Guidonia, sassi contro autobus: caccia ai responsabili

Un autobus della linea Tpl 404 è stato preso a sassate. Non si sa chi sia stato a compiere il gesto. Le forze dell’ordine sono alla ricerca dei malviventi

Guidonia, sassi contro autobus: caccia ai responsabili

Eventi che avvengono sempre più spesso tra le vie della città di Roma. Hanno tirato sassi contro l’autobus della linea Roma Tpl 404 e poi sono fuggiti via. A dare l’allarme è stato il conducente del mezzo che, nonostante lo choc, ha allertato il numero unico per le emergenze. Il 112. Sul posto, in via Crescenzo Conte in Sabina a Guidonia, periferia est di Roma, sono immediatamente giunti i carabinieri della stazione di Settecamini.

I criminali si sono dati alla fuga e sono al momento ricercati dalle forze dell’ordine. Tanta paura, ma nessuno è rimasto ferito. Paura soprattutto per l’autista di questo autobus. L’uomo stava guidando il mezzo durante il normale orario di lavoro, quando qualcuno gli ha lanciato contro delle pietre, distruggendo il parabrezza. Un gesto senza nessun senso e che avrebbe potuto avere conseguenze gravi per il conducente, eventuali viaggiatori e le vetture in transito per la strada.

Il sasso ha distrutto il vetro laterale sinistro, mandandolo completamente in frantumi. A bordo dell’autobus non c’erano passeggeri, l’autista è rimasto fortunatamente illeso e non ha riportato ferite. Sul posto sono arrivati poco dopo i carabinieri, allertati dallo stesso autista. Non si conosce chi sia stato a lanciare il sasso e danneggiare l’autobus. Indagini sono attualmente in corso da parte delle forze dell’ordine per risalire ai responsabili. Che sono al momento fuggitivi.

Questo non è l’unico caso di vandalismo che si consuma sulle strade della capitale. Solo poche ore fa un altro episodio. La vittima è un controllore dell’azienda mobilità Atac, che stava svolgendo il suo turno di lavoro. Il fatto si è verificato intorno alle ore 14 di mercoledì 5 febbraio, sulla linea 558, che collega Centocelle a Cinecittà. L’aggressione ha avuto luogo proprio all’interno del bus, che in quel momento stava transitando in viale San Giovanni Bosco.

Il controllore, come da regola, era presente sul mezzo e stava verificando i biglietti dei diversi passeggeri che si trovavano a bordo. Ad un certo punto l’uomo si è rivolto ad un ragazzo di 19 anni, chiedendogli di mostrargli il titolo di viaggio necessario per la corsa. Il giovane però non ha reagito bene alla richiesta e ha cominciato ad agitarsi sempre di più. Prima ha insultato il controllore, poi gli ha sferrato un pugno alla tempia, tutto nel giro di pochi minuti. Immediatamente l’autista del mezzo, resosi conto dell’aggressione, ha allertato le forze dell’ordine e ha fatto scendere le persone presenti. Il giovanissimo aggressore è stato così fermato e arrestato.