Festa del Sacrificio senza regole: allarme contagi tra gli islamici

È polemica sulla preghiera islamica della Festa del Sacrificio che si svolgerà nonostante il Covid. I residenti: "Troppo rischiosa". Mentre l'Enpa denuncia: "Stop alle macellazioni fai-da-te"

Ritorna anche quest’anno la tradizionale preghiera islamica all’aperto della Festa del Sacrificio (in arabo “Id al Adha”). L’appuntamento richiama nelle strade della Capitale migliaia di fedeli. Con la “Id al Adha” si ricorda l’uccisione rituale di un montone, sacrificato da Abramo al posto di suo figlio Ismaele, per intercessione di Allah.

La preghiera si svolgerà nonostante la complicata situazione sanitaria dei nostri giorni. Era già successo lo scorso maggio, in occasione della fine del Ramadan, sollevando un vespaio di polemiche. Tanto che i più critici non avevano esitato a ribattezzarla “fiera degli assembramenti”, eccependo il mancato rispetto delle misure anti-Covid e del distanziamento sociale da parte dei partecipanti. Ed aveva fatto discutere anche la presenza di un vero e proprio recinto, allestito in piazza Re di Roma, destinato alla preghiera delle donne.

La storia si potrebbe ripetere questo venerdì, e nei quartieri dove storicamente si svolgono le celebrazioni c’è chi è già sul piede di guerra. È il caso del rione Esquilino, il più multietnico del centro storico. “Il governo ha prorogato lo stato d’emergenza e poi si chiude un occhio su manifestazioni così rischiose?”, domanda polemico Augusto Caratelli, presidente del comitato Difesa Esquilino-Monti. “La maggior parte dei fedeli che si ritroveranno a pregare sui marciapiedi di piazza Vittorio - segnala ancora il portavoce - appartiene alla comunità bengalese, la stessa attenzionata dalle autorità sanitarie per i numerosi casi di contagio. È una pazzia”.

È critico anche il capogruppo della Lega in I Municipio, Marco Veloccia: “Mi auguro di non dover assistere all’ennesima discriminazione al contrario, le regole del distanziamento sociale devono valere per tutti e non solo per i cittadini romani”. “Troppo spesso - continua Veloccia - si usano due pesi e due misure nel nome di un buonismo ipocrita e insensato”.

Lasciandosi alle spalle il centro storico, le stesse perplessità si incontrano in V Municipio, dove la comunità islamica dovrebbe riunirsi sia in piazza dei Mirti che a largo Preneste. “Già per la preghiera della fine del Ramadan, le adunate si sono svolte senza tenere conto delle misure anti-Covid e in tanti avevano la mascherina abbassata sul mento, spero che stavolta i controlli siano più rigorosi”, spiega ai nostri taccuini Luca Arioli, esponente territoriale della Lega, che all’epoca denunciò l’accaduto con un video. Stando a quello che ricostruisce Il Tempo, le celebrazioni si svolgeranno anche nel parco “Madre Teresa di Calcutta” di via Palmiro Togliatti e in piazzale della Radio.

Sulla preghiera islamica si sono accesi, come di consueto, i fari del fronte animalista. È Carla Rocchi, presidente dell’Ente Nazionale per la Protezione Animali (Enpa), ad affidarci tutta la sua indignazione. “Noi abbiamo già i nostri orrori e le nostre crudeltà, ci mancava anche questa barbara usanza religiosa”, commenta la Rocchi. “Ogni anno, in occasione della Festa del Sacrificio, ci arriva notizia di uccisioni di animali in ambienti domestici: vasche da bagno, terrazzi, giardini, o comunque luoghi inidonei a questo genere di attività, che contrastano con la sensibilità diffusa e le norme di igiene”, denuncia la presidente dell’Enpa.

