Bonus, Tridico ora fa lo gnorri: "Notizia non è uscita da Inps..."

Il presidente dell'Inps, Pasquale Tridico, ha dichiarato davanti alla commissione Lavoro della Camera di non aver dato i nomi dei politici che hanno preso il bonus: "Si sono autodenunciati"

"La procedura costruita dall'amministrazione si basa sulla legge. L'istituto paga autonomamente il bonus ai richiedenti se ne ricorrono le condizioni e se li trova nei nostri archivi". Queste le prime parole in videoconferenza del presidente dell'Inps, Pasquale Tridico, davanti alla commissione Lavoro della Camera.

Sul tavolo c'erano da chiarire almeno tre temi: le modalità di richiesta e liquidazione del bonus in favore dei lavoratori autonomi, le categorie di destinatari di tale bonus nonché le relative attività di monitoraggio, vigilanza e controllo da parte dell'Istituto.

Tridico ha iniziato l'audizione informale spiegando che con il decreto cura Italia il governo ha cercato di dare "una risposta veloce ai cittadini che ne avevano bisogno in momenti convulsi". Dopo di che è arrivata la difesa dell'Inps, finita nell'occhio del ciclone per ritardi e altri inconvenienti: "L'Istituto ha risposto in modo efficace predisponendo una misura che non esisteva, appunto il bonus degli autonomi, lo ha elargito in 15 giorni".

Tridico ha quindi fatto notare che al 15 aprile erano stati elargiti 2,7 milioni di bonus saliti, nei giorni successivi, "fino a 4 milioni". Come se non bastasse, il presidente dell'Inps ha parlato dell'"estrema semplificazione" dei requisiti di accesso alla misura del bonus per gli autonomi previsto dal Cura Italia. Questo, ha proseguito, "rischiava di essere appetibile a chi fa delle frodi la sua missione".

Da qui la mossa della direzione centrale Antifrode di attivare un controllo parallelo, "diverso a seconda della prestazione ma uguale come ouptut". Tale attività avrebbe consentito di individuare "oltre 3mila matricole aziendali, evitando elargizioni non dovute".

"Accertamenti ancora in corso"

In ogni caso Tridico ha fatto sapere che gli accertamenti sono ancora in corso e che "prima di pensare ad eventuali addebiti ci dobbiamo pensare ancora". A parziale difesa dell'Inps, il presidente ha inoltre ribadito che "l'importante era pagare e non controllare, pagare subito e successivamente controllare".

Scendendo nel dettaglio dei bonus, lo stesso Tridico ha affermato che i dati degli amministratori locali e dei parlamentari – che hanno forme di previdenza differenti – sono stati attinti dagli open data del Ministero dell'Interno e, in un secondo momento, sono stati incrociati con quelli di chi ha chiesto i bonus. "Gli ammortizzatori sociali non avevano le informazioni di primo livello sui politici nazionali e locali, si è dovuto andare per forza a un controllo di secondo livello", ha aggiunto.

In merito ai parlamentari finiti nella bufera, il presidente dell'Inps si è apprestato a dire di non aver dato i nomi dei politici che hanno preso il bonus: "Sono usciti perché si sono autodenunciati. Le informazioni non sono state diffuse dall'istituto né dal sottoscritto, sono accuse infondate e fantasiose".

La versione di Tridico

"Rimando al mittente le accuse al sottoscritto di un'azione architettata e manipolata - si è difeso ancora Tridico -. L'azione della tecnostruttura è stata impeccabile, rivolgo a tutti i funzionari un sentito ringraziamento". Come si sono svolti i fatti? Ecco la versione fornita dal presidente dell'Inps: "Il 7 agosto il direttore di Repubblica, Molinari, mi chiama e mi dice che il giornale ha scoperto che cinque parlamentari hanno percepito il bonus da 600 euro e mi chiede i nomi. Io non glieli do, e il giornale esce due giorni dopo con la notizia, ma senza i nomi. I nomi negli ultimi giorni non sono usciti dall'Istituto, si sono autodenunciati".

A conferma dell'impeccabilità dell'Inps, Tridico ha dichiarato che i dirigenti e i funzionari "hanno dato lacrime e sangue per far fronte alle esigenze. Abbiamo anche dormito nelle sedi per dare risposte".

Una fuga di notizie?

