"Gli si otturino le vene" Bufera sulla dottoressa

Il post del "pane e Nutella" di Matteo Salvini su facebook ha scatenato parecchie polemiche. E ora è bufera per il commento di un dirigente sanitario

"Gli si otturino le vene" Bufera sulla dottoressa

Il post del "pane e Nutella" di Matteo Salvini su facebook ha scatenato parecchie polemiche. Gli odiatori del web l'hanno messo nel mirino insultandolo proprio sui social. Ma c'è anche chi è andato oltre come la dottoressa Veronica Ileana Guerci, dirigente medico dell'ospedale di Monfalcone in provincia di Gorizia. La dottoressa ha commentato il post del titolrae del Viminale così: "Ma che gli si otturino tutte le arterie a ’sto idiota". In poco tempo il commento del dirigente sanitario ha fatto il giro del web. E a rendere nota la vicenda è stato il sindaco di Monfalcone, Annamaria Cisint che ha ricevuto segnalazioni dai suoi stessi concittadini. E così il primo cittadino ha criticato in modo duro la presa di posizione della dottoressa: "Ho avuto modo di leggere sui social-media con un certo stupore e orrore le affermazioni della dirigente medico dei servizi trasfusionali, Veronica Ileana Guerci - rileva nella lettera il sindaco Cisint - e a parte l’indignazione personale e dei tanti cittadini che mi hanno contattato, nella mia veste di sindaco incaricato a tutelare la salute pubblica voglio esprimere le forti preoccupazioni per il ruolo che la dottoressa Guerci svolge nell’ambito del sistema sanitario, e nell’ospedale cittadino, tenuto conto - precisa Cisint - delle conseguenze che potrebbe avere un suo comportamento che fosse consono agli intendimenti dichiarati nei confronti di persone con idee politiche diverse dalle proprie".

Infine il primo cittadino chiede provvedimenti: "Per queste ragioni - conclude il sindaco Cisint - ritengo che debbano essere assunti tutti i chiarimenti e provvedimenti necessari a dare fiducia e serenità alla città sugli atteggiamenti e comportamenti di chi svolge funzioni delicate e rilevanti nel sistema sanitario e che, pertanto, non possa essere consentita una sottovalutazione del caso". Insomma per la dottoressa la Nutella potrebbe essere indigesta...

Commenti