"È stata violata la Costituzione: ora la crisi sarà irreversibile"

Il professor Giulio Tremonti non ha dubbi: il rischio più grande è la dissoluzione dello Stato a fronte di troppi ed eccessivi poteri lasciati alle Regioni

Non si placano le polemiche sugli effetti della nuova stretta varata dal governo, a meno di 24 ore dalle ultime misure anti Covid annunciate da Giuseppe Conte. Tante le scelte che non convincono nell'ennesimo Dpcm pasticciato, a cominciare dalla suddivisione delle responsabilità tra governo centrale e amministrazioni locali e dalla possibile, conseguente, violazione della Costituzione.

Scendendo nel dettaglio, c'è chi considera l'inevitabile scontro che verrà a crearsi tra "centro" e "periferia" in materia di contenimento del virus come un possibile primo passo verso una crisi istituzionale irreversibile. Il rischio più grande, da questo punto di vista, è la dissoluzione dello Stato a fronte di troppi ed eccessivi poteri lasciati alle Regioni.

Ne è convinto il professor Giulio Tremonti che, intervistato dal quotidiano Il Tempo e in merito alle scelte di Palazzo Chigi, ha parlato esplicitamente di violazione della Costituzione. "Nella Costituzione c'è l'articolo 117, secondo comma, lettera Q", ha spiegato l'ex ministro della Finanza.

Governo centrale e governi locali

Nell'articolo citato dal professore si legge che la profilassi internazionale è di competenza esclusiva nazionale. "Profilassi internazionale – ha aggiunto Tremonti - vuol dire sanità certo, ma anche luoghi ed esercizi pubblici, confini, ordine pubblico e competenza su tutti i mezzi per contrastare quelli che nel trattato dell'Unione Europea vengono con forza suggestiva chiamati flagelli internazionali".

La pandemia di Covid può rientrare a tutti gli effetti nella categoria di flagelli internazionali. E dunque, nel Titolo V, è ben chiaro che "la competenza delle Regioni, nel caso sul diritto alla salute, è subordinata alla competenza dello Stato in casi come questo". Eppure il premier Conte ha agito esattamente all'opposto, alimentando il rischio di una ipotetica "crisi e dissoluzione della Repubblica".

Che cosa avrebbe dovuto fare Roma? Per Tremonti, lo Stato doveva subito "applicare la Costituzione", esercitando i suoi doveri "di competenza esclusiva in materia". "Il potere centrale poteva essere delegato caso per caso ai territori, ma non poteva e non doveva essere permesso che nel vacuum del potere centrale, questi se lo attribuissero di propria iniziativa", ha ribadito l'ex ministro.

L'illusione dell'Europa

Per quanto riguarda l'azione dell'Unione europea, invece, Tremonti ha puntato il dito contro l'illusione creata da Bruxelles: "L'Europa si è autosospesa. Ha disapplicato il mercato permettendo gli aiuti di Stato, ha messo nel freezer i parametri di Maastri cht, incentiva anzi la formazione del debito pubblico con gli acquisti dei relativi titoli da parte della Bce". E in Italia, questo incentivo, ha portato alla concessione di bonus a pioggia: per le bici, per i monopattini e via dicendo. Insomma, Tremonti ritiene che l'Europa abbia illuso il governo "sulla drammatica responsabilità del fare debito".

In compenso l'Europa si è attivata sugli eurobond. "Ora arrivano, ed è molto bene – ha affermato ancora Tremonti- ma sono un meccanismo terribilmente complicato: si basano sul nuovo bilancio europeo, 2021-2027 e presuppongono le NRP, le nuove risorse proprie. Queste derivano da nuove imposte europee, pagate dagli europei, su plastica, carbone e web. Per le imposte europee serve l'unanimità, ed è molto improbabile. Si farà allora ricorso a maggiori contributi nazionali". Considerando l'Italia, si tratta di una quarantina di miliardi. Dunque, calcolatrice alla mano, gli 80 miliardi a fondo perduto "diventano circa la metà", da distribuire "su circa 5 o 6 anni".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

edoardo11

Lun, 19/10/2020 - 10:05

L'unico che può intervenire è il Capo dello Stato.Spero si sia reso conto in che situazione siamo.Abbiamo bisogno di una persona pragmatica,al di la delle bandiere,una persona che sappia cosa fare e conosca le capacità di quelli di cui si circonda.

