Processo Mediatrade Gli avvocati del premier: sarà in aula il 2 maggio

Il professor Piero Longo, uno dei difensori del premier, fa sapere che Berlusconi ha in programma di essere in aula lunedì per
l’udienza preliminare sul caso Mediatrade

Milano - Silvio Berlusconi ha in programma di essere in aula lunedì per l’udienza preliminare sul caso Mediatrade. Lo ha annunciato il professor Piero Longo, uno dei difensori del premier, che è imputato insieme ad altre undici persone. Longo ha spiegato che c’è sempre un margine per cui il presidente del consiglio può cambiare programma in quanto possono sopraggiungere impegni istituzionali irrinunciabili. In questo momento infatti - ha fatto notare - è alle prese con le questioni Libia e Lega. Il professor Longo ha spiegato che, come è capitato anche per le precedenti udienze e per altri processi, c’è sempre un margine per cui Berlusconi può cambiare programma in quanto, essendo presidente del Consiglio, possono sopraggiungere impegni istituzionali irrinunciabili. In questo momento infatti - ha fatto notare - c’è da tener presente che il capo del governo, tra le varie questioni di rilevanza che sta affrontando, ci sono quella relativa alla Lega e alla guerra in Libia.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.