Le spiagge dell'Afghanistan: l'ultima gaffe dell'ex ministro Fedeli

L'ex ministro dell'Istruzione scivola sulla geografia: nel suo post su Twitter parla di spiagge dell'Afghanistan. E in quanto a gaffe è in buona compagnia

Le spiagge dell'Afghanistan: l'ultima gaffe dell'ex ministro Fedeli

Prima il congiuntivo, poi la celebre frase "più migliore". E ora l'ex ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli ci ricasca. Questa volta però l'errore non è grammaticale: a far scivolare la dem è stata la geografia. La figuraccia è andata in scena su Twitter dove l'ex ministro ha pubblicato la foto di alcune donne velate sedute per terra. "Un'immagine di straordinaria forza sul significato del valore dello studio - ha cinguettato Fedeli -: decine di giovani donne afgane che in perfetto distanziamento e nel rispetto delle norme anticovid sostengono l’esame di ammissione all'università in spiaggia. La dimostrazione che volere è potere!".

Come si impara a scuola, l'Afghanistan confina a nord con Turkmenistan, Uzbekistan, Tagikistan e Cina; a sud-est con il Pakistan; a ovest con l'Iran. Nessuno sbocco sul mare, pochi laghi. Non solo, il Paese è tra le nazioni più montuose al mondo. E dire che l'Afghanistan non è proprio un territorio sconosciuto: da decenni si parla del Paese sconvolto da guerre, attacchi e invasioni. Insomma, quello dell'ex ministro dell'Istruzione è stato proprio un grande scivolone, criticato duramente sul social. In realtà, come riporta Libero, la foto (dove non si scorge acqua) ritrae un campo di atletica sterrato in una città a 2200 metri di altitudine. Altro che spiaggia (in riva al mare o al lago).

Dopo l'articolo di Libero, l'ex ministro ha replicato su Twitter. "Se avessi creduto che in Afghanistan c’è il mare avrei scritto che le donne afgane erano al mare. Ho scritto in spiaggia perché quello è un campo ribattezzato, appunto, la 'spiaggia degli esami'. Ma si vede che siete poco informati", ha scritto Fedeli condividendo un articolo del Messaggero. Il termine spiaggia usato dalla dem nel primo tweet è però generico e rimanda subito all'idea di mare o lago. Non certo alla "spiaggia degli esami", soprannome sconosciuto ai più in Italia. Forse lei lo dava per scontato, ma non poteva specificare il "degli esami" nel suo tweet per evitare fraintendimenti? Sta di fatto che la giustificazione dell'ex ministro non ha convinto i follower che hanno continuato a criticarla. "Cara Valeria Fedeli, comprendiamo che ha letto di corsa un articolo e ha fatto un errore. È un po' come sentire che l'Idroscalo è "il mare dei milanesi" e decidere di prenotare un viaggio a Milano in traghetto", hanno ribattuto da Libero.

Alle gaffe Valeria Fedeli ci è abituata. Come dimenticare lo strafalcione nella lettera spedita al Corriere della Sera o quello pronunciato nel bel mezzo di un discorso sulla scuola. Il congiuntivo sbagliato e quel "sempre più migliori" avevano fatto venire i brividi a tutti. E ora ecco che il ministro con il giallo del diploma di laurea si cimenta con la geografia. Bocciata. Forse non voleva restare indietro rispetto ai suoi colleghi al governo. Tra tensioni e crisi, Pd e 5S trovano sempre il modo di inserire qualche strafalcione nei discorsi. Poca sintonia sui temi importanti, grande armonia sulle gaffe. La frase del ministro Luigi Di Maio sulla "Russia che affaccia sul Mediterraneo" creò grande caos. Forse una bufala, un video tagliato male, che però scatenò la rete.

Scivoloni grammaticali, citazioni errate, concetti stravolti: la classe dirigente macina figuracce una dopo l'altra. Una delle ultime riguarda l'attuale ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina. "Lo studente non è un imbuto da riempire di conoscenze. È ben altro", aveva dichiarato la grillina durante la conferenza stampa per illustrare le ordinanze sugli esami di stato 2020 (guarda il video). Forse l'ex ministro Fedeli non voleva essere oscurato dalla pentastellata ed ecco che una nuova gaffe è servita. Chi sarà il prossimo?