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Lun, 19/10/2020 - 10:09

A chi dobbiamo tutto questo? Dov'è il "garante" della Costituzione? Se non è in grado di svolgere il suo dovere, perché non si fa da parte?

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Lun, 19/10/2020 - 10:20

Non posso che dar ragione a TRemonti, specie dopo aver letto la chiusa di questo articolo. Il pavido volturarese viaggia con i piedi di piombo pensando alla propria cadrega: non credo faccia altro. Seguiranno d.p.c.m. secondo me a cadenza settimanale perchè programmare sul lungo periodo per un governo di siffatta caratura è alquanto .. impossibile. Troppe discrepanze, troppi litigi tra i componenti!

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Lun, 19/10/2020 - 10:22

Fino a ieri questo giornale denunciava l'eccessivo peso del governo in merito all'emergenza Covid (regolarmente giudicato anticostituzionale, spesso definito come dittatura sanitaria). Adesso questa intervista dove si denuncia l'eccessivo passaggio di competenze verso le regioni (di nuovo giudicato anticostituzionale). Magari mettersi d'accordo?

gianf54

Lun, 19/10/2020 - 10:28

Il "capo dello Stato" NON VEDE, NON SENTE, NON PARLA........

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 19/10/2020 - 10:39

sarà! sarà! ma intanto hai messo in difficoltà il centrodestra dal 2008 al 2011 per fare un piacere alla lega, vero? non negare, tremonti! non negare :-)

leopard73

Lun, 19/10/2020 - 10:49

E preoccupante il silenzio di MATTARELLA che non vede lo scempio di questo governo che ci porta al default!! Il popolo e stufo di QUESTI INCAPACI e vorrebbe andare al VOTO MATTARELLA!!!!!!!!!

Indifferente

Lun, 19/10/2020 - 10:50

Frantumazione dello stato unitario? Magari!. Una bella confederazione di territori omogenei dove ogni comunità possa vivere secondo le proprie tradizioni, cultura ed inclinazioni, senza dimenticare un necessario aiuto ai "fratelli" più deboli..

Gilgamesh1000

Lun, 19/10/2020 - 10:52

Sig. Tremonti non sono molto d'accordo. Per anni si è parlato di autonomie regionali, adesso si vuole l'accentramento statale. O non ho capito alcunchè o forse si è spiegato male. Probabile che io non ci abbia capito molto.

stefano.f

Lun, 19/10/2020 - 10:56

La triste realtà è che questo paese per tirarsi fuori dovrà purtroppo essere commissariato (e non si capisce come mai ad oggi non sia ancora accaduto) ,come fu per Portogallo,Irlanda e Grecia.Che non risulta essere paesi più belli più bravi più furbi o,al contrario meno belli meno bravi meno furbi di noi. Basta guardare i numeri...carta canta.Il resto sono solo chiacchiere da bar.

nerinaneri

Lun, 19/10/2020 - 10:56

...vai a cartolarizzare il mare, va'...

machimo

Lun, 19/10/2020 - 10:58

Il capo dello stato deve rispettare e fare rispettare la costituzione. Invece dorme e lascia fare i traditori come vogliono. Allora anche questo non rispetta la costituzione e dovrebbe dimettersi. Basta. Grazie mattarella per il danno che stai commettendo.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Lun, 19/10/2020 - 11:03

@Mariopp (Lun, 19/10/2020 - 10:22) – In questa strana ammucchiata di governo manca del tutto la straordinaria competenza di Tremonti. Nei grillini originali perché, tranne quella del “Va a Fa’, sono gente raccogliticcia priva personalmente di qualsiasi esperienza. Nei rossi, perché sostituiscono alla competenza l’ideologia. Lei, Mariopp, col suo commento, mostra le stesse carenze. Il fatto che si tratti di “eccessi” opposti, non esclude che siano entrambi anticostituzionali.

Pigi

Lun, 19/10/2020 - 11:16

La differenziazione delle misure sul territorio è già prevista dalla normativa sulla protezione civile. Le misure di contenimento prese su base nazionale possono essere troppo blande in un territorio pesantemente colpito, ma inutilmente vessatorie su quelli che lo sono poco o niente; quindi è giusto che siano le regioni ad avere i maggiori poteri di emanare regole ad hoc. Questo è solo buon senso.

ExOccidenteLux

Lun, 19/10/2020 - 11:23

Tremonti, uno dei demolitori della sanità pubblica e dei fautori della sottomissione dell'Italia all'UE. Belle parole, ma non era al governo quando hanno riformato il Titolo V?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 19/10/2020 - 11:23

@etaducsum - perfetto. Bravo.

