito dopo aver incassato il via libera al taglio degli eletti. Domenica 20 e lunedì 21 settembre gli italiani saranno chiamati a esprimersi in merito alla riforma targata M5S per passare dagli attuali 630 a 400 deputati e dagli attuali 315 a 200 senatori. Il fronte del "No" continua a crescere e perciò i gialli, intimoriti da una possibile clamorosa sconfitta, mettono sul piatto una loro storica battaglia. A pronunciarsi in merito è stato Luigi Di Maio, che considera il "Sì" come un semplice e fondamentale primo step verso un nuovo percorso di riforme.

Il ministro degli Esteri ha infatti promesso: "Il prossimo passo sarà tagliare gli stipendi dei parlamentari, come già facciamo autonomamente noi del M5S". Qualcuno dovrebbe però ricordare ai grillini che sono al governo da ben due anni e non si è ancora vista neanche l'ombra di una rivoluzione in tal senso. Dunque, almeno per il momento, restano chiacchiere da intendersi come "ricatto" per favorire il "Sì". Sulla stessa linea Paola Taverna, che ha ribadito il proprio sostegno all'iniziativa avanzata dall'ex capo politico del Movimento: "Se tutti siamo d’accordo, un minuto dopo il referendum possiamo tagliare anche gli stipendi".

La poltrona di Conte traballa

Il vicepresidente del Senato, in una intervista rilasciata al Corriere della Sera, ha dichiarato che sarebbe singolare intervenire sui regolamenti prima ancora del referendum: "Anche in questo caso, un attimo dopo si ragionerà sui regolamenti, sulla revisione delle commissioni, sui tempi degli interventi in Aula". Il rischio concreto è che con il taglio dei parlamenti la rappresentanza delle Regioni ne possa uscire fortemente indebolita, ma la Taverna ha voluto rassicurare tutti sottolineando di aver previsto una riforma del sistema di voto in grado di correggere il fenomeno in questione: "Nello stato attuale c'è questo problema. Basti pensare alla Basilicata che elegge un senatore in meno della Sardegna avendo un terzo della sua popolazione".

Lo stesso giorno del referendum si terranno le elezioni Regionali: il governo potrebbe implodere in caso di sconfitta. Infatti da una parte i giallorossi tremano per l'esito delle consultazioni territoriali; dall'altra il centrodestra sogna il cappotto ai danni della sinistra. "Non ho mai legato le Amministrative alla vita del governo. Sicuramente sarà un momento di riflessione per l' esecutivo e per il Movimento", ha chiarito la Taverna. Tuttavia appare evidente che, in caso di en-plein da parte del centrodestra, la poltrona di Conte inizierebbe a traballare seriamente.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

bernardo47

Dom, 13/09/2020 - 14:55

Affondare la stupidità grillina nelle urne votando No a referendum! Gli attacchi al parlamento in Questo modo sgangherato, sono una vergogna, si vota No al referendum. Tagliare stipendi se elevati, specie ai grillini, è giusto, ma la Costituzione va preservata e si vota No! Viva la rappresentanza e si vota No per mandare i grillininullafacenti a casa,

Ritratto di Adespota

Adespota

Dom, 13/09/2020 - 14:56

Ma certo. Tanto Grillo non è mica un parlamentare e quindi non ci rimette neanche un cent.

bernardo47

Dom, 13/09/2020 - 14:59

Quelli grillini vanno sicuramente tagliati, mandando i grillini a casa, si vota No. Per mandarli a casa, e per salvare la Costituzione.

d'annunzianof

Dom, 13/09/2020 - 15:02

Il conto in banca di Grillo a quanto ammonta?

batpas

Dom, 13/09/2020 - 15:20

balle come al solito. si tagliassero, i signori 5stelle, auto blu, assunzioni di amici e parenti. e soprattutto e ove possibile, l'ignoranza e la saccenteria. votiamo NO e li rimandiamo a oziare a casa.