C'è un mistero da risolvere. Chi ha reso pubblici i nomi dei parlamentari che hanno chiesto e ottenuto il bonus? La situazione è più complessa del previsto. "Nei giorni scorsi ho ordinato un audit interno per capire se le notizie di Repubblica sono state trafugate dall'istituto", ha chiarito Tridico.

Dal canto suo, Repubblica ha fornito la sua ricostruzione in una nota: "Venerdì 7 agosto Repubblica ha chiesto al presidente dell'Inps, Pasquale Tridico, una conferma della notizia sul bonus Iva percepito da cinque parlamentari. La notizia era arrivata al giornale tramite un'altra fonte la cui identità non sarà rivelata in linea con quanto scritto nel codice deontologico dei giornalisti".

"Sugli altri nomi aspettiamo Garante privacy"

Il presidente dell'Inps è tornato sulla vicenda principale che tanto polverone ha sollevato negli ultimi giorni: "I tre nomi dei deputati che hanno ottenuto il bonus si conoscono, rispetto agli altri nomi abbiamo investito il Garante per chiedere come trattare questi dati".

"Io sono amareggiato per questa storia. L'Inps in questo caso è una vittima non un carnefice, che sia chiaro", ha chiarito Tridico, il quale, per quanto riguarda la domanda sul perché è stata effettuata la verifica, ha risposto che "la task force antifrode non si occupa solo di frodi, ma fa anche segnalazioni per eventuale recupero degli indebiti".

"Ho conoscenza dell'azione dell'antifrode a fine maggio e ne do notizia al cda il 30 di maggio. Ne vengo a conoscenza, forse il giorno prima e soltanto del fatto che oltre 2 mila politici locali e parlamentari hanno fatto richiesta del bonus", ha quindi aggiunto.

"L'azione antifrode si è concentrata su 40mila lavoratori o comunque percettori di bonus. Perché doveva essere verificato il criterio, ovvero che il beneficiario non fosse iscritto ad altre forme di previdenza obbligatoria", ha concluso Tridico, certo di non aver promosso alcuna "caccia alle streghe".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 14/08/2020 - 13:08

Gli sis ta allungando il naso a vista d'occhio!

jaguar

Ven, 14/08/2020 - 13:13

Tridico ha ragione, la notizia è uscita da qualche barcone che arriva a Lampedusa.

maxfan74

Ven, 14/08/2020 - 13:23

Cari italiani ma rendetevi conto nelle mani di chi siamo finiti, per colpa di illusi ignoranti che gli hanno votati.

cgf

Ven, 14/08/2020 - 13:27

dopo le manine e gli hackers ora è uscita da sola la notizia e da fuori divulgata. MA CHI HA FATTO HA COLLEGATO E MESSO IN UN ELENCO ALCUNE PARTITE IVA DEI RICHIEDENTI? nb serviva solo la partita IVA, nessun altro vincolo, QUESTO È DOSSIERAGGIO!

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Ven, 14/08/2020 - 13:33

Chi l'ha disegnato, jacovitti?

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 14/08/2020 - 13:35

sarà stato quel fetusu dell'arcangelo gabriele muslim in vena di rivelazioni,oltre il cor.ano???

antoniopochesci

Ven, 14/08/2020 - 13:38

Ok tutto a posto. La notizia non è uscita dall'INPS! Ed io che ci avevo creduto. Evidentemente è uscita sulla ruota di Roma. Se però responsabile di tutte le pratiche di cui si deve valutare solo la regolarità e la conformità dei requisiti e non certo sindacarne il perché, il percome ed il perquando, è solo ed unicamente l'INPS, due sono le cose: o il Presidente sapeva o non sapeva. Tertium non datur. Quindi se sapeva, il codice deontologico per questi boiardi di Stato strapagati a peso d'oro, piazzati lì da mani politiche amiche, per una questione di buon gusto gli deve imporre le dimissioni. Se non la sapeva, è peggio ancora: significa che qualche suo sottoposto l'ha preso per il naso. Ed ancora di più, in questo caso, le dimissioni sono il minimo che possa fare. Nell'attesa, il sig. Tridico, attraverso indagini interne, scopra la manina e il motivo che l'ha spinta ad imbucare i nomi nella "cassetta postale" di Repubblica.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 14/08/2020 - 13:51

A Chicago negli anni '30 c'erano gli "intoccabili";in Italia,ai nostri giorni,abbiamo i "miserabili".

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Ven, 14/08/2020 - 13:57

E si, in effetti è caduta dal pero....

