Le sardine imparino dalla Brexit: conta solo il voto, non la piazza

Le sardine invadono le strade, proprio come i manifestanti anti-Brexit. Ma le elezioni in Gran Bretagna lo dimostrano: la democrazia è un'altra cosa

Sento già le critiche: ma che c’entra la Brexit con le sardine? Dal punto di vista ittico, nessuno. E pure sul piano politico. Non ho idea di quale sia la posizione delle sarde nostrane sull’abbandono dell’Ue da parte di Londra (a ben vedere non sappiamo praticamente nulla sul loro programma politico, sempre che ne abbiano uno). Ma non è questo il punto. Qui vorremmo suggerire una riflessione sul ruolo delle piazze, sugli entusiasmi di chi osserva le strade invase dai seguaci di Mattia Santori&co. Quel che conta in democrazia è il voto, il sentimento popolare, la maggioranza delle preferenze sulla base della legge elettorale. Non è una gara a chi riempie di più la piazza o ottiene il sostegno di giornali, commentatori, artisti e Very Important People. La scheda elettorale pesa più della sardina di cartone.

Dopo il voto sulla Brexit nel 2016, risultato inatteso e che ha sconvolto chi lo credeva impossibile, la maggioranza degli osservatori si era quasi convinta che i britannici ci avessero ripensato. Che fosse stato solo un errore. Un inciampo. I giovani avevano disertato le urne e così la generazione Erasmus era stata sconfitta dai vecchi (bacucchi) incantati dalle sirene di Nigel Farrage e BoJo. Tutto un malinteso. Un errore cui occorreva rimediare. Pochi mesi dopo, i sondaggi assicuravano: i sudditi di Sua Maestà ci hanno ripensato, oggi non prenderebbero lo stesso abbaglio.

Già a giugno di tre anni fa i giornali dedicavano ampio spazio alla petizione per un nuovo referendum sulla Brexit. I tre milioni di firme, il sito di Westmister "in tilt a causa dei troppi accessi" e la nuova ventata europeista solleticavano le fantasie di molti. Poi le manifestazioni di piazza fecero il resto. A giugno 2018 Repubblica incensava una delle "più grandi dimostrazioni nella capitale inglese dopo quelle della guerra contro l’Iraq": per strada erano scesi in centomila, "un mare di folla contro la Brexit". Il 23 marzo del 2019 sempre Rep esaltava la "marea umana" per la City: "Siamo un milione, vogliamo un referendum". I voti per abolire la Brexit sono via via arrivati a 4 milioni. E la storia si è ripetuta il 31 agosto di quest’anno, quando ben 30 città si sono mobilitate contro Boris Johnson, la sua scelta di sospendere il Parlamento e in generale contro la Brexit. Infine, il 19 ottobre una fiumana di persone si è ritrovata ad urlare che "la Gran Bretagna ha cambiato idea, facciamo il referendum". Le foto lo dimostrano: se non c’era il milione di gente rivendicato dagli organizzatori, il colpo d’occhio era comunque impressionante.

Tutto molto bello. Democratico. Legittimo. Lodevole. Ma non indicativo. Riempire una piazza, organizzare decide di cortei in tre anni, protestare in piazza contro qualcuno o contro qualcosa non significa navigare dalla parte del giusto. Né assicura di essere maggioranza. I tifosi del Remain l’hanno capito ieri sera: “Britain, what the fuck”, ha scritto una collega su Facebook. Com’è stato possibile? Facile. Johnson ha guidato una campagna elettorale chiara e senza distinguo (“Get Brexit done”) e oggi è l’addio all’Ue a convincere gli elettori britannici. Non il Remain, nonostante il fiume di manifestati scesi in questi anni per strada. I loro concittadini pro-Brexit sono rimasti in casa, ma hanno fatto pesare il diritto di voto al momento opportuno. Semplice.

