Volano stracci ​tra Saviano e Salvini

Lo scrittore: "Non so come voglia chiedere i voti Salvini ora che il Sud gli serve, ma trovo questa scelta di immensa ipocrisia". Il leader della Lega: "Si sciacqui la bocca prima di parlare di qualcosa che non conosce"

Volano stracci ​tra Saviano e Salvini

"Trovo la scelta della Lega di andare a chiedere voti al Sud di grandissima ipocrisia". Lo ha detto lo scrittore Roberto Saviano, in un'intervista alla trasmissione "Parallelo Italia" di Rai3. "La politica - ha aggiunto Saviano - ha bisogno del Sud perché lì non è difficile racimolare migliaia e migliaia di voti in poche ore. Al Sud i voti si comprano per 25 euro, per un buono benzina. Non so come voglia chiedere i voti Salvini ora che il Sud gli serve, ma trovo questa scelta di immensa ipocrisia".

La replica del diretto interessato non si è fatta attendere. "Ho sentito solo degli insulti da Roberto Saviano. La Lega che compra i voti al sud? Si vergogni, si sciacqui la bocca prima di parlare di qualcosa che non conosce. Evidentemente, se la Lega Nord prende voti al sud non è perché li compra ma perché c'è qualcuno che ha fallito. Saviano non ha detto cose vere, ci chiamano al sud perché gli altri politici non hanno risolto i problemi. Se Saviano ha voglia di fare qualcosa di utile, lo invito a venire al sud con me", ha detto Matteo Salvini.

Commenti