Junger

Ven, 14/08/2020 - 13:59

Di fronte alla più grande crisi economica del dopoguerra perdiamo tempo con quattro parassiti inutili che hanno preso la piccola elemosina dell' INPS. Non mi risulta che l'inps abbia ancora pagato la cassaintegrazione di maggio a vari milioni di lavoratori forzosamente inattivi

ST6

Ven, 14/08/2020 - 14:09

"l'importante era pagare e non controllare". Chiesto a gran voce da tutti i politici, e inparticolare dadue individui che gridavano: "Mille euro SUBITO A TUTTI, POI I CONTROLLI". Non è forse verissimo? Brutta brutta cosa essere politicanti bugiardi patologici, eh.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Ven, 14/08/2020 - 14:12

Trovateli voi, non sarete da meno di Repubblica

Savoiardo

Ven, 14/08/2020 - 14:19

La minestra e' la stessa: bonus,elusione,evasione,tangenti,mancate manutenzioni,conti bancari da rapina,ecc...

Boxster65

Ven, 14/08/2020 - 14:23

Ma no, mi sarei atteso una confessione accorata. Al voto subito e via questo burocrate incapace, peggio persino del predecessore Boeri. Il ché la dice lunga sulla caratura del personaggio..

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 14/08/2020 - 14:30

cosa pretendete da un grullino?

Iacobellig

Ven, 14/08/2020 - 14:44

Impreparato dilettante non sei all’altezza vai via dimettiti e vergognati!

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Ven, 14/08/2020 - 14:49

Anche questa volta la procedura di insabbiamento è in atto seguendo le ben note procedure.Una piccola,meschina ,disgustosa storia che allarga la frattura fra cittadini e Stato .Ma tanto ,alla casta, questo non importa proprio.

unosolo

Ven, 14/08/2020 - 14:49

la vedo male , i parlamentari hanno il dovere di rendere pubbliche le dichiarazioni dei redditi , quindi i nomi sarebbero stati subito noti ma ovviamente è stata solo una manovra sporca manovra che sarebbe il caso di andare a fondo , sicuramente ce ne erano moltissimi e sono stati scancellati , il tempo c'era quindi hanno lasciato fuori questi tre ma prima dicevano cinque e c'era uno di IV , quindi giocano sporco come loro abitudine , i soldi fanno andare le angurie in salita ,,,,terzo mandato ? ci sarà anche il quarto e il quinto poi magari anche oltre , soldi soldi ,,,

Ritratto di PeccatoOriginale

PeccatoOriginale

Ven, 14/08/2020 - 14:52

La domanda e`: Ma i leader politici di riferimento dei cinque, ossia Salvini, Crimi e Renzi, QUANDO esattamente sono venuti a conoscenza dei nomi degli impresentabili, e PERCHE' non li hanno fatti subito quei nomi, anziche' lasciare il Paese nell'incertezza e nell'attesa? Se al Giornale foste seri, avreste posto la domanda almeno al vostro politico preferito.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 14/08/2020 - 14:52

Risulta noto che la stridulazione è un fenomeno tipico dei grilli che sfregano le zampe per attirare l'attenzione delle femmine per accoppiarsi. Non a caso il nome dato al movimento non è dipeso dal nome di Beppe Grillo,bensì dallo stridere continuo e alla chiamata virtuale sulla loro piattaforma per attirare le masse degli elettori e per illuderli che prima o poi i loro comportamenti simil goduriosi li porteranno all'apoteosi orgasmica,anelando inutilmente,verso un'inesistente amplesso coi vertici grillini.

BEPPONE50

Ven, 14/08/2020 - 15:00

Qualcuno ha la memoria corta vi ricordate agli inizi di Marzo i due nostri STATISTI Meloni e Salvini gridavano SUBITO UN MILIONE DI EURO A TUTTI DOPO LE VERIFICHE Non c'e dubbio che anche L'inps ha delle colpe ma io non sopporto le giravolte dei POLITICI solo per raccogliere dei voti a persone che non si informano

Italia_libera

Ven, 14/08/2020 - 15:05

Un buon presidente e tutti quanti sono lavoratori dell'Inps,in queste circostanze di dare parere "favorevole" alle richieste di bonus iva, crdo che si veda la situazione economica di chi richiede il bonus? Poi il fatto che sia l'Inps ad erogare denaro pubblico in bonus, e' totalmente sbagliato! Deve essere l'Agenzia delle Entrate ad erogare gli importi,perche' conosce bene i suoi polli,come si dice!