Lo stesso dicasi per le sardine italiane (ed è un suggerimento in vista del grande evento di Roma di oggi). L’entusiasmo dei commentatori per i flash mob di mezza Italia è contagioso. Fa sorridere. Hanno detto che finalmente sta tornando la partecipazione politica contro le parole di odio dei populisti. Il valore della "testa" contro quello della "pancia". "Avete il diritto di parlare, ma non avete il diritto di avere qualcuno che vi venga ad ascoltare", scrivono nel loro manifesto. Ed è proprio questo l’errore: populisti e nazionalisti, puzzoni alla Salvini, Meloni, Trump e Johnson non solo hanno "diritto" di essere ascoltati. Ma a quanto pare (per ora) riescono pure a farlo meglio degli avversari. Anche se non organizzano cortei spontanei, anche se non coinvolgono fiumane di persone. Perché loro l’hanno capito: quel che conta è il numero dei voti finali. Non il peso, non la qualità. E neppure un’intera piazza piena di sardine.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

VittorioMar

Sab, 14/12/2019 - 08:28

...tutti possono PONTIFICARE ma...il POPOLO vota con la PROPRIA testa e difende i suoi PRINCIPI DI VITA e i suoi INTERESSI ...non si lascia PLAGIARE da IMBONITORI BUGIARDI !!..CHE LEZIONE DI VERA DEMOCRAZIA PARTECIPATA !! e la UE E' DEBOLE e VULNERABILE...!!

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Sab, 14/12/2019 - 08:36

Obama aveva ragione: YES WE CAN!

lappola

Sab, 14/12/2019 - 08:43

Io sono sardina ma il programma delle sardine non lo conosco perciò voto per la LEGA - perché il programma della LEGA lo conosco bene e mi piace. OK ?

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Sab, 14/12/2019 - 08:45

Spesso i progressisti scrivono "fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce" illudendosi di esser loro la foresta senza rendersi conto del rumore che fanno. È solo rumore il loro...

Ritratto di Lucio Flaiano

Lucio Flaiano

Sab, 14/12/2019 - 08:50

Lucio Flaiano. Sardine? Plancton!

WmatteoSalvini

Sab, 14/12/2019 - 08:59

Hanno voglia ha parlare di 30.000 o 50.000 che scendono in piazza. Noi siamo milioni e dobbiamo lavorare e non abbiamo tempo . Se guardate le piazze delle sardine sono in gran parte pensionati o giovani. Ieri, la lezione della Gran Bretagna ha sotterrato tutti i globalisti e paladini dei porti aperti !!. Ahahah che giornata memorabile !

savonarola.it

Sab, 14/12/2019 - 09:04

Che conti il voto e non la piazza è evidente. Tra i pochi che fanno finta di non saperlo c'è il pdr. E tanto basta per tenerci questi incapaci al governo per chissà quanto

kennedy99

Sab, 14/12/2019 - 09:07

è sempre quello che ho detto quello che conta è il voto degli elettori. quelli che scendono in piazza gridando solo slogan non servono ha niente. anche se questo è legale e legittimo. io dico sempre anche le sardine se saran rose fioriranno d'altronde le piazze sono fatte anche per manifestare. giustamente ci mancherebbe altro.

Cosean

Sab, 14/12/2019 - 09:13

"Conta il voto ma non la Piazza"! Hahaha Ma per votare, occorre valutare perche si scende in Piazza, dato che non tutti possiedono organi mediatici. Ma tre ore fa in un altro contesto ho già scritto che siete antidemocratici (se pubblicate il post)! Perche dovrei continuare a rammentarvelo? Non per niente Sallusti ha dichiarato che le Sardine sono "Pericolose".

Xplr

Sab, 14/12/2019 - 09:16

Sfruttano il bel viso di un giovane che parla con linguaggio forbito ma senza contenuti. La gente ci cascherà ancora?

ReLazzarone

Sab, 14/12/2019 - 09:17

Domanda per i giornalisti de "Il Giornale"... ma queste sardine hanno pagato al comune della sindaca raggi i 9000 euro ( richiesti a Salvini per la manifestazione di ottobre) per la raccolta rifiuti dopo la manifestazione? Fateci sapere Grazie

carlobon37@email.it

Sab, 14/12/2019 - 09:25

Ma vi rendete conto di quanto siete ridicoli in piazza con la sardina in mano , seguaci di un ragazzotto voglioso di notorietà. Siete gli scarti della sinistra, i rimasugli.

Ritratto di AQUILAVOLSE

AQUILAVOLSE

Sab, 14/12/2019 - 09:25

Certo che queste piazze che non contano nulla devono far davvero una gran paura ai grandi capi della nostra destra se i loro servi continuano a scrivere articoletti come questo.

carlobon37@email.it

Sab, 14/12/2019 - 09:38

Ammettiamo che nella sinistra ci sia ancora persone con buon senso e intelligenza politica...ma come fa a rimanerci, vedendovi in piazza senza sapere nemmeno voi il perché siete lì. Fate pace col vostro cervello, ridatevi un po'di dignità.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Sab, 14/12/2019 - 09:38

Le dinamiche delle Sardine:Manifestano contro Salvini ma non manifestano contro la droga che sta sommergendo l'Italia?Manifestano contro Salvini ma non dicono nulla sulla TAV?Manifestano contro Salvini ma non prendono posizione sullo sfruttamento del traffico degli immigrati?Manifestano contro Salvini ma non dicono una parola sull'ILVA?Manifestano contro Salvini ma non analizzano il fenomeno della Malamovida che sta portando all'alcolismo una parte delle nuove generazioni?Manifestano contro Salvini,parlano di inclusione e di accoglienza ma non vedono che gli immigrati islamici in maggioranza non vogliono includersi e non vogliono integrarsi?Manifestano contro Salvini ma non osano esprimere un programma?Ma chi sono queste sardine,come nascono,cosa credono di diventare?C'é forse un burattinaio che le ha inventate?

Ritratto di moshe

moshe

Sab, 14/12/2019 - 09:46

sono solo un gregge di pecore belanti al comando del bastone del pastore, ridicoli e penosi

Iago27

Sab, 14/12/2019 - 09:51

Conta il voto sì, ma dove c'è la Democrazia, quella con la D maiuscola. Dove non si fanno ribaltoni e non si fanno "golpi bianchi". Purtroppo siamo in Italia e c'è una bella differenza di democrazia con la Gran Bretagna.

edo1969

Sab, 14/12/2019 - 09:52

In Italia non conta né il voto né la piazza, contano Saviano e Fazio

Ritratto di Arminius

Arminius

Sab, 14/12/2019 - 09:55

Io non darei così tanto risalto ai pregi della democrazia. Tifo per la Brexit e per la dissoluzione di questa Europa di popoli litigiosi che norma pure sul diametro dei condom. Non tifo per le sardine perché sono manipolate dai comunisti "mai cresciuti" che ancora vogliono ribellarsi ai genitori e che aspettano il "sol dell'avvenir". E non tifo neppure per la "democrazia" perché fa in modo che il mio voto conti esattamente come quello dello scemo paese e perché se ma ci fosse stata, avrebbe permesso ai popoli europei di esprimere il loro parere sull'appartenenza o meno all'unione europea.

Manlio

Sab, 14/12/2019 - 09:55

il movimento delle sardine è un altro esempio di come sia possibile in Italia muovere masse di persone animate dalla voglia di presenzialismo e dalla ricerca di un personale consenso. Senza assolutamente razionalizzare le proprie scelte. Così nacque il M5s, con l'imbonitore Grillo. Oggi il PD e la sinistra stanno riproponendo quello schema con le Sardine.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 14/12/2019 - 09:55

Per dirla tutta le elezioni saranno il filo conduttore in uno Stato democratico,giustissimo e sacrosanto.Viceversa chi non sostiene le proprie ideologie,come stanno facendo le sardine,riempiendo le piazze e i titoli dei giornali,porterà a considerarli dei detrattori,togliendo voti alle masse elettorali,anche se si professano movimenti apartitici,e come dimostratosi non lo sono affatto. Movimenti destinati all'oblio,avendo sollevato polveroni per annebbiare le menti dei popoli sovrani,anche se i risultati dimostrano diversamente:si attendono le elezioni e le votazioni in Emilia il 26 Gennaio!

routier

Sab, 14/12/2019 - 10:10

Circa quattro secoli fa, il cardinale Carlo Carafa, (che la sapeva lunga) diceva: "Vulgus vult decipi, ergo decipiatur", (il popolo vuol essere ingannato, quindi lo sia). AMEN!

cesare caini

Sab, 14/12/2019 - 10:17

I veri arrabbiati , che non scendono mai in piazza, ma che poi votano, sono molti ma molti di più !