Ritratto di sbuciafratte

sbuciafratte

Dom, 13/09/2020 - 15:27

Onorevoli pochi e poco stipendiati? Ma sarebbe lo svilimento totale del parlamento! Poca rappresentanza e incapienti in aula? Ahi. Invece raddoppiare la rappresentanza e ridefinire come spendere i budget sarebbe vero OKappa.

peter46

Dom, 13/09/2020 - 15:35

Ricatto,vero Sablone,il taglio prossimo dello stipendio,vitalizio compreso,dei parlamentari?E non ha ragione il vice Presidente del senato visto l'andazzo dei vitalizi che lega,fdi ed m5s volevano già tagliarle,ma pddini e fi,avendo maggioranza nella giunta senatoriale,non avevano invece la 'volontà' a tagliar...sele?Passerà il SI'...e gli verranno 'tagliati',eccome se non gli verranno...tagliati.NB:anche al solito 'provocatore' delle 14:55 e 14:59...o proprio perchè vota lui NO bisogna votare SI'.

bernardo47

Dom, 13/09/2020 - 15:37

A casa i grillini e Grillo votando. No,

lorenzovan

Dom, 13/09/2020 - 15:37

speriamo che si..se aspettiamo che lo facciano gli "amici del ppolo" a chiacchere..la bella e la bestia.. o la sinistra dell ex popolo..morirepo centenari

bernardo47

Dom, 13/09/2020 - 15:38

Una diminuizione di quasi il 40% della rappresentanza e della sovranità popolare, è demenziale, si vota No,

venco

Dom, 13/09/2020 - 15:40

Certo che i 5s avevano proposto il taglio dei parlamentari per tagliare costi della politica, ma il reddito di cittadinanza ci costa 9 miliardi l'anno.

lorenzovan

Dom, 13/09/2020 - 15:41

mi fa ridere chi parla di svilimento dei deputati..devo ricordzre il mercato delle vacche..i voltagabbana..i saltimbacchi e le protegee' dei capi partito ??? finche ' saranno i capo partiti a imporre dall'alto ra+presentanti ..sara' sempre un verminaio..Riformare istituendo i distretti all'inglese...allora si che gli eleytori potranno scegliere chi meglio li puo' rappresentare..

ITA_Chris

Dom, 13/09/2020 - 15:52

Io voto SI per diminuire il numero di queste inutili persone mantenute a vita dopo neanche un mandato intero in parlamento

Capricorno29

Dom, 13/09/2020 - 15:56

Io voto si , se il taglio si fa solo ai grillini, altrimenti voto NO per mandare a casa i 5 stelle, non mi frega niente delle loro proposte da voltagabbana..

necken

Dom, 13/09/2020 - 16:00

No gli Italiani vogliono che parlamentari Italiani siano tanti e ben pagati, altrimenti rischiamo di perdere il primato mondiale del numero dei parlamentari in rapporto alla popolazione è un questione di orgoglio; i soldi delle ns tasse vanno spesi beni gli Scilipoti & Razzi sono l'orgoglio nazionale che tutto il mondo ci invidia, cerchiamo di farci veicolare bene altrimenti che razza di masochisti saremmo. A buon intenditor poche parole!

Tizzy

Dom, 13/09/2020 - 16:06

Tagliamo piuttosto gli incapaci e inconcludenti e investiamo in persone veramente capaci e competenti!!!! Praticamente il taglio del movimento 5 non si sa più che cosa...

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 13/09/2020 - 16:09

E' chiaro che se quelli di destra votano SI allora sono proprio dei deficienti nati. Voare SI significa aggregarsi alla Sinistra PD e ai 5stelle. Sarebbe una scelta veramente ixxxxa. Noi del Centro-destra dobbiamo votare NO, un NO gigante. Ricordatevi che il SI significa SI al Governo Conte mentre NO signicata NO AL GOVERBO CONTE. Poi non lamantatevi del Governo se lo fate vincere votando SI.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 13/09/2020 - 16:26

Anche a questo voterò si, anche se non condivido nulla dei 5S. Incapaci, ma non viscidi come i comunisti.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Dom, 13/09/2020 - 16:40

Ah, ah, ah!!! Farebbero ricorso fino alla morte piuttosto di cedere un euro del proprio stipendio!

kallen1

Dom, 13/09/2020 - 16:42

Si, come no...così resterete con il cerino in mano e attorno a voi il nulla!

bernardo47

Dom, 13/09/2020 - 16:43

Un parlamento di 400 più 200 membri, con governi che assorbono quasi 100 parlamentari tra ministri e sottosegretari, assorbiti in funzioni non di aula o commissione, implica una assoluta ingovernabilità, altro che snellezza procedurale, riforma demenziale. Viva la Costituzione e si vota No!

bernardo47

Dom, 13/09/2020 - 16:44

Tagliare gli stipendi ai nullafacenti grillini, votando No! Sono dei cialtroni! Votare No!

