Agrumi: proprietà e benefici del frutto dell'inverno

Veri alleati della salute, gli agrumi non solo aiutano a prevenire e curare influenze e raffreddori, ma apportano tanti benefici all'organismo

Agrumi: proprietà e benefici del frutto dell'inverno

Profumo inebriante, buoni da mangiare in spicchi, pratici e veloci da consumare sottoforma di spremute: sono gli agrumi, i frutti che dall’autunno fino al termine della primavera, accompagnano la nostra alimentazione. Oltre ad essere gustosi, gli agrumi sono degli ottimi alleati per la salute dell’uomo in quanto capaci di apportare importanti benefici soprattutto durante la stagione invernale.

L’elenco dei frutti appartenenti a questa famiglia è abbastanza lungo, alcuni nomi sono più noti perché facilmente reperibili in commercio, altri meno: si va dall'arancia bionda e rossa al bergamotto, passando per limone, cedro, chinotto, clementina, kumquat, lime, mandarino e pompelmo, fino ai meno conosciuti mapo, mandalate, myacawa, papeda delle Mauritius e pomelo.

Agrumi, gli amici della salute

Sono tanti i benefici che derivano dal consumo degli agrumi. Essi sono ricchi di elementi necessari per il buon funzionamento dell’organismo. Acqua, sali minerali, magnesio e ferro, ma anche acido citrico, sono le componenti portanti assieme alle vitamine A, B, C e PP. Si tratta di alimenti alleati nella prevenzione e nella cura dei raffreddori o influenze che in inverno sono frequenti.

La vitamina C, ad esempio, ha anche un effetto antinfiammatorio, motivo per il quale durante la stagione invernale, mangiare questi frutti con regolarità è assolutamente consigliato. Non è un caso infatti che i nutrizionisti non perdono occasione di ricordare quanto sia importante tenere in casa questi alimenti.

La caratteristica degli agrumi è anche quella di dare energia, regolare il metabolismo, svolgere un’azione diuretica e garantire una certa regolarità dell’intestino. La famiglia degli agrumi è vasta ma, tra i consumi quotidiani, non mancano di certo quelli delle arance, dei mandarini e dei limoni.

Le proprietà delle arance

Diffusa