Ritratto di ateius

ateius

Sab, 14/12/2019 - 10:31

per i beceri sinistri la piazza rappresenta l'alternativa alla democrazia.- hanno abbandonato la piazza come lotta al potere costituito.. per trasformarla in consolidamento delle forze reazionarie in continuità con il potere . mai si erano viste in Italia piazze piene favorevoli al governo cin carica e contrarie al voto popolare. se non nei paesi islamici dove da sempre la teocrazia prevale sulla democrazia. e qui torna l affinità profonda tra la religione islamica e la sinistra.. contrapposte di fatto alla democrazia.

baio57

Sab, 14/12/2019 - 10:36

Il movimento ittico scende in piazza contro l'opposizione,forse unico caso al mondo . Dovrebbero invece protestare contro quel partito di governo che ha ridotto il paese ad una discarica sociale,e ha programmato per questi sprovveduti giovincelli un futuro roseo al Call Center a 700 euro/mese o in subordine a sistemare scaffali nel centri commerciale Coop.... tramite agenzia e a tempo determinato s'intende...

bernardo47

Sab, 14/12/2019 - 10:42

Brexit i si dimostrerà una stupidaggine e Inghilterra era da sempre mezza fuori da ue,con la sterlina e non con euro. Ora dovranno gestire grossissimi problemi economici e pure Scozia e Irlanda........le sardine invece sono un movimento spontaneo, anti sovranista ma molto italiano,europeista e molto rappresentativo.....; capisco il disturbo inaspettato ma le cose stanno così.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 14/12/2019 - 10:45

#GALLINAVOLSE- 09:25 Le sardine, per contro, dovrebbero avere una paura (ma proprio fottuta!) di quelli che in piazza non ci vanno e le sardine le gustano soltanto a tavola, magari impanate fritte. Perchè sono quelli che, al momento opportuno, provvederanno ad archiviarle definitivamente. Nelle urne.

Ritratto di Arminius

Arminius

Sab, 14/12/2019 - 11:07

@ routier Sab, 14/12/2019 - 10:10 - "Vulgus... decipiatur". Già, e con la storiella della democrazia viene "decipiato" due volte: comandano sempre le elite, e poi gli raccontano che a comandare sia lui. Il guaio grosso è che ci crede!

Ritratto di ateius

ateius

Sab, 14/12/2019 - 11:10

@bernardo47.. ma certo. sardine movimento spontaneo..? dimentica l'aggettivo REAZIONARIO. che scendendo in piazza si oppongono al cambiamento all'innovazione.. al progresso. al Voto POPOLARE.- fedeli custodi dello status-quo rappresentano le forze reazionarie in continuità con il Potere ed col governo costituito. di fatto contrarie alla democrazia.. come vede ha dimenticato un AGGETTIVO sostanziale. nel definire le sardine.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Sab, 14/12/2019 - 11:12

Pietro Nenni diceva "piazze piene, urne vuote", ma questi pesci mezzo comunisti, mezzo figli di papà e dalle idee confuse (caso mai si manifesta contro il Governo, non contro l'opposizione) non avranno neppure le piazze piene. Il flop annunciato nella stessa piazza che vide il trionfo della DESTRA SOVRANISTA (Salvini, Fiore, Meloni, Berlusconi, Di Stefano) sarà la loro fine. Pagliacciate innocue? Politicamente si (non hanno idee), economicamente no. Nelle città calpestate dai pesci c'è stata la sollevazione dei negozianti che hanno dovuto chiudere i negozi per paura di atti violenti e così hanno perso prezioso shopping natalizio. Con Salvini queste manifestazioni senza senso e dannose per chi lavora non saranno più permesse. Nessun negoziante ha mai protestato per le adunate della destra, anzi il clima festoso e l'assoluto ordine hanno favorito gli affari. Ordine e disciplina contro disordine e caos: il sovranismo e diverso dalla "democrazia popolare" e ne siamo fieri.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 14/12/2019 - 11:44

bernardo47 Sab, 14/12/2019 - 10:42 Staremo a vedere di quanto affermi:le urne stravolgono spesso pensieri inaspettati,fattene una ragione!