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 19/10/2020 - 11:36

Se Giulio Tremonti avesse ragione viene da chiedersi dove sono finiti i difensori della Costituzione? eppure sono sempre pronti a intervenire "a gamba tesa" ogni volta che si mette mano ai vitalizi o ai vari benefici della Casta. A pensar male si direbbe che "sono organici alla sinistra" più che alla Repubblica Democratica.

Mr Blonde

Lun, 19/10/2020 - 11:36

mortimermouse Tremonti è stato il principale manovratore (altro che Fini...) per sostituire il cav e affrontare la crisi, in Europa faceva una cosa in Cdm ne diceva un'altra, rileggetevi quanto scritto da Brunetta all'epoca. Poi invece che 3 è arrivato un solo Monti

Ritratto di HARIES

HARIES

Lun, 19/10/2020 - 11:36

Ragazzi, sul Capo dello Stato, ne abbiamo sentite di tutti i colori. Ricordiamoci comunque che la nostra non è una Repubblica Presidenziale. Forse per il nostro paese è un bene, perché se guardiamo come sono messi altri paesi come Francia, Stati Uniti, etc... direi meglio l'Italia! Ma però il nostro Presidente lo vediamo solo in TV per apparizioni commemorative e sciolinature mediatiche (probabilmente concordate con i guru della Rai). Quindi sembra che Mattarella non si esponga mai a dire quello che pensa o che dovrebbe davvero "imporre" (suggerire), per il bene del Popolo Italiano.

stefano.f

Lun, 19/10/2020 - 11:39

Molto interessante ieri sera ascoltare la trasmissione Non è l'Arena e sentire più di una volta menzionato il nome del segretario del PD. Complimenti...

Savoiardo

Lun, 19/10/2020 - 11:42

Ci vorrebbe un 1789,invece siamo al"1984" di Orwell

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Lun, 19/10/2020 - 11:42

@etaduscum: il fatto che il governo abbia soggetti capaci o no non viene preso in considerazione dalla costituzione. Quello che prende in considerazione la costituzione sono le competenze delle varie componenti dello stato. Alla fine, visto che c'è chiaramente un problema da gestire, chi deve farlo? La costituzione è stata invocata già all'inizio della crisi sulle responsabilità delle prime zone rosse, ma questo nodo non è mai stato risolto.

Ritratto di Arminius

Arminius

Lun, 19/10/2020 - 11:45

"Dissoluzione dello Stato"..? Speriamo!

mzee3

Lun, 19/10/2020 - 12:12

(...c'è chi considera l'inevitabile scontro che verrà a crearsi tra "centro" e "periferia" in materia di contenimento del virus come un possibile primo passo verso una crisi istituzionale irreversibile(…) G E N I O O O O!!! Ma pensa te che grande pensate! E C'E' CHI INVOCA L'AUTONOMIA REGIONALE! Vediamo se poi ci sarà l'autonomia cittadina…

vocepopolare

Lun, 19/10/2020 - 12:28

finalmente siamo arrivati al caos ,un paese dove non ci sono più autorità centrali, dove le regioni sembrano stati a se stanti ed i presidenti, chiamati erroneamente governatori, credono di essere i custodi esclusivi del potere. Il covid in modo tardivo è stata la scintilla che ha fatto saltare il tappo da una bottiglia purtroppo piena di compromessi, di intrallazzi, di governi chiaramente incostituzionali, di provvedimenti voluti per difendere interessi di partito e soprattutto di una mancanza totale di serietà verso i cittadini ed assenza di programmazione.Gli italiani hanno tollerato che la sinistra ,continuamente bocciata alle elezioni, si infilasse sempre in qualche modo nel governo del paese ed è per questo che hanno la responsabilità del declino fino al caos nel paese.

bernardo47

Lun, 19/10/2020 - 12:28

va ripristinata nella Carta la supremazia dello Stato!

Massimo Bernieri

Lun, 19/10/2020 - 12:34

La Costituzione è già stata violata quando hanno messo la tassa sui depositi con giacenza trimestrale oltre i 5000,00 € in barba alla Costituzione che dice"lo stato incentiva e tutela il risparmio in tutte le sue forme.." e non ha successo nulla.Pur essendo contrario a questo esecutivo,il governo cadrà se lo vorranno loro per dissidi tra i partiti che lo compongono e non perchè"Conte è inchiodato su questo e su quello.."Con questi articoli,continuate a illudere i lettori che il governo è al capo linea !