bernardo47

Dom, 13/09/2020 - 16:46

Se vince il no tagliamo lo stipendio ai grillini e li mandiamo a casa! Si vota No.

bernardo47

Dom, 13/09/2020 - 16:52

Abbassare la rappresentanza di quasi il 40% e con essa abbattere grande misura della sovranità popolare è roba da ubriachi grillini! Incompetenti e cialtroni da mandare a casa subito! Si vota No.

bernardo47

Dom, 13/09/2020 - 16:55

Cacciare i grillini direttamente e subito il 21 sera, votando No! Viva la Costituzione e abbasso i nullafacenti e cialtroni grillini! A casa subito! Si vota No,

AntonioLatela

Dom, 13/09/2020 - 16:56

Queste notizie, questi annunci eccitano l’elettorato ed i cittadini che, a giusta ragione, vorrebbero “punire” i politici che spesso e volentieri hanno fatto e fanno arrabbiare gli italiani per le loro malefatte. Ma il vero problema non sta nel quanto guadagnano i parlamentari o quanti ne sono. L’ Italia ha bisogno di politici e parlamentari credibili, già affermati nella vita e nel lavoro; che si sappiano farsi rispettare nella UE e nelle relazioni internazionali. Abbiamo bisogno di accademici e professionisti eccellenti che per la loro autorevolezza culturale ed accademica trasmettono soggezione agli interlocutori. Per intenderci: grandi economisti; docenti universitari; magistrati; illustri scienziati , storici e così via. Se costoro fanno il loro dovere e portano l’Italia a standard qualitativi eccellenti, saranno ben visti lauti stipendi. È un investimento per la comunità. Bisogna invece porsi il problema dei rappresentanti di governo e politici in genere che alle spalle hanno “il nulla” : dal punto di vista culturale, umano, esperenziale, professionale. E che alla prima opportunità scrocchiano bonus inps; non restituiscono quote dovute e si accaparrano modesti rimborsi spese. Questo è un reale problema ! Abbiamo una buona quantità di deputati e senatori di una qualità culturale veramente bassa e discutibile. Fermo restando il rispetto dovuto perché eletti dal popolo.

bernardo47

Dom, 13/09/2020 - 16:58

Affondare i grillini subito,dando loro il colpo finale e definitivo! Si vota No per Italia e per la Costituzione! A casa i nullafacenti a ufo grillini! Si vota No! Subito a casa! Grillini a casa subito col No,

lillo44

Dom, 13/09/2020 - 17:03

.......se il vero problema del nostro paese è solo tagliare i parlamentari votiamo tutti il "SI" ma a mio parere se vogliamo riportare il nostro paese ai livelli mondiali che merita e rivedere una vera crescita bisognerebbe solo abbassare le tasse, trovare veramente i veri evasori, far ripartire le aziende grandi e piccole ecc, ecc, e se vogliamo sarebbe stato molto più utile eliminare una delle due Camere le quali fanno le stesse cose, e non ci sarebbe stato bisogno neanche di un referendum solo per una propaganda elettorale!!!

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Dom, 13/09/2020 - 17:06

ADESSO COSA RISPONDONO I CLASSISTI DEL P.D. SI TIRERANNO INDIETRO DOPO CHE IL PELATO SI E' UFFICIALMENTE PRONUNCIATO PER IL SI?

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 13/09/2020 - 17:10

VOTERÒ NO! Per liberare l’Italia della “fosca ombra di re Arduino”, che nessuno ha mai eletto, e che con la sua piattaforma Rousseau interferisce pesantemente perfino nell’attività del parlamento. VOTERÒ NO per mandare a casa le creature d’un comico che non faceva ridere, riciclatosi in politica; gente che cerca voti distribuendo “caramelline”, facendo oggi ciò che criticava ieri e che contrasterà domani ciò che ha fatto oggi. VOTERÒ NO per ridere in faccia al PD, che per restare qualche mese in più al governo, giocherella con “sì.. ma...” VOTERÒ NO perchè la configurazione orografica dell’Italia richiede un numero sufficiente di parlamentari, in modo che anche le circoscrizioni più disagiate abbiano vicini i loro rappresentanti politici.

