Egiziano in chiesa col machete: distrugge statua di S. Francesco

Solo due mesi fa lo stesso uomo aveva mandato in frantumi i finestrini di ben 56 autovetture in sosta, colpendoli con una mazza ferrata

Una lunga lista di precedenti penali alle spalle non è bastata per eliminare dalle strade di Roma il pericolo di un egiziano di 45 anni senza fissa dimora, il quale per l'ennesima volta si è reso protagonista di un atto di vandalismo e di intimidazione.

Il responsabile, tale Mikaili T., da tempo personaggio noto alle forze dell'ordine, è stato fortunatamente rintracciato dagli uomini del commissariato Monteverde e dai colleghi del reparto Volanti che hanno fatto scattare le manette ai suoi polsi dopo un pomeriggio di follia.

Come riportato da "Il Corriere", infatti, l'egiziano ha deciso di rientrare in azione durante la giornata di ieri, lunedì 21 dicembre, e di dare sfogo nuovamente alla sua vena distruttrice. Il nordafricano aveva già dato prova di sè lo scorso 28 ottobre, quando, armato di una mazza ferrata, si era dilettato a mandare in frantumi i finestrini di ben 56 autovetture posteggiate in via dei Colli Albani (zona Tuscolana - Roma). Erano stati allora i carabinieri a salvare l'extracomunitario dal linciaggio dei proprietari dei mezzi pesantemente danneggiati, che erano scesi in strada per farsi giustizia da soli. Celebri le immagini dei residenti che, affacciati alle finestre delle proprie abitazioni, avevano iniziato a gridare insulti e minacce nei confronti del vandalo, prima di passare alle vie di fatto.

Durante il pomeriggio di ieri, invece, Mikail T. ha preferito optare per un machete, arma evidentemente ritenuta più adatta per seminare panico e distruzione. Luogo prescelto per il suo ennesimo sfogo di rabbia il cortile della parrocchia di Nostra Signora delle Salette, sito in via Fabiola, nella zona urbana di Monteverde. L'egiziano, personaggio colpito da divieto di dimora nella città di Roma ma al contempo in possesso di un permesso di soggiorno di tipo illimitato, si è scagliato come una furia contro una statua dedicata a San Francesco d'Assisi. Colpita con la pesante lama dell'arma impugnata dallo straniero, la statua è risultata pesantemente danneggiata in vari punti. Non pago, tuttavia, il facinoroso ha deciso di scatenare il panico tra i presenti, sia all'esterno che all'interno dell'edificio religioso. Alcuni testimoni presenti in quegli attimi concitati hanno spiegato a "Il Corriere": "Non ha detto nulla, ha colpito tutto quello che gli capitava sotto tiro".

Ad essere distrutta dai colpi del nordafricano anche una cabina elettrica, oramai inutilizzabile. Le indagini della Digos sono tuttora in corso, anche se al momento non pare che la violenza di cui lo stesso si è reso protagonista sia stata associata a frasi di natura religiosa o terroristica.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

giancristi

Mar, 22/12/2020 - 16:43

Ha mandato in frantumi i finestrini di ben 56 auto parcheggiate. Non si capisce come mai era ancora a piede libero. Si spera che il danneggiamento della statua gli frutti un poco di anni di galera!

zena40

Mar, 22/12/2020 - 16:49

S. O. S. BOLDRINI S. O. S. !!!!!!!!!!!!!!!!

venco

Mar, 22/12/2020 - 17:00

Questo egiziano anche se uccide qualcuno poco dopo tornerà a piede libero.

lawless

Mar, 22/12/2020 - 17:00

in questa italia sbeffeggiata e derisa la lamorgese dovrebbe fare uno scatto di orgoglio portando in tribunale colui che "senza arte ne parte, ha lasciato libero un energumeno. Quelli che hanno subito danni alle macchine dovrebbero chiedere almeno un risarcimento allo stato istruendo una class action, vincerebbero con estrema facilità

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 22/12/2020 - 17:09

Colpa di Salvini? Sinistrati, nulla da dire!

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Mar, 22/12/2020 - 17:12

Scusate, ma che guerra ci sarebbe in Egitto? Una guerra d'Egitto, probabilmente... a pedate a casa loro questi squinternati!

fifaus

Mar, 22/12/2020 - 17:16

Rimandarlo in Egitto, SUBITO

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mar, 22/12/2020 - 17:20

Questo è chiaramente uno squilibrato, ma cosa ci fa ancora in Italia ? Rimandarlo a casa : non ha senso nemmeno pagargli vitto e alloggio nelle nostre prigioni. Ci sarà un Giudice capace di tanto coraggio ?

kkkkkarlo

Mar, 22/12/2020 - 17:34

questi in galera è impossibile mandarceli... ormai è una giungla!

Calmapiatta

Mar, 22/12/2020 - 17:38

Ottimo. In Egitto saranno estasiati, se lo sono tolti di mezzo e noi fregnono buonisti ce lo prendiamo in casa.... Grande risultato della politica (ammesso che esista) di immigrazione del governo.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 22/12/2020 - 17:53

Ma siete MATTI li al Giornale a pubblicare una notizia del genere!! Ora chi lo fermera il Lorenzone del Portogallo a commentare sul KKK!!! AUGH

silvano45

Mar, 22/12/2020 - 17:55

Sono sicuro che per i palamara boys questo signore è stato stressato dai cittadini di questo paese occorre subito fornigli reddito cittadinanza casa lavoro e chiedergli scusa i veri crimini sono quelli degli italiani che girano senza mascherina o passeggiano soli in spiaggia.

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 22/12/2020 - 18:07

Se la statua gli fosse caduta sulla testa, "AVREBBERO DATO LA COLPA A Salvini???

sbrigati

Mar, 22/12/2020 - 18:16

Cosa aspettano a rispedirlo al suo paese, che la prossima volta alzi il tiro affettando qualche persona?

Alessio2012

Mar, 22/12/2020 - 18:24

LI AVETE VOLUTI... E ORA VE LI TENETE.

Ritratto di Italia_libera

Italia_libera

Mar, 22/12/2020 - 18:27

Sarebbe ora che rientri in Egitto e far pagare i danni al governo egiziano! Il fatto che sia libero,vedete di tenerlo buono in carcere e rispeditelo da dove e' venuto.

Antenna54

Mar, 22/12/2020 - 18:59

Non ho capaito perché tutti gli squilibrati arrivano in Italia. Non è che per caso i loro governi se ne liberano e li mandano nel paese dei balocchi per i "migranti", cioè il nostro? E i nostri governanti ce li mandano pure in giro per le strade a fare danni e a delinquere.

Korgek

Mar, 22/12/2020 - 19:13

@Tomari. Qui c'è la flagranza di reato e infatti i trolloni come lorylollo e schiacciaocchiali non vengono.

Brutio63

Mar, 22/12/2020 - 19:19

Ma chi ha pagato i danni alle 56 auto danneggiate? Per caso l’elemosiniere del Papa così attento a riattaccare l’energia elettrica al centro sociale? Basta con l’Italia terra di nessuno, questi soggetti vanno accompagnati presso le loro ambasciate e consolati consegnati ai loro diplomatici con divieto di uscita e braccialetto elettronico di controllo. Si tengano le loro risorse, grazie!

QuasarX

Mar, 22/12/2020 - 19:24

sul primo volo per Cairo altro che permesso illimitato

Epietro

Dom, 10/01/2021 - 10:58

Domanda da un milione di dollari: se sospettano che un italiano abbia un temperino in tasca glielo fanno estrarre e lo misurano per veder se la lama è della lunghezza consentita. Ma poi si accorgono oppure no di coloro che girano col machete?