Conte: "Spostatevi". E poi parte a razzo ​alla guida di una Ferrari

Il premier Conte ha concluso la visita al Vinitaly salendo su una Ferrari 250 GT del 1962: scherza con i cronisti e parte a tutta velocità

Conte: "Spostatevi". E poi parte a razzo ​alla guida di una Ferrari

"Tranquilli, non la guido. Comunque vi consiglierei di spostarvi". Sono state queste le parole pronunciate da Giuseppe Conte prima di salire a bordo di una Ferrari 250 GT del 1962 in uno stand del Vinitaly: i cronisti presenti sono stati così "allertati" e hanno preso alla lettera quanto riferito dal premier. Infatti il capo del governo, una volta chiuso lo sportello della macchina e allacciatosi la cintura, con la macchina già accesa ha eseguito il bilancio ed è partito a tutta velocità per poi arrestarsi qualche metro più in avanti. La simpatica scena ha così provocato le risate da parte dei giornalisti, intenti a fotografare l'episodio e particolarmente divertiti dall'ironia del premier. Lo stesso Conte sul proprio profilo Facebook ha pubblicato il video con tanto di commento: "Un giro a bordo della mitica Ferrari 250 GT della Polizia di Stato che negli anni Sessanta è diventata famosa grazie anche a un pilota d’eccezione, il brigadiere Armando Spatafora. Parliamo di eccellenze italiane!".

Commenti