Ritratto di Arminius

Arminius

Lun, 19/10/2020 - 12:35

Basta guardare la mappa dell'Italia colorata con i risultati delle politiche del 2018 per rendersi conto di quanto lo Stato sia già dissolto. Non solo, ma lì si vede anche in quale zona hanno ottenuto la maggioranza quegli incompetenti del M5S che ora affondano tutto il resto di questo assurdo paese.

Gianni11

Lun, 19/10/2020 - 12:36

La dissoluzione degli Stati europei e l'invasione dal terzo mondo sono i due scopi principali dell'ue e della sinistra globalista. Scopo finale? La distruzione etnica dei nostri popoli. La guerra non e' finita nel '45, amici. Ancora Tremonti e altri non hanno capito?

Massimo Bernieri

Lun, 19/10/2020 - 12:37

L'autonomia alle regioni con maggiori poteri è iniziata con la modifica capitolo V della Costituzione opera del governo D'Alema in cerca di drenare voti agli elettori Lega che da anni invocavano autonomia e ora vi lamentate?

CosmicAngel

Lun, 19/10/2020 - 12:38

La Costituzione è stata violata da anni, negando la nostra sovranità, per aderire al più dispotico progetto totalitario del nuovo secolo: l'UE. Il centrodestra non fa opposizione dura e lascia dei venditori di monopattini fannulloni e i nostalgici di bandiera rossa a oltraggiare il nostro futuro di popolo libero, con una identità e una creatività storica che vengono strangolate da mire illiberari barattare con un neoliberismo violento per decelebrati inpotizzabili.

agosvac

Lun, 19/10/2020 - 12:46

Anche l'UE tedesca non scherza in quanto incompetenza!

ExOccidenteLux

Lun, 19/10/2020 - 12:47

@CosmicAngel Bravissimo. D'accordo al 100%.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 19/10/2020 - 12:59

MRBLONDE certo, ma quello che stupisce, è che gli italiani facciano finta di niente e preferiscano la lega, piuttosto che a berlusconi! il che equivale ad affermare che è meglio affidarsi alla fiat 500 che alla alfa romeo (o se preferisci ferrari), se si vuole andare su autostrada! oppure, altra metafora: equivale ad affidarsi a un trattore che a un barca se si vuole affrontare una palude...e altre metafore simili! per questo gli italiani dimostrano di essere inaffidabili! non è berlusconi ad essere inaffidabile, sono proprio gli italiani ad esserlo!!!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 19/10/2020 - 13:08

Non capisco il ragionamento di Tremonti. Vero è che l'art. 117, 2° comma Cost., attribuisce allo Stato la competenza della profilassi internazionale, ma con questa espressione dovrebbe intendersi l'insieme delle procedure mediche adottate a livello internazionale per prevenire l'insorgere e la diffusione di malattie. E qui si va ben oltre, ricadendo in misure sanitarie di più ampia portata, e quindi, nell'art. 117, 3° comma della Costituzione, cioè nella tutela della salute, materia concorrente fra Stato e Regioni. Ancora, si tratta di misure sanitarie con forti ricadute sul commercio, sull'istruzione, sul governo del territorio e altre materie di competenza concorrente con le regioni, quindi non vedo come si possa invocare la competenza esclusiva dello Stato. Infine non si può non osservare che stiamo parlando di potestà legislativa, mentre i D.P.C.M. sono provvedimenti amministrativi.

Ritratto di micheleciaramella2

micheleciaramella2

Lun, 19/10/2020 - 13:35

X mortimermouse ore 10:39 Concordo con te, Tremonti nell'ultimo Governo Berlusconi, quale Ministro dell'Economia è stata una vera e propria spina nel fianco, ancora prima di Fini che, Napoletanizzato mandò allo sfascio tutto il centrodestra. Poi come una nemesi storica sappiamo quale fine hanno fatto sia Fini che Tremonti. Cordialità

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 19/10/2020 - 13:38

[...] Infine non si può non osservare che stiamo parlando di potestà legislativa, mentre i D.P.C.M. sono provvedimenti amministrativi. [...] Col decreto-legge n. 19/2020 hanno aggirato la gerarchia delle fonti. Quindi i DPCM dopo quella data rispettano i dettami costituzionali... secondo loro.