bernardo47

Dom, 13/09/2020 - 17:21

Il pd ha votato tre volte No alla legge cialtrona grillina che abbatte la rappresentanza e la sovranità” popolare. E poi ha votato si. Chi ha votato diversamente deve ora considerarsi libero e dare indicazioni per il No. Votare no per cacciare subito i grillini e non tra tre anni! Sia No!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Dom, 13/09/2020 - 17:29

sarebbe interessante sapere dove vanno e a chi i tagli del loro stipendio....piattaforma rousseu anche qui??

xgerico

Dom, 13/09/2020 - 17:30

Cè gente che vota no con la convinzione di cacciare il M5S dal governo, e lasciano nelle camere 345 in più!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Dom, 13/09/2020 - 17:31

io votero ' si..non certo per favore ai grilli,che mi stanno anche antipatici..ma per tagliare i senatori a vita!! sono l'ago della bilancia (gov prodi),e sono tutti di sx

sarascemo

Dom, 13/09/2020 - 17:39

Dovrebbe esserci un taglio generale degli stipendi dei magistrati, parlamentari, consiglieri regionali e alti dirigenti di stato, ma contestualmente una generale diminuzione della pressione fiscale, accompagnata a salutari interventi di diminuzione della spesa pubblica. Aprire un dibattito su cosa è utile e cosa non lo è, se è opportuno investire in trasporti che portano al nulla o in produzione industriale senza alcun sbocco sui mercati internazionali. IN un commento di 1000 caratteri non si può scrivere altro.

sarascemo

Dom, 13/09/2020 - 17:45

lillo44 Dom, 13/09/2020 - 17:03 la revisione del Senato è questione troppo delicata, in ogni caso il problema risiede solo alla Camera, piena di cacicchi locali, spesso ignoranti, ma che portano i voti ai partiti. Il monocameralismo esiste nei paesi scandinavi e il Senato è certamente un' eredità antica, che attualmente non avrebbe ragione di esistere. In un' intervista De Mita affermò che il Senato aveva la funzione di "correggere" le leggi proposte alla Camera. Tacita ammissione dell' ignoranza di molti deputati!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 13/09/2020 - 17:48

Ero certo che vincesse il si, come ragione vuole. Ora, dopo questa frase ho moltissimi dubbi. Comunque sia il risultato non cambia niente, si spende di più e non mollano la mala gestione del governo. Si accettano scommesse.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 13/09/2020 - 17:49

@anticalcio - anch'io sono del tuo stesso avviso.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 13/09/2020 - 17:53

Ma che bravi! Si sacrificano due volte: sia per tagliare il numero dei parlamentari, quindi sé stessi, sia per una riduzione dei loro ricchi guadagni. Ebbene penso che nel centro destra siano tutti d’accordo, ed io con loro.

Gio56

Dom, 13/09/2020 - 18:13

xgerico"Cè gente che vota no con la convinzione di cacciare il M5S dal governo",mi scusi ma questi non sono quelli stanno insieme nel governo solo per non aver Salvini tra i piedi?e si vantano anche,perciò dove sarebbe il problema?

SemprePiùBasito

Dom, 13/09/2020 - 18:22

L'ennesima balla di 5S e del buffone

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 14/09/2020 - 10:08

Se dobbiamo essere sinceri, """ I VOSTRI STIPENDI SINO AD OGGI, NON VE LI SIETE GUADAGNATI, MA I DANNI CHE AVETE FATTO SOONO IMMENSI, PERCIÒ FATE UN ESAME DI COSCENZA E RESTITUITE CIÒ CHE NON AVETE GUADAGNATO, COMINCIANDO DA MATTARELLA E DALL`AVOCATO DEL POPOLO """!!!

flip

Lun, 14/09/2020 - 10:13

cerca di finire la frase...... tagliamo gli stipendi ai parlamentari 5 nstalle...... costano troppo al popolo e non fanno niente! tutto il giormno.!

electric

Lun, 14/09/2020 - 10:22

La democrazia e il buon governo non si esercitano con la quantità dei parlamentari, ma con la qualità degli stessi. Sicuramente i 5s abbassano di molto la qualità. Ma questo non vuol dire che non si possa votare si. Non è un discorso economico (il guadagno in termini economici è veramente ridicolo) ma semplicemente di gestione. Con meno teste, ma qualificate, gli obiettivi si raggiungono prima e meglio. Poi il si non è appannaggio dei 5s. Anche il centro destra è a favore.

flip

Lun, 14/09/2020 - 10:26

Dannunzioanof. a parte il conto in baqnca di Grillo la domanda era: quanto costa mensilmente (contributi compresi) il Grillo a' movimento?????

