Silvio Berlusconi: "Da Forza Italia voto compatto e coerente per l'interesse dell'Ue"

Silvio Berlusconi ha rivendicato a gran voce la decisione di Forza Italia di non dare il suo assenso alla ratifica del Mes per il bene dell'Italia e dell'Ue

Silvio Berlusconi: "Da Forza Italia voto compatto e coerente per l'interesse dell'Ue"

Oggi si è votato per il Mes e, come prevedibile, sia Parlamento che Senato hanno approvato. La fronda del Movimento 5 Stelle che minacciava di dare voto contrario si è assottigliata e così la riforma è stata approvata. Silvio Berlusconi, fin dal principio, era stato chiaro: il suo partito non avrebbe dato il suo voto al Mes. Forza Italia, infatti, quest'oggi ha votato compatto per il 'no'. In serata il presidente Berlusconi ha rivendicato la scelta fatta, portata avanti con decisione e convinzione per il bene del Paese, al pari del voto positivo allo scostamento di bilancio, perché "Forza Italia nella sua battaglia di opposizione risponde solo alla propria coscienza e all'interesse nazionale ed europeo".

"Oggi Forza Italia alla Camera e al Senato ha votato in modo compatto e coerente contro la ratifica di una riforma del Mes che non è né nell'interesse dell'Italia né in quello dell'Unione Europea", ha detto il Cavaliere. Una decisione presa guardando al futuro dell'Italia ma anche dell'Europa e dei rapporti tra gli Stati: "Noi abbiamo chiesto fin dallo scorso anno, prima della pandemia, una diversa e più profonda riforma del Mes, che ne facesse un vero strumento paragonabile a un Fondo Monetario Europeo, sotto il controllo delle istituzioni dell'Unione. Siamo contro questo MES, frutto di un cattivo accordo fra Stati, proprio perché siamo convintamente europeisti". Silvio Berlusconi ha tenuto fede alle promesse fatte ai sostenitori e ai valori di Forza Italia, mai traditi fin dalla sua discesa in campo: "Il nostro è stato un voto coerente con la nostra storia, i nostri valori, la nostra cultura liberale cristiana ed europeista. Forza Italia nella sua battaglia di opposizione risponde solo alla propria coscienza e all'interesse nazionale ed europeo. Lo abbiamo fatto votando lo scostamento di bilancio e lo abbiamo fatto votando contro la ratifica di questo MES. Il nostro 'no' non è contro l'Europa, è al contrario uno stimolo per creare uno strumento autenticamente europeo".

Il Cavaliere definisce "incomprensibile" la decisione della maggioranza e del goveno di sostenere questo Mes, "che vede le istituzioni europee emarginate e l'Italia discriminata", ma rifiuti di accettare il Mes sanitario, per il quale Forza Italia continuerà a battersi. "Noi continueremo la nostra battaglia per l'utilizzo di questa linea di credito, che porterebbe al nostro Paese, senza condizioni e a un costo vicino allo zero, 37 miliardi di investimenti nel sistema sanitario. Sono investimenti dei quali la sanità italiana ha disperatamente bisogno di fronte alla pandemia, e che immetterebbero liquidità nel sistema economico complessivo, oggi in grave difficoltà", ha concluso Silvio Berlusconi.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti