Sardine e grillini non si sopportano: sono sempre più antagonisti

Pesciolini e pentastellati non riescono a trovare pace e ora si scornano sul referendum: "Santori è più vecchio di quanto si possa immaginare, sta dalla parte della casta"

Evidentemente l'odio contro il centrodestra non basta per far trovare una quadra comune alle sardine e ai 5 Stelle, che continuano a essere divisi e a litigare. Eppure entrambi i movimenti, insieme alla sinistra in generale, hanno come denominatore comune l'obiettivo di non permettere all'opposizione di governare. Proprio su questa base è nato l'esecutivo giallorosso. Era piuttosto facile e scontato prevedere che prima o poi gli animi si sarebbero accesi e si sarebbero palesate le reali intenzioni sia dei pesciolini sia dei grillini: andare ognuno per la propria strade per ottenere una maggiore visibilità personale.

Quotidianamente vantano di essere nati dal basso e si propongono come rinnovamente della politica, ma restano solamente slogan per tentare di catturare qualche simpatia in più. A dividere i due adesso è il referendum: le sardine spingono per il "No" (una mossa decisa anche per differenziarsi dai loro "simili"), mentre i pentastellati si sono schierati convintamente dalla parte del "Sì". E Italia Oggi fa notare un fatto piuttosto singolare: da una parte i partiti tradizionali (al cui interno vi sono nette divisioni) tengono il profilo più basso possibile; dall'altra si assiste allo scontro nelle piazze tra pesciolini e gialli.

"Santori vecchio, sta con la casta"

Con il passare dei giorni aumenta il numero dei luoghi in cui si consuma il testa a testa. A Cascina Mattia Santori si è presentato nella piazza in cui il M5S stava sostenendo le ragioni del "Sì", provocando i presenti indossando una maglietta con scritto "No". Il fatto ha innescato la reazione di Paola Taverna: "Tu stai facendo una battaglia legata alla vecchia politica, vuoi mantenere la casta". Ma il leader delle sardine ha rincarato la dose sul proprio profilo Facebook, sferrando un duro attacco nei confronti del ministro degli Esteri: "Luigi Di Maio sostiene che sia un voto contro il palazzo, ma gli accordi di palazzo gli hanno garantito quattro poltrone importantissime. E ora è ministro degli Esteri senza merito o talento tecnico".

Anche dal Movimento 5 Stelle sono giunte forti parole. A gettare olio sul fuoco ci ha pensato il pentastellato Leonardo Donno: "Abbiamo bisogno di parlamentari riconoscibili, presenti sul territorio e in Parlamento, non di fannulloni e scrocconi, abbiamo bisogno di un parlamento più snello, più rapido ed efficiente, numericamente in linea con le altre democrazie europee". Il deputato grillino pugliese non le ha mandate a dire a Santori: a suo giudizio il ragazzo vuole fare del voto al referendum un attacco a Di Maio, ma in realtà il voto riguarda la Costituzione. "Questo leader risulta giovane e nuovo ma dentro è più vecchio di quanto si possa immaginare, è dalla parte della casta e della vecchissima politica, è sempre in tv ma non si capisce la sua idea di paese e di futuro. Dice di rappresentare i giovani, poi si affianca ai Benetton e a personaggi che io chiamo dinosauri della politica. Ma chi rappresentano veramente?", ha concluso Donno.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

White_Pride

Mar, 15/09/2020 - 10:05

Scintille, fuochi e odor di zolfo. Scontro tra titani della politica! Churchill contro Eisenhower! Che vette! Che livelli! In realtà un avvilente contrasto tra pagliacci

RolfSteiner

Mar, 15/09/2020 - 10:06

In matematica si chiama "elisione". Continuate cosi, ottima scelta.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Mar, 15/09/2020 - 10:06

Ma, per sviluppare un antagonismo, non sarebbe necessario avere delle idee?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 15/09/2020 - 10:15

ma dai? e che io li credevo sulla stessa barca, come zingaretti e di maio a stringere il patto.... :-) buffoni!

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 15/09/2020 - 10:21

tra di loro hanno ragione le sardine. vorrebbero fare politica ma dovrebbero iniziare tutto da soli perché il pd non è democratico e 5stelle è una proprietà privata.

Ritratto di illuso

illuso

Mar, 15/09/2020 - 10:22

Robe da matti... un articolo sui grandi della politica italiana.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Mar, 15/09/2020 - 10:23

La nascita del movimento delle "sardine" ha dimostrato che non avevamo toccato il fondo con le 5 stalle.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Mar, 15/09/2020 - 10:29

Ste sardine (di m@rd@) attaccano tutti i partiti tranne il Partito Despota. Ergo si capisce da che parte stanno sti figli di prodi.

bernardo47

Mar, 15/09/2020 - 10:32

Non voglio vedere di maio il 21 festeggiare! Voto No e viva la Costituzione.

bernardo47

Mar, 15/09/2020 - 10:34

Ora che il Cav. Sta bene, dia indicazione per il no...... come Fontana Giorgetti e altri. No alla follia grillina e si vota No. Costituzione va difesa. Si vota No!