hectorre

Sab, 14/12/2019 - 12:03

la sinistra si vergogna ad andare in piazza con le bandiere, quindi manda i figli...chi sono?...centri sociali, coop e amichetti vari, collettivi studenteschi e fancazzisti, tra di loro si intrufolano sindacalisti, politici vari e vecchi nostalgici del 68.....tutta gente che vota a sinistra!!!...è una pagliacciata targata pd l’italia vera è ben altra cosa...quella che manderà a casa la sinistra in Emilia-Romagna e poi toccherà al governo!

salmodiante

Sab, 14/12/2019 - 12:10

ma chi se ne frega delle sardine, comunque in Italia il voto delle urne non conta più nulla!

vocepopolare

Sab, 14/12/2019 - 12:10

ringraziamo tutti ,ancora una volta, l'inghilterra per la grandissima lezione di democrazia libera e sovrana che ci ha impartito . Abbiamo sperato ,nel momento della sua fondazione ,in un'europa di fratelli, di uomini tendenti alla pace ed ai comuni interessi, ci siamo ritrovati in un'associazione di caini guidato da una germania in cui il seme della sopraffazione germoglia di nuovo e questa volta sotto la forma più iniqua e subdola: gli interessi economici e finanziari che già hanno strozzato il popolo greco ed oggi si dirigono verso i paesi più deboli per indebitamento.

bernardo47

Sab, 14/12/2019 - 12:10

questo movimento antisalvini e antilega, e' molto apprezzato nel paese. Chi non lo capisce, finge....e non ho detto a caso antisalvini e antilega...

Una-mattina-mi-...

Sab, 14/12/2019 - 12:11

LA DEMOCRAZIA IN ITALIA E' DIVENTATA REAZIONARIA: TORNERA' LEGALE UNA VOLTA CHE LA MAGGIORANZA, DOPO LE PURGHE, SARA' COMUNISTA

Ritratto di moshe

moshe

Sab, 14/12/2019 - 12:13

abbiamo già avuto i 5 stalle che si comportavano così, e abbiamo visto come sono caduti in basso!

michettone

Sab, 14/12/2019 - 12:17

Io sono sarda e guai chi mi tocca la Regione!

michettone

Sab, 14/12/2019 - 12:18

...le sardine me le mangio sempre a colazione!

terzino

Sab, 14/12/2019 - 12:23

Falsi, ipocriti e salati.

riccioliscio

Sab, 14/12/2019 - 12:35

Cara sardina, tu vai in piazza, io invece voto. Per farti tornare nella scatoletta

ST6

Sab, 14/12/2019 - 12:44

Quindi tutte le discese in piazza compresa San Giovanni a Roma, non hanno contato nulla come è logico che sia. E ci avete scritto milioni di articoli su. Se non siete furbi voi, guardate...

agosvac

Sab, 14/12/2019 - 12:52

BoJo, come lo chiamano, ha parlato chiaro agli elettori: ha detto che era contrario all'UE tedesca ed alla permanenza del Regno Unito in questa ciofeca. Lo hanno premiato votando per lui e questo chiude ogni discussione. Le sardine italiane sono una cosa completamente diversa. Sono espressione della sinistra anti Salvini e nascono per opporsi a Salvini. Chi le segue è anti Salvini pertanto o appartiene ai 5 stelle oppure al PD. In conclusione le sardine non spostano voti, non attraggono nessuno che non sia già contro Salvini. Se si vedono i sondaggi non c'è nessun spostamento di voti contro Salvini, le percentuali sono sempre le stesse di quando le sardine erano in mare invece che nelle piazze, pertanto non funzionano.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 14/12/2019 - 13:27

bernardo47 Sab, 14/12/2019 - 10:42,infatti la sterlina sta...volando!!!e ti pagano anche per questi post del menga???