Cheyenne

Lun, 19/10/2020 - 13:42

Tremonti l'Italia è implosa da anni, non esiste da decenni lo Stato, fra poco ogni regione se ne andrà per conto suo.

Popi46

Lun, 19/10/2020 - 13:45

Se la radice è marcia, la piantina perisce o,al massimo, sopravvive stentatamente. L’Unita’ d’Italia, con i vari Garibaldi,Mazzini,incontri di Teano,ecc,ecc, tutta l’epopea che ha portato ad uno Stato Unitario,che unito non era affatto, tanto diversa era la cultura del Lombardo-Veneto da quella Siciliana o del pastore sardo dall’abitante dei trulli pugliesi... L’Italia è nata storta,impossibile raddrizzarla, una parziale soluzione una confederazione tra regioni simili. Lo è la Svizzera,perché non potrebbe esserlo anche il fu Bel Paese?

maurizio50

Lun, 19/10/2020 - 13:46

Veramente la dissoluzione dello Stato è sta intrapresa da quando un governo di emeriti incoscienti con a guida R.Prodi, senza mandato popolare, ha aderito con entusiasmo alla cosiddetta Unione Europea. Con l'abdicazione dei poteri sovrani dello Statio in favore di una pletora di burocrati, lo Stato Italiano ha cessato di esistere nei suoi fondamenti di diritto. Quel che ne è seguito è sotto gli occhi di tutti: siamo diventati una colonia della Germania in Economia e una riserva di mano d'opera degli altri Paesi nelle scelte della gestione del lavoro. Summa iniuria: l'importazione di ogni genere di popolazione del terzo mondo che sta facendo diventare l'Italia un paese del Nord Africa!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 19/10/2020 - 14:09

Caro ex occidentale 11e23!! La riforma del TITOLO V e stata fatta dal governo Dalema nel 1999/2000, Tremonti era all'opposizione!!! Tanto per chiarire!!! Saludos.

ST6

Lun, 19/10/2020 - 14:17

Tremonti, lei non è un costituzionalista e si vede benissimo. Taccia per piacere

ex d.c.

Lun, 19/10/2020 - 14:21

Tremonti, nel suo ruolo è stato uno dei migliori, da tempo si perde in inutili polemiche

batpas

Lun, 19/10/2020 - 14:25

Chi è il garante della Costituzione ? Presente o assente ?

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 19/10/2020 - 14:52

Egregio Loudness, dubito fortemente che col D.L. n. 19/2020 si sia “aggirata” la gerarchia delle fonti, e che quindi i successivi D.P.C.M. risultino legittimi. Penso invece che l’impianto del Governo in materia di interventi sulla pandemia sia incostituzionale, e sono in compagnia anche di un bel po’ di giuristi come Sabino Cassese e l’ex Presidente della Corte Costituzionale Baldassarre. Il Presidente del Consiglio, coi suoi DPCM, ha relegato ai margini il resto del governo, il Parlamento e gli altri corpi amministrativi, comprimendo a dismisura diritti individuali costituzionalmente garantiti. Qui non posso dilungarmi sul tema, ma basta leggersi la sentenza del Giudice di pace di Frosinone Emilio Manganiello (n. 516/2020 del 29 luglio 2020), con la quale è stata giustamente annullata una multa comminata a un cittadino, per farsi un’idea di quanto sia carente l’impianto governativo.

BEPPONE50

Lun, 19/10/2020 - 15:04

Il Prof e' corto di memoria quando ha governato lui ha fatto il massimo dei VOTI DI FIDUCIA anche questo e' autoritarismo

Ritratto di niki 75

niki 75

Lun, 19/10/2020 - 15:10

Il vero disastro socio-economico del "SISTEMA ITALIA" è iniziato nel 1968 ed è poi proseguito con l'avvento delle REGIONI, con la (SINISTRATA) deleteria riforma del titolo quinto........ e prosegue sulla stessa strada...... ma FIN DOVE??????.

Eii

Lun, 19/10/2020 - 15:25

Oramai hanno capito in tutta la galassia che l'operazione spalma nutella non da esiti..

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 19/10/2020 - 15:37

Giulio Tremonti, che ha una precedente esperienza, dice il giusto: lo Stato non può essere smontato dalle prepotenze delle Regioni. Però vanno valutate le mutate situazioni, con un Governo da spettacolo, tra il tragico ed il ridicolo, che non desta più alcuna fiducia alla maggioranza degli Italiani. Le Regioni sono alla ricerca della logica, quella che sembra mancare nel governo in carica.

