Letteratura

Riscrivere tutta Austen. Il progetto di Mantel

La scrittrice britannica Hilary Mantel, la celebre autrice della trilogia di Wolf Hall (pubblicata in Italia da Fazi editore), stava lavorando alla riscrittura di Orgoglio e pregiudizio dal punto di vista di Mary Bennet

Riscrivere tutta Austen. Il progetto di Mantel

La scrittrice britannica Hilary Mantel, la celebre autrice della trilogia di Wolf Hall (pubblicata in Italia da Fazi editore), stava lavorando alla riscrittura di Orgoglio e pregiudizio dal punto di vista di Mary Bennet, la maggiore delle cinque sorelle, quando è morta improvvisamente all'età di 70 anni lo scorso 22 settembre. Il libro si sarebbe dovuto intitolare Provocation (Provocazione) e doveva includere tutti i personaggi di tutti i romanzi di Jane Austen in una nuova forma. Lo ha annunciato il suo agente letterario, Bill Hamilton, durante un'affollata cerimonia di commemorazione pubblica della Mantel che si è tenuta nei giorni scorsi nella cattedrale londinese di Southwark, come ha riferito il quotidiano The Guardian. L'impulso per il progetto è venuto dalla sensazione della Mantel «che fosse giunto il momento di allontanarsi dalla ricerca molto seria e dai grandi romanzi storici, per fare qualcosa di più leggero», ha spiegato Bill Hamilton. Mantel aveva iniziato a scrivere il progetto sei mesi prima della sua morte. «Hilary si stava divertendo moltissimo a sezionare un'icona letteraria», ha detto Hamilton prima che un frammento del romanzo incompiuto fosse letto dall'attrice Aurora Dawson-Hunte nella cattedrale di Southwark.

Questo luogo sacro è stato scelto per la commemorazione della Mantel perché ha legami con i libri della Mantel su Thomas Cromwell. Nel 1539, quando l'attuale cattedrale era un priorato agostiniano, fu consegnata a Enrico VIII, l'anno prima dell'esecuzione di Cromwell. Vicino alla cattedrale si trova anche una targa che ricorda la prima Bibbia stampata in inglese, che fu supervisionata da Cromwell. La celebrazione funebre della Mantel, a sette mesi dalla scomparsa, ha proposto tributi, letture, musiche, filmati e fotografie. Mark Rylance, che ha interpretato Thomas Cromwell nell'adattamento televisivo della trilogia, ha letto un estratto di Wolf Hall, e Ben Miles, che ha interpretato il personaggio nell'adattamento teatrale della Royal Shakespeare Company, ha parlato in modo commovente dei «doni incommensurabili» della Mantel. Il decano della cattedrale di Southwark, il reverendo Andrew Nunn, ha dichiarato che era un «luogo molto appropriato» per ospitare la celebrazione della vita e dell'opera di Mantel, dal momento l'edificio fu «coinvolto nel sanguinoso affare della Riforma».

Commenti