COSIMODEBARI

Ven, 14/08/2020 - 15:06

La caricatura dell'onestà vera poiché senza Onestà sono tutti quelli del M5S,e questo nullavalente dell'Inps ne è l'esempio massimo del momento. Prova ne è che hanno rinnegato il doppio mandato e l'appartamento con altri partiti che hanno la Onestà pari alla loro, come il Pd o Im

hectorre

Ven, 14/08/2020 - 15:14

mannaggia!!!....questi hackers sono proprio dei monelli!!!!!.....T..RIDICOLO!!!!! un grullino doc

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 14/08/2020 - 16:15

Se la notizia dei furbetti non è uscita dall'INPS allora direi che è ancora peggio.

Ritratto di PeccatoOriginale

PeccatoOriginale

Ven, 14/08/2020 - 16:22

BEPPONE50 - Lei parla di "giravolte dei POLITICI solo per raccogliere dei voti a persone che non si informano". Cosa vuole, questo e` l'approccio POPULISTA. Accalappia il popolino con qualcosa di piccolo, per mascherare l'incapacita` di risolvere problemi piu` grandi e complessi. Prenda l'Italia: Crescita zero da vent'anni, Disoccupazione alle stelle specie tra i giovani, Debito pubblico abissale, Evasione fiscale da paura, Infrastrutture allo sfacelo, Sanita` non ne parliamo, Istruzione si salvi chi puo`, Credibilita` all'estero da ridere. Eppure il primo partito secondo i sondaggi e` quello guidato da uno che ha solo un problema in testa: l'immigrazione. Che sarebbe bello risolvere non dico di no, ma dopo aver sistemato il resto. Secondo lei Salvini ha un minimo di idee su come risolvere il resto? Ovviamente no. Ma fintanto che il suo popolino abbocca all'amo dell'immigrazione, lui e` a cavallo. Amen.

florio

Ven, 14/08/2020 - 16:47

PeccatoOriginale-16:22, certo che per voi comunistelli da strapazzo, prendete in giro voi stessi; Tridico, (entro venerdì saldiamo tutte le casse integrazioni) Aspettiamo ancora adesso. Conte, che in questi mesi ha smosso più miliardi che noccioline, intanto le aziende, i commercianti, le partite iva, sono a rischio chiusura. Un governucolo che non prende una decisone neanche per sbaglio. Un paese che in autunno rischia la fine economica, il problema immigrazione c'è esiste ed è gestito malissimo, arrivano con il Covid e scappano liberi come topi. Ma il problema sono i ragazzi che vanno in discoteca, non avete un minimo di vergogna. L'unico pensiero dei PDioti è lo jus soli e cancellare i decreti sicurezza di Salvini, poveri italiani che votate questi affossatori del paese, pagherete le conseguenza per la vostra e loro dabbenaggine!

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Ven, 14/08/2020 - 16:56

Ha ragione, è uscita dal cappello del prestigiatore!

Giorgio1952

Ven, 14/08/2020 - 16:59

Tridico ha fatto lo gnorri! A me pare che gli "gnorri" siano stati coloro che hanno percepito il Bonus, vabbè che è stato richiesto a loro insaputa, il commercialista non ha avvisato uno con un reddito da oltre 250mila euro (Bocci), chi era consapevole della richiesta lo ha fatto per “devolverli alla Protezione civile” (Montagnoli), la mamma si è dimenticata di dirlo al figlio (Dara) la domanda per il bonus sarebbe partita dal suo studio ma il bonus a lui non gli sarebbe stato concesso (Forcolin), una pur non vivendo di politica arrotonda il reddito da psicologa come consigliere comunale perché “ha un mutuo e una figlia” (Pirovano) Il Garante ha detto “Sulla base delle norme vigenti la privacy non è d’ostacolo alla pubblicazione dei dati relativi ai beneficiari del contributo laddove come in questo caso, da ciò non possa evincersi una condizione di disagio economico-sociale dell’interessato”. Mi pare sia stato chiaro i personaggi di cui sopra sono indigenti?

Carcarlo

Ven, 14/08/2020 - 17:01

Ma cheffrega da dove arriva la notizia? Il punto è che politici ignobili hanno approfittato di incentivi che erano destinate a persone in difficoltà. Formalmente potevano farlo? Nella sostanza si sono dimostrati dei miserabili mentecatti, approfittatori senza la minima dignità, etica e senso di responsabilità nei confronti del Paese. Tutto il resto è il tentativo di distrarre menti semplici la cui capacità critica è sospesa dalla nascita. Purtroppo.

Scirocco

Ven, 14/08/2020 - 18:16

Chi ha seguito la videoconferenza si è sicuramente accorto che il personaggio in questione non si sa esprimere in corretto Italiano (per lui ci sono le PARTITE IVE, un po' come gli AGRITURISMI) e non ha nemmeno una benché minima conoscenza di quel che dice visto che chiama gli open data , open DETA. Forse sarebbe opportuno affidargli un incarico più consono alla sua preparazione:per esempio un bell'impiego all'ufficio di collocamento.

hellas

Ven, 14/08/2020 - 18:25

Credo che mai nella sua storia l'Inps sia stato utilizzato come strumento di propaganda governativa come durante la sciagurata gestione grillina.... Siamo arrivati al limite del dossieraggio, e questa è veramente roba da Stasi.... Quindi la morale è che i Grillini non solo sono incapaci , ma sono realmente un grave pericolo democratico.

ST6

Ven, 14/08/2020 - 18:30

florio: Salvini ha detto *date i soldi a tutti senza controlli". Oggi si lamenta de "avete dato i soldi a tuttisenza controlli". È vero o falso questo? Ce la fai o dobbiamo farti un disegnino???

Giorgio1952

Ven, 14/08/2020 - 18:48

florio Ven, Lei ha messo in fila una serie di scempiaggini alla Salvini, l’unica parola che non avrebbe usato il leghista è “comunistelli”. Andiamo con ordine la cassa integrazione è in ritardo perché le regioni non hanno trasmesso i dati tempestivamente e il 28% dei richiedenti non ne aveva neppure diritto ; Conte con il "decreto agosto", ha ricordato come le misure stanziate dal governo negli ultimi mesi arrivano nel complesso a 100 miliardi. Il governucolo che non prende decisioni ha preso 209miliardi di euro dalla EU; le attività a rischio chiusura sono quelle che erano già in crisi prima del Covid, poi ci sono i furbetti dei bonus. Il problema immigrazione esiste ma non ha nulla a che vedere con lo “sputacchiare e l’infettare” e il problema sono i ragazzi in vacanza all’estero rientrati con il contagio. Non ho più sentito parlare di ius soli e non “jus” sui decreti sicurezza anche Mattarella "Resta l'obbligo di salvare le persone in mare"

cgf

Ven, 14/08/2020 - 18:49

@ST6 18:30 si riferisce anche ai RdC

Giorgio Mandozzi

Ven, 14/08/2020 - 18:56

Le dichiarazioni di Tridico? Che volete che sia per uno che spacciava per intrusioni hacker l'inadeguatezza del sistema INPS? E' lo stesso che ha indicato date certe entro le quali sarebbe stata pagata la cassa integrazione a tutti e mi pare che a tutt'oggi la cosa non sia avvenuta. Uno così volete che si preoccupi di fare una dichiarazione del genere? E da dove dovrebbero essere venute le informazioni considerato l'INPS l'unico detentore delle stesse?

florio

Ven, 14/08/2020 - 19:21

Giorgio1952-18:48 andiamo in ordine, cassa integrazione in ritardo per colpa delle Regioni, balla colossale vero è che ci sono dati precisi che le domande sono state inoltrate mentre l'INPS teneva tutto occultatato, e se ne sono persino scusati, s'informi bene. Conte ha smosso miliardi a più non posso quanti di questi sono stati dati? Il recovery Fund ha un prezzo, si chiama immigrazione e stiamo vedendo in che modi sbarcano, ora arriveranno pure le ONG , mentre le Coop gioiranno, pure gli italiani! Poi di quei 209miliardi se ne parla se tutto va bene a marzo del 2021, mi dica lei a quel punto le aziende, i commercianti, le partite IVa che fine hanno fatto. Se muore l'industria privata il governicchio dove li va a prendere i soldi, mancheranno anche per lo zoccolo duro che li vota, dipendenti pubblici e statali e pensionati. L'ideologia vi annnebbia le idee, sparlate di Salvini,chi governa il paese,fatevi due domande e datevi delle risposte!

florio

Ven, 14/08/2020 - 19:31

ST6, il disegnino fallo a Di Maio, i grullini e i PDioti, soldi per i monopattini, sedie con rotelle per le scuole, bonus vacanze (fallimento totale). Te lo faccio io un bel disegnino degli italiani incavolati con il governo degli incapaci.