Ilsabbatico

Lun, 19/10/2020 - 16:12

Tremonti....perfetta analisi! Bravo

gedeone@libero.it

Lun, 19/10/2020 - 16:36

Caro Tremonti, l'apprezzo solo come economista. Lei Tremonti è stato uno dei principali artefici della caduta del governo Berlusconi nel 2011. E' stato fin dal 2008, la spina nel fianco di quel governo. Perché lo faceva? Forse Napolitano le aveva promesso sarebbe diventato Presidente del Consiglio al posto di Berlusconi? Ho dei forti dubbi in proposito. Ricordo ancora le sue smancerie nei confronti del PdR alla festa della Guardia di Finanza del 2011. Forse Il Napolitano ha messo nel sacco anche lei come ha fatto con Fini. Anche a quest'ultimo che era Presidente della Camera aveva promesso la stessa cosa e per tale motivo dopo la sceneggiata del ""che fai mi cacci?"" creò il Fli portando via al Governo 40 deputati e 30 senatori. Felici, contenti e buggerati voi con tutto il centrodestra. Proprio bravi, complimenti!

flgio

Lun, 19/10/2020 - 16:40

Un essere microscopico che in pochi mesi abbatte un ventennio di "professoroni" di qualunque schieramento e religione e lascia nel panico gli attuali economisti e governanti. Pensano ancora che sia un problema di Stato o Regioni o di destra e sinistra. Eppure al mondo c'è un solo paese che, in piena pandemia, è in costante crescita su tutti e qualche big sulle nuvole del web che brinda alla nuova era digitale. Chissà perchè? Benvenuti nel secondo millennio.

sarascemo

Lun, 19/10/2020 - 17:03

Bla, Bla, Bla!! I soliti ragionamenti contorti di Tremonti e dopo mesi dice tutto e il contrario di tutto. Ma guarda caso guardiamo l' importo di 40 mld della manovra, di cui neanche la destra si meraviglia, manco fossimo scemi e lui ci illumina. 40 MILIARDI DI MANOVRA SULLE SPALLE DEI SOLITI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!

Ritratto di mark_mark

mark_mark

Lun, 19/10/2020 - 18:11

il garante della costituzione in Italia non esiste.

mzee3

Lun, 19/10/2020 - 18:11

gedeone@libero.it @@@@ Lei lo definisce :"Caro Tremonti, l'apprezzo solo come economista"... Strano! Mi sembra che come ministro dell'economia non abbia brillato… anzi.. ed è stato l'artefice del taglio della salute pubblica. Come può essere un bravo economista e portare un paese a 500 punti di spread? Ahhh… giusto ...non mi ricordavo...è stato un golpe! Eheheheh...

investigator13

Lun, 19/10/2020 - 18:35

già è dissoluzione dello Stato. dipendiamo dagli strozzini dell'Ue, non abbiamo una politica con la visione del popolo. dobbiamo solo fare quello che dicono a Bruxelles e certamente non a ns vantaggio. Piano piano si stanno prendendo tutto dell'Italia. Dipende solo da noi ma abbiamo l'informazione nemica che non da modo ai sovranisti di mettere in atto le soluzioni necessarie per superare l'impasse della incapacità del governo giallo rosso di gestire la politica a favore del Paese.

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Lun, 19/10/2020 - 19:13

@Savoiardo: stiamo andando a ritroso: siamo già passati dal 1984, ora siamo in zona Ventennio.. ma presto arriveremo, temo, al 1789...

ExOccidenteLux

Lun, 19/10/2020 - 19:45

@hernando45 Ho controllato. Il governo era quello Amato. Grazie comunque per la correzione.

necken

Lun, 19/10/2020 - 19:47

nessuno ha ancora proposta il commissariamento globale dell'Italia per un periodo di almeno 10anni per attuare quelle riforme che servirebbero al ns Paese, però se continuiamo con i palliativi, bonus, assistenzialismo, scivolo per le pensioni...l'ipotesi potrebbe diventare reale

Ritratto di PeccatoOriginale

PeccatoOriginale

Lun, 19/10/2020 - 19:51

Tremonti vada in vacanza, ma col cervello. La situazione italiana e` simile a tutti gli altri Paesi occidentali, anzi all'estero ammettono che l'Italia, a parte la sorpresa all'inizio, e` un modello per le misure adottate e i risultati ottenuti. Fatevene una ragione e smettetela di remare contro senza senso.