Calmapiatta

Lun, 14/09/2020 - 10:46

Il taglio dei parlamentari tout court è una misura inutile per il cittadino. E', invece, oltremodo utile per i partiti, che infatti la sponsorizzano. Se a questo si aggiunge la riforma della legge elettorale proporzionale, il gioco è fatto. I segretari di partito potranno far eleggere, e dominare, tutti gli eletti. Eletti che non avranno alcun legame con gli elettori, ma saranno soggetti al loro grande elettore. Alla faccia della democrazia.

ulio1974

Lun, 14/09/2020 - 10:48

al referendum voto "NO" solo per madare a casa i pentaballe.

Ritratto di scapiddatu

scapiddatu

Lun, 14/09/2020 - 10:49

Viva la rappresentanza e la sovranità popolare.... . Referendum 2020 sul taglio dei parlamentari; mi ricorda un tale Benito Mussolini Giunto al potere nel 1922, che volle ridurre il numero dei deputati, a 400. Viva la Costituzione.Voto NO.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Lun, 14/09/2020 - 11:00

Giggino in cerca di risalite dopo discese auto-indotte molto ardite? Parlare di riforma dei regolamenti di camera e senato scandendo i tempi quando, alle calende greche? Se non passa questo referendum avrai tempo per fare quelle modifiche e dopo riprovarci. Sono curioso di vedere quanto tempo impiegherai, ammesso che riuscirai a portarle in porto e che il governo non vada a svernare a Capalbio..

bernardo47

Lun, 14/09/2020 - 11:36

Cominciamo a tagliare gli stipendi ai grillini, mandandoli a lavorare subito e votando No al referendum. Si salva la Costitizione si mandavano subito a casa i grillini risparmiando tantissimi soldi. Davvero un sacco di soldi! SI Vota NO!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 14/09/2020 - 11:39

@lorenzovan - illuso. Non ti sei ancora accorto dopo oltre 80 anni che il tuo partito è il peggiore in queste cose? Vuoi dire che non sceglie i rappresentanti? SI vede che hai un cervell olimitato, oppure il paraocchi da partito comunista.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Lun, 14/09/2020 - 11:59

@xgerico (Dom, 13/09/2020 - 17:30) – Che vinca il sì o che vinca il no, al momento non cambierà nulla. Non è che, se vince il sì, tirano a sorte quali deputati mandare a casa. Il taglio verrebbe alle prossime elezioni, non senza aver prima modificate le circoscrizioni e la stessa la legge elettorale. La vittoria del no otterrebbe immediatamente un altro risultato, sicuramente positivo: sarebbe l’ennesimo segno dell’insipienza dei grillini che, aggiunto alla loro capacità ormai sperimentata, di fare il contrario di ciò che dicono, darebbe il colpo definitivo alla loro credibilità già enormemente compromessa. Le...”caramelline” distribuite a pene mani dal 5s ormai non incantano più nessuno.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Lun, 14/09/2020 - 12:01

@anticalcio (Dom, 13/09/2020 - 17:3) – I senatori a vita non entrano, suppongo, nel computo del numero dei senatori, non sono rappresentanti eletti. Il fatto che siano quasi tutti di sx, come lo sono anche per motivi analoghi i membri della corte costituzionale, è che c’è una lunga serie di presidenti della repubblica di sinistra. Questo non si verificherebbe se quell’elettorato italiano, che non voterebbe mai a sinistra, andasse a votare. Di fatto troppi di loro, abboccano alla propaganda degli agitprop, che però a votare vanno, i quali in prossimità di tornate elettorali continuano a dire “io a votare non ci vado, tanto sono tutti uguali”. Il risultato è che i loro eletti sono molto più uguali degli altri. A questi elettori che disertano i seggi vorrei ricordare che tra i motivi dello spasmodico sforzo di evitare elezioni anticipate di PD e 5s, c’è in mezzo anche l’elezione del nuovo PDR.

momomomo

Lun, 14/09/2020 - 12:07

..."...Se vince il Sì tagliamo gli stipendi dei parlamentari..."... Cari M5S, facciamo che: se tagliate gli stipendi dei parlamentari, forse, vince il Sì...!?

Iacobellig

Lun, 14/09/2020 - 12:20

Speriamo che i cittadini col voto prossimo e referendum diano la mazzata decisiva a questo governo che si merita.

Gyunchiglia

Mar, 15/09/2020 - 17:41

@Iacobellig Condivido in pieno