Romolo48

Mar, 15/09/2020 - 10:37

Santori non mi sta per niente simpatico, ma sentir dire dai 5* che sta dalla parte della casta è quanto meno ipocrita da parte di un soggetto politico che è nato come movimento di rottura ed è finito per diventare lui stesso LA CASTA!!

apostrofo

Mar, 15/09/2020 - 10:39

IN PROSSIMITA' DI CONUSULTAZIONI POPOLARI RISPUNTANO LE SARDINE. NON HANNO NIENTE DA DIRE MA SONO UTILI AD ATTACCARE L'OPPOSIZIONE, SOPRATTUTTO SALVINI,SEMPRE SULLA PERSONA. UNA VOLTA L'OPPOSIZIONE ATTACCAVA IL GOVERNO (ERA IL SUO RUOLO UFFICIALE,COSI' COME L'AVEVA CONCEPITA LA CORONA BRITANNICA ,REMUNERANDOLA). ORA IL GOVERNO PD ATTACCA PESANTEMENTE L'OPPOSIZIONE E MANDA ALL'ATTACCO I GRUPPI SORTI "SPONTANEAMENTE" MA .. DIRETTI. CHE MENTI FERTILI !

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 15/09/2020 - 10:44

ne rimarrà solo uno...sperem!!!

sarascemo

Mar, 15/09/2020 - 10:44

Sono entrambi adepti di "sette", con visione aprioristicamente ideologica ferma sulle proprie posizioni. Il referendum è costituzionale, ma viene caricato di altre aspettative che non c' entrano un fico secco. Comunque solo come esempio, ricordiamoci che i comunisti hanno ucciso più anarchici dei franchisti durante la guerra di Spagna.

kobler

Mar, 15/09/2020 - 11:09

Io so che ho trovato la carta igienica con su stampate le sardine e questo mi basta :-) tanto più di quello non sanno fare

bernardo47

Mar, 15/09/2020 - 11:11

Riforma grillina scellerata! Solo la costituzione di un governo, implica circa 100 parlamentari tra ministri,sottosegretari ecc. il nuovo numero di 400 e 200 non consentirà nemmeno il funzionamento delle Camere, visti i numeri così ridotti......riforma grillina sballata totalmente...... viva la rappresentanza la sovranità popolare e il parlamentarismo! Viva la Costituzione! Si vota No!

leopard73

Mar, 15/09/2020 - 11:12

Due PINCO PALLINO dal valore ZERO assoluto!!!

bernardo47

Mar, 15/09/2020 - 11:20

Costituzione da difendere e si vota No!

bernardo47

Mar, 15/09/2020 - 11:21

No a di maio festeggiante il 21 .,,,, Lo voglio come Renzi! voto No!

Giorgio Colomba

Mar, 15/09/2020 - 11:22

Che la cronaca politica italiana debba quotidianamente occuparsi siffatti di ittici ed artropodi, la dice lunga sull'esiziale stato di questo Paese.

idleproc

Mar, 15/09/2020 - 11:24

Hanno un problema comune di pesca dei tonni. Anche coi tonni d'allevo. Il patrimonio ittico si sta restringendo nelle zone di pesca condivise e non sanno più che lenze e esche usare. Forse non erano proprio tonni e il tentativo di mutazione genetica è fallito, hanno sbagliato specie. L'aria furbetta non ha aiutato nella pesca.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 15/09/2020 - 11:25

Sempre contro le sardine. Meglio gli incapaci 5S delle deliranti e pericolosissime sardine.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 15/09/2020 - 11:26

@bernardo47 - da come insulti i grillini, sembra che tifi ferocemente pe le sardine parassite.

antoniopochesci

Mar, 15/09/2020 - 11:54

Due montati, due palloni gonfiati, come questi due signorini non si erano mai visti sul palcoscenico della politica italiana! L'uno, la Sardina ridens, campione ed emblema dell'ipocrisia: tutto sorrisetti, frasi fatte da sciorinare mentre saltella da un salotto TV all'altro, tipo l'amore unisce, l'odio divide, l'acqua bagna, le violette profumano, ecc. Ma se qualcuno osa spettinare il suo copione, mettere una parola fuori spartito, ecco che schizza a mille la sua ipocrisia per cui chiunque dissenta dal suo verbo, viene tacciato subito come fascista, razzista, salviniano, ecc. Quanto all'altro, Giggino e Pomigliano, è campione indiscusso di demagogia che ciancia di riduzione di costi, di lotta alla casta, di dimezzamento di stipendi: proprio lui, rampante parvenu della politica, che ha pensato bene di costruirsi la sua piccola corte di compaesani premiati e piazzati nei vari sottoboschi ministeriali.

ItaliaSvegliati

Mar, 15/09/2020 - 11:54

Si sputano in faccia si prendono a calci però per la poltrona si abbracciano....

poli

Mar, 15/09/2020 - 12:11

Ho l'impressione che tra non molto non ci saranno più ne i grillini ne le sarde. Sempre più ridicoli.

jacaree1

Mar, 15/09/2020 - 12:20

certo povero piddì; un tempo i leader del pci venivano da anni di gavetta e formazione dopodichè, si può evidentemente essere o meno d'accordo con l'idea che diffondevano ma almeno sapevano quel che dicevano e facevano; oggi il piddì è costretto a prendersi i propri leaders (parole sicuramente eccessiva nella circostanza) dai concorsi a premi al tiro a segno alla festa dell'unità e inginocchiarsi al volere dell'amico di benetton; che finaccia!

kayak65

Mar, 15/09/2020 - 12:23

questi sono i giovani della politica italiana. nullafacenti pieni di odio ma con l'idea di arrivare in alto per poltronare a vita garantendosi visibilita' soldi e intrallazzi. ridateci quelli della prima repubblica. almeno un po di politica masticavano

DRAGONI

Mar, 15/09/2020 - 12:24

LOTTA FRADICIDA PER ACCAPARRARSI LE POLTRONE BEN PAGATE DAGLI ITALIANI.

Valvo Vittorio

Mar, 15/09/2020 - 12:44

Sardine e grillini mal si sopportano! Due galli nello stesso pollaio mal si sopportano; mi sembra un comportamento naturale. Mi è incomprensibile come mai stiano ancora assieme a beccarsi?

Tommaso_ve

Mar, 15/09/2020 - 12:45

E' evidente: quando credi di essere più a sinistra dell'altro finisci per litigare e non sopportare più l'avversario. E' la storia della sinistra da sempre. Mi domando cosa succederebbe se si confrontassero su chi è più ixxxxxxxe...che scontro titanico!

lettore316

Mar, 15/09/2020 - 13:36

Bè ... fatico molto ad immaginare qualcuno che le sardine, animali non indicati come esempi di intelligienza, riescano a sopportare.

latriglia

Mar, 15/09/2020 - 13:49

Mi sto preoccupando..in questo caso mi trovo d'accordo con santori

Capricorno29

Mar, 15/09/2020 - 13:51

Certo quando i pesci puzzolenti se la prendono con Salvini siapplaude sino a spellarsi le mani ora che mirano i 5 stalle non va più bene se vince il NO come può Gigginoe la combriccola diincapaci festeggiare sul balcone? IO VOTO NO PER ROVINARVI LA FESTA

edoardo11

Mar, 15/09/2020 - 13:56

Vorrei sapere se questi due signori hanno mai avuto la necessità di portare il pane a casa e la necessità di sacrificarsi per pagare le varie bollette mensili.Se non hanno avuto tali incombenze non sanno di cosa parlano,a nome del popolo,perchè tra il dire ed il fare bisogna lavorare.

bernardo47

Mar, 15/09/2020 - 14:35

Sardine,acciughe,grilli.......poco importa e si vota No al referendum!

Santorredisantarosa

Mar, 15/09/2020 - 16:45

NON SI PUO' DIRE CHE GRILLO NATO A ZENA CITTA' DI MARE E DI PESCE FRESCO NON CONOSCE CHE IL PESCE DOPO 3 GIORNO PUZZA, E QUESTI DA TEMPO PUZZANO.

Santorredisantarosa

Mar, 15/09/2020 - 16:48

PRIMA DI QUESTO REFERENDUM SI DOVEVA VOTARE L'ARTICOLO DOVE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PUO' NOMINARE SENZA LIMITI PERSONE A LUI VICINE ED ANCHE DELLA SUA IDEA POLITICA, VEDASI COMUNISTA O EX SINISTRA DC. LIMITE LIMITE BISOGNA METTERE UN LIMITE, VEDETE I GUAI CHE HA PRODOTTO MATTARELLA. COME DIMOSTRA PER ULTIMO CONTE E I POLITICI DI SINISTRA INVIA A BRUXELLES.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mar, 15/09/2020 - 16:57

@sarascemo (Mar, 15/09/2020 - 10:44) – Gli anarchici, nella seconda repubblica Spagnola, erano un po’ quello che oggi sono i picchiatori dei centri (a)sociali. Facevano per il governo comunista, succube degli emissari di Stalin, il lavoro sporco. Uccisero migliaia e migliaia di cristiani, distrussero o diedero fuoco a molte chiese... Non ci fu violenza che non abbiano usato contro i credenti, mentre il governo guardava dall’altra parte. Franco era un ufficiale di stanza nei territori spagnoli oltre confine. Il suo “alzamiento”, invocato a lungo da gran parte della popolazione, fu per mettere fine a quelle stragi. Se ”destra” e “sinistra” significano oggettivamente qualcosa, in quel periodo in Europa, il Cudillo fu l’unico dittatore di destra. E solo lui aprì le porte agli ebrei, che attraverso il Vaticano di Pio XII, riuscivano a scampare all’olocausto operato dai nazional socialisti di Hitler.