ValdoValdese

Sab, 14/12/2019 - 13:32

... … Le 'sardine' dicono che sono soprattutto contro l'odio e questa dichiarazione le 'sgama' e le qualifica senza alcuna ombra di dubbio; sono dunque espressione di quel mondo che campava di rendita su quell'enorme cifra di cinque miliardi annui dedicati all'immigrazione clandestina da uno Stato italiano succubo della chiesa e del Vaticano e che invece adesso, grazie a Salvini, deve continuare a farlo con circa due miliardi di meno...

Ritratto di Jimmie01

Jimmie01

Sab, 14/12/2019 - 14:12

Bernardo 47. Commenti senza leggere l’articolo. Quanto poi al fatto che l’Inghilterra non aveva mai adottato l’euro, ti informo che ad oggi ci sono 8 Paesi della area euro che non usano l’euro e le loro e economie vanno bene. Studia. E leggi gli articoli prima di commentare.

UnBresciano

Sab, 14/12/2019 - 14:50

Peccato caro Bernardo che un sacco di italiani,per non dire milioni di questi non siano d accordo con le sardine. Avete perso,e più tirate la corda più sonora sarà la sconfitta.

salmodiante

Sab, 14/12/2019 - 15:32

bernardo 47; La Gb non ha mai voluto l' euro e alla luce dei fatti avevano ragione. Per il resto la sterlina vola e la borsa sale. Bha!

pushlooop

Sab, 14/12/2019 - 16:02

il movimento pseudo-popolare delle sardine rappresenta bene le fasi finali del processo di degenerazione di una democrazia, quando l'oligarchia al governo basa il suo consenso su enormi serbatoi di voto clientelare pagati con la tassazione e la rapina dei frutti del lavoro della parte produttiva della società. Già Platone 2000 anni fa aveva rappresentato questa situazione nella famosa metafora dei "fuchi"...

Ritratto di AQUILAVOLSE

AQUILAVOLSE

Sab, 14/12/2019 - 17:04

pushlooop. Platone 2000 anni fa? Guarda che hai dimenticato 4 secoli. E vuoi fare il saputello... Bravo comunque a coniugare la mancanza di contenuti con un'esposizione squallida.

MauryMau

Sab, 14/12/2019 - 23:15

Prato della Valle a Padova è una delle più grandi piazze d'Europa, quasi 90.000 mq. Mettendoci 4 persone ogni metro quadrato (cioè, stipandole come "sardine") si arriverebbe al massimo a 360.000 persone, sottolineo stipate da far esplodere il perimetro di questa piazza. Come si può dire, a volte, "siamo 1 milione?".... facciamo un corteo: strada larga 50 metri, affiancate spalla a spalla ci stanno 70 persone in una riga, in un metro 2 righe di persone, cioè 140 persone: per fare un corteo simile (con persone appiccicate e compresse tra loro) di 1 milione di persone ci vorrebbe una colonna lunga 7.150 metri, ovvero poco più di 7 km di persone tutte appiccicate tra loro, senza buchi in mezzo tali da poter far cadere a terra nemmeno uno spillo.

Ritratto di Arminius

Arminius

Dom, 15/12/2019 - 13:26

@ MauryMau Sab, 14/12/2019 - Questo sì che si chiama ragionare! Se questo metodo "topologico" fosse usato anche dai giornalisti/ opinionisti eviterebbero di scrivere baggianate e di fare figuracce. Bravo!

Cosean

Lun, 16/12/2019 - 22:40

A me vien da ridere quando dicono che i 5Stelle hanno tradito la Lega alleandosi con il PD! Come se la Lega non avesse tradito i 5Stelle facendo cadere il Governo e non sia andata con la Meloni. Non riesco a capire il criterio di chi fa simili affermazioni! Sembra che dicano apertamente credendoci, che Salvini può farlo e Di Maio no! E sono Tanti!!!!