Vitalizi, scontro M5s-Casellati

Il presidente del Senato invita alla prudenza e ad un percorso condiviso. Attacco di Morra (M5s): "Giravolta incredibile"

Vitalizi, scontro M5s-Casellati

Si apre lo scontro tra il Movimento Cinque Stelle e il presidente del Senato, Casellati. Se da un lato alla Camera Fico ha già avviato l'iter per il taglio dei vitalizi, a palazzo Madama, il presidente del Senato ha fatto sapere che la musica è diversa invitando a praticare la strada della prudenza e al principio di condivisione. E così adesso il senatore pentastellato Nicola Morra attacca la Casellati: "Quella della Presidente Casellati sul taglio dei vitalizi degli ex senatori è una giravolta che ha dell’incredibile. La Presidente a ricordarsi di ciò che lei stessa auspicava poche settimane fa dando un’accelerazione alla norma. La avvisiamo: noi del Movimento 5 Stelle non faremo sconti".

Di fatto Morra punta il dito contro lo scranno più alto di palazzo Madama dopo l'accelerazione di Fico che ha deciso di seguire una strada in solitaria senza coinvolgere palazzo Madama. "Proprio quando dagli annunci si è passati ai fatti su misure rapidamente cogenti, e Montecitorio, per volontà di Roberto Fico, ha provocato le reazioni scomposte di tanti privilegiati, da Casellati si sono levati appelli alla prudenza su questa materia, invocando addirittura il principio della condivisione. Ma di che cosa stiamo parlando? Premesso il fatto che è singolare attendersi giustizia da chi ha goduto per troppo tempo di regole di favore e senza eguali, invitiamo la Presidente a ricordarsi di ciò che lei stessa auspicava poche settimane fa dando un’accelerazione alla norma. La avvisiamo: noi del Movimento 5 Stelle non faremo sconti", ha aggiunto Morra.

La Casellati ha risposto alla mossa grillina con parole chiare: "Il progetto deve essere ripreso anche al Senato", ha aggiunto Casellati, che ha annunciato: "Ci sarà comunque al mio rientro uno scambio di opinioni con il presidente Fico". La presidente ha poi espresso le sue perplessità sulla possibilità di "incidere sui diritti acquisiti. Il taglio dei vitalizi per persone che da sempre hanno operato nei rami del parlamento - ha spiegato - significherebbe incidere sullo status di persone che oggi possono avere anche un’età rilevante e che si troveranno improvvisamente ad avere uno stipendio magari inferiore al reddito di cittadinanza". Ma adesso è scontro aperto con i 5 Stelle. Al presidente del Senato ha risposto quello della Camera, Fico, ribadendo che andrà avanti sul taglio ai vitalizi: "Nessuna polemica. Anche il presidente del Senato sapeva che avremmo proceduto con questa delibera. Faccio quello che avevo promesso - aggiunge Fico - e continuerò su questa strada, senza alcun problema o paura, discutendo con l’ufficio di presidenza della Camera".

Commenti

Grazie per il tuo commento