Quarantena e Primavera, le attività da fare in casa per allontanare ansia e stress

Stare chiusi in casa non è mai stato importante come in questo momento. E se arrivano ansia e stress: ecco cosa fare per ritrovare il benessere anche grazie alle prime giornate di luce

Quarantena e Primavera: da una parte la necessità e la responsabilità di rimanere chiusi in casa per sconfiggere completamente il coronavirus che sta imperversando in tutto il mondo e dall’altra le prime avvisaglie di sole, tepore e della natura che ritorna a fiorire. Se lo stimolo a ritornare alla normalità è forte, in questo momento è ancora più importante stringere i denti e proseguire con le misure che nelle ultime settimane hanno iniziato a dare i primi frutti con un calo dei contagi sul territorio italiano.

Per molti rimanere in casa, dopo già diverse settimane di lontananza forzata dal mondo esterno, può sembrare una piccola tortura ma mai come ora bisogna allontanare l’ansia accumulata giorno dopo giorno per non vanificare gli sforzi di un’intera comunità. Ecco dunque come mantenere la giusta distanza dallo stress, godendo di ciò che la nostra abitazione ci offre e ritrovando l’equilibrio.

Fitness in casa: come (ri)cominciare in primavera

Stare fermi, dedicarsi poco al movimento o semplicemente rimanere immobili davanti alla tv può incrementare i livelli di stress e mai come ora questo si traduce in un grande no. La bella stagione è arrivata (o è in arrivo) e le giornate già sono diventate più lunghe e luminose. Perché non tirare fuori dall’armadio leggings e maglietta colorata per dare sfogo all’energia accumulata con un po’ di ginnastica casalinga e musica in sottofondo? Niente sport faticoso? La meditazione è la risposta: fa bene al corpo e alla mente.

Questa volta non c’è neanche la scusa della mancanza di guide per gli esercizi tra video corsi online, app, siti specializzati. Le fonti da cui attingere sono tante, serve solo la voglia di darsi da fare. E non dimenticarsi mai dello stretching prima e dopo l’allenamento, oltre che godersi totalmente il senso di serenità guadagnato dopo aver scaricato l’adrenalina, magari prima o subito dopo le ore di lavoro in smart working proprio come facevamo fino a qualche settimana fa.

Leggere, studiare, puntare sulla cultura

Concentrazione: è tempo di dedicarsi alla cultura! Invece di passare il tempo davanti al computer solo per darsi al binge watching della propria serie televisiva preferita (un’attività sì perfetta ma magari più adatta alle ore serali, quando ci si vuole riposare e usare le proprie energie giusto per scegliere il nuovo episodio da guardare... bisogno di idee? Ecco cosa offrono Netflix e Amazon Prime) perché non farsi cullare dal piacere dell’apprendimento? Se il tempo lo permette, ci si può trasferire in balcone, sul terrazzo o davanti alla finestra per godere dei primi tiepidi raggi solari mentre si sfogliano le pagine di quel libro che da tempo attende di essere letto.

Lanciarsi in un corso online (alcuni sono disponibili anche sul sito dedicato alla solidarietà digitale dell’Agid) per ampliare i propri orizzonti imparando una lingua nuova o sfruttando il tarlo per fare proprie le strategie per quell’attività che tanto ci affascina. Non ultime sono le visite guidate ai musei e alle mostre in giro per il mondo. Avete sempre sognato di visitare le gallerie di quel museo ma non siete mai riusciti ad andarci, men che meno ora vista la quarantena? Basta andare su YouTube, detto fatto.

Dare spazio a manualità e creatività

Ok, niente sport e di studiare non se ne parla. Perché allora non scegliere qualche passatempo scacciapensieri magari con il proprio partner o con i piccoli di casa, se ci sono? Dal disegno alla cucina (sì, ce ne sono proprio per tutti i livelli e tutte le forchette), passando per gli origami e come compiere piccole riparazioni in casa le opportunità non si contano.

Meglio ovviamente orientarsi su tutte quelle alternative che possiamo svolgere facilmente tra le mura casalinghe e per le quali si hanno già tutti gli attrezzi o strumenti necessari. Deve trattarsi di opportunità di svago e non di ricerca forsennata di quello o quell’altro oggetto rimbalzando da un sito di e-commerce all’altro. Altro stress di cui in questo momento di quarantena non sentiamo proprio il bisogno, giusto?

Organizzare la spesa online

Questa attività potrebbe essere annoverata tra quelle stressanti ma la chiave per affrontarla è una e semplice: farlo di giorno. A mente fresca e con le idee chiare, organizzare il carrello della spesa con i prodotti di cui si ha bisogno al proprio carrello virtuale risulta non solo più facile ma anche meno ansiogeno.

Niente fretta: oggi abbiamo tutto il tempo per creare il nostro profilo sui siti che ci interessano, scegliere con cura i prodotti e, volendo e potendo, curiosare tra le offerte disponibili anche in previsione dell’imminente Pasqua. Importante è sempre verificare prima se il negozio consegna nella nostra via e quali sono i tempi e le modalità di consegna: eviteremo brutte sorprese al momento del pagamento. Qualche dubbio su cosa comprare durante la quarantena? Ecco i consigli dello chef.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.