L'audio (rubato) di Salvini sulla Meloni: "Rottura di c..."

Matteo Salvini critica l'opposizione fatta dalla Meloni: "Si può concordare una quota di rottura di coglioni...". L'audio registrato di nascosto

L'audio (rubato) di Salvini sulla Meloni: "Rottura di c..."

Il Foglio ha pubblicato un audio in cui si sente il leader leghista Matteo Salvini commentare l'operato dell'opposizione portata avanti da Giorgia Meloni e da Fdi nei confronti del governo di Mario Draghi: "È ovvio che noi abbiamo un centrodestra al governo e uno all'opposizione - premette - . Però c'è modo e modo di stare all'opposizione. Si può concordare una quota comprensibile di rotture di coglioni, che però vada a minare il campo Pd e 5 stelle e non fatta scientemente per mettere in difficoltà la Lega e il centrodestra", dice il vertice del Carroccio.

La dichiarazione è stata fatta alla riunione leghista di oggi, così come riportato da Il Foglio. Il summit è stata pure l'occasione per analizzare i risultati dei ballottaggi. Ma il vertice leghista, chiamando a raccolta i suoi, si è interrogato pure sullo stato dell'arte del centrodestra. Ieri Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni si sono riuniti per fare il punto e per adottare una strategia in vista delle prossime sfide. Tra i vari punti concordati, anche un fermo no alla rivisitazione della legge elettorale in senso proporzionale. Un'altra questione condivisa riguarda la compattezza dell'intero centrodestra in vista della partita per il Quirinale. C'è anche l'obiettivo di farsi trovare pronti alle amministrative del 2022, scegliendo per tempo i candidati in maniera unitaria.

Il primo commento è arrivato da parte di Ignazio La Russa, così come ripercorso dall'Agi: "Io sono contrario al giornalismo che guarda la politica dal buco della serratura, decontestualizzando le dichiarazioni. Io apprezzo e stimo Matteo Salvini che ieri ho incontrato da Berlusconi, insieme a Giorgia Meloni e che ha espresso con chiarezza e totale sincerità concetti assi diversi dalle frasi rubacchiate dal Foglio", ha fatto presente uno dei fondatori di Fdi. Ma da via della Scrofa sono arrivate pure ulteriori considerazioni tutte tese a spegnere sul principio qualunque forma di polemica.

"Non sarà un audio rubato - hanno detto dalle parti di Fdi all'Adnkronos - , a dividere il centrodestra". L'unità del centrodestra, dunque, non è in discussione. E non sarà l'audio di Salvini emerso dalla plenaria dei parlamentari leghisti a mettere in discussione una coalizione consolidata. Nel corso della riunione, affrontando i temi d'attualità, il vertice del Carroccio ha peraltro annotato di non poter escludere che Mario Draghi, in fin dei conti, finisca per succedere a Mattarella come Presidente della Repubblica. Al contempo, però, Salvini ha anche rimarcato come questo, in caso, non significhi giocoforza che si procederà con le urne anticipate.

Anche il diretto interessato ha voluto prendere posizione sul "caso". Matteo Salvini, ospite di Porta a Porta nella puntata che verrà trasmessa nella serata odierna, ha detto quanto segue: "L'audio rubato? Non ci faranno litigare. Posso far vedere i messaggi whatsapp in cui io e Giorgia ridiamo e scherziamo", ha concluso.

Commenti