Una pratica illegale e cruenta, che prevede lo sgozzamento dell’animale (spesso si tratta di pecore o capre), iugulato senza stordimento e destinato ad una lenta e dolorosa morte per dissanguamento. Il sacrificio viene compiuto dal capofamiglia che, così facendo, ripercorre le gesta di Abramo. “Il livello di repressione della macellazione fai-da-te è bassissimo”, attacca la numero uno dell’Enpa. La conclusione è amara: “In una città come Roma, dove si rischia di morire per un pino in testa, purtroppo accade anche questo. È una vergogna”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di ohm

ohm

Mer, 29/07/2020 - 14:11

Lo vogliono fare ma lasciatelo fare MA A CASA LORO......perchè vengono a casa mia a fare i loro porci comodi con una religione ambigua e piena di difetti ?

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Mer, 29/07/2020 - 14:33

Agli altri tutto è concesso ma gli italiani sono sanzionati.....e il governo proroga lo stato d'emergenza. Siamo alle comiche!

GioZ

Mer, 29/07/2020 - 14:37

La signora Rocchi ha un curriculum politico tutto di sinistra, quindi le sue indignzazioni sono per lo meno ipocrite. Cosa pensava, che si possano cogliere le rose senza pungersi?

Ritratto di Piddiopentababbei

Piddiopentababbei

Mer, 29/07/2020 - 14:57

Incivili, come del resto i comunisti e sodali. Gente che vuol portarci indietro di 500 anni.

Malacappa

Mer, 29/07/2020 - 14:57

Che non sono immuni????

aswini

Mer, 29/07/2020 - 14:58

popoolo italico ZITTI E MOSCA, cioccolatini e islaMICI possno fare ciò che vogliono con l'avallo del governo e dei giudici

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Mer, 29/07/2020 - 15:01

Secondo la Bibbia Dio chiese ad Abramo di sacrificare Isacco, il figlio avuto dalla moglie/sorella Rebecca

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 29/07/2020 - 15:05

... fate attenzione che la boldrina scruta e vi ascolta! non vi allargate a parlare male dei mussulmani e della loro cultura altrimenti vi costringerà a inginocchiarvi!

barbarablu

Mer, 29/07/2020 - 15:09

provate voi ad ammazzare il maiale come si faceva in passato nelle nostre cascine lombarde. vi arrestano e buttano via la chiave, ma loro no! questa è discriminazione nei confronti degli usi e costumi italiani

Gio56

Mer, 29/07/2020 - 15:26

theRedPill,già secondo la bibbia,ma lo ha fatto poi?Anche secondo la bibbia i pagani sacrificavano i vitelli. Anche gli aztechi sacrificavano i guerrieri fatti prigionieri, e allora,vanno scusati per questo. Comunque sarei curioso di vedere se la Brambilla ha il coraggio di andare là a protestare.

aswini

Mer, 29/07/2020 - 15:46

the red pick, che significa,? mi sembra ci siamo evoluti, per inciso se vuoi citare la bibbia, almeno fallo bene la moglei di ABRAMO ERA SARAH nn rebecca Reebecca era sua nuora

arilibellula

Mer, 29/07/2020 - 16:01

Carla Rocchi, lacrime di coccodrillo. PEr la pasqua cristiana l'enpa inonda le città con volantinie publbicità contro il magiare capretti e agnelli macellati a norma di legge §(ovvero senza sofferenza). Per questa barbaria muslim, vi limitate a dire "ovvove ovvove". perchè non fate la stessa campagna pubblicitaria?

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 29/07/2020 - 16:02

Ma lo Stato di Emergenza vale per i cittadini italiani, quelli eredi degli Eroi del Risorgimento del Piave e della Resistenza, mentre viene annullato per chi risiede, arbitrariamente per lo più con motivazioni artatamente precostituite, nel Bel Paese servito e riverito in forza di Legge ad hoc mentre alla rimanente parte dei residenti, marchiati a fuoco con il diritto e tanti doveri di cittadinanza, nulla viene concesso salvo "sub lege libertas".

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 29/07/2020 - 16:04

Ricordatevi di quella manifestazione i cui partecipanti hanno rispettato le regole della distanza e sono stati sanzionati ... cittadini di serie Z vs occupanti di serie A.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 29/07/2020 - 16:10

Non disperate fratelli ... in mezz'ora avrete a Vs. privilegiato "uso e consumo" un apposito DPCM quale salvacondotto per officiare in strada "more solito" e per le abluzioni con il sangue dei capi sacrificati in barba alle disposizioni veterinarie ... ormai il Bel Paese è diventato un macello dove i diritti e i doveri degli uni sono passati nel tritacarne delle arbitrarie pretese degli altri.

steacanessa

Mer, 29/07/2020 - 16:12

Usi barbari di ritorno. Gli usi tribali cattivi scacciano i buoni. Vale nell’economia (la moneta cattiva - la carta - scaccia la buona - l’oro e l’argento) come nelle arti, in particolare la musica, e nei costumi.

Una-mattina-mi-...

Mer, 29/07/2020 - 16:14

LA FESTA DEL SACRIFICIO AGLI ITALIANI SI FA OGNI GIORNO

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mer, 29/07/2020 - 16:26

perchè poi le loro feste non le fanno a casa propria?? cioè nei loro amati paesi??

Cheyenne

Mer, 29/07/2020 - 16:44

NON SIA MAI BLOCCARE UNA FESTA ISLAMICA. PIU' FACILE CHIUDERE LE CHIESE CRISTIANE E PROLUNGARE L'INESISTENTE EMERGENZA

Ilsabbatico

Mer, 29/07/2020 - 17:05

Bonoitalianoma..... buongiorno! io e hernando45 abbiamo già consigliato, fare le valigie e andarsene...

giovanni235

Mer, 29/07/2020 - 17:07

Ma non dicevano che il virus colpiva solo i miscredenti e che loro erano protetti da Allah????

Ilsabbatico

Mer, 29/07/2020 - 17:12

A loro tutto è permesso! Scommettiamo ? Voi italiani sarete sotto controllo per mascherine e distanze, loro no.

andy57

Mer, 29/07/2020 - 17:29

come al solito le leggi ci sono ma valgono solo per alcuni :se Macelli una pecora e un agnello in casa: rischi fino a 9.000 euro di multa „la legislazione attuale non consente la macellazione domestica secondo il rituale islamico vedremo quanti vigili o ASL saranno presenti per elevare i verbali

killkoms

Mer, 29/07/2020 - 17:48

sinistri e animalisti tutti zitti?

polonio210

Mer, 29/07/2020 - 17:51

I cristiani,durante la chiusura totale,sono stati privati delle messe.E non dimentichiamo i carabinieri entrati in chiesa,per bloccare la messa,arrivati fino all'altare con fare minaccioso.Se noi abbiamo sopportato ciò,i musulmani possono stare senza la loro ricorrenza per una volta.Oppure ci sono due pesi e due misure? Ai cristiani si vieta,ai musulmani si permette?

andy57

Gio, 30/07/2020 - 10:13

cosa si puo' pretendere da selvaggi ignoranti che reputano lo studio della musica una decadenza dell'occidente

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Gio, 30/07/2020 - 10:37

Certo che la madre di Isacco è Sarah, ma il commento di correzione non è mai arrivato; Gio56, certo che noi sappiamo quanto scrive la Bibbia, e lì si parla del sacrificio di Isacco, che poi non è stato fatto ma son stati sacrificati animali; Ismaele non c'entra niente. Poi possiamo discutere della verità scritta, ma questa è altra cosa.

Brain2020

Lun, 03/08/2020 - 14:46

Siamo in Italia e le leggi vanno rispettate senza deroghe. L'uccisione degli animali per la festa del sacrificio deve essere bloccata, vietata e severamente condannata dalle autorità politiche, di Polizia e dalla Giustizia italiana. Speriamo che il governo 5 stelle/PD agisca immediatamente contro questa mostruosità barbara e medievale. Spero che la Brambilla fondi un movimento animalista così da prendere milioni di voti di cittadini che difendono la democrazia e gli animali.