Referendum Idv raccoglie le firme anti nucleare

Ieri il segretario nazionale dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro era a Genova per promuovere i tre referendum sui quali il suo partito si sta impegnando da diverse settimane.
Tutti e tre contestano scelte prese recentemente dal governo, alcune delle quali hanno trovato sponde anche in parte del Partito democratico. I tre quesiti riguardano la cancellazione del legittimo impedimento, il blocco del ritorno dell’energia nucleare in Italia e la «privatizzazione» dell’acqua. «Anche a Genova ho trovato l’appoggio della gente su questi temi che riteniamo indispensabili per rilanciare il nostro Paese».
L’ex pm se l’è presa con quei parlamentari democratici (tra i quali il genovese Mario Tullo) che hanno sottoscritto un documento a favore del nucleare: «Non si può essere preti e sagrestani», ha incalzato. Di Pietro non ha risparmiato stoccate al Pd su scelte di carattere nazionale, a partire dalla leadership del centrosinistra: «Bisogna farsi trovare pronti perché quando il palazzo crolla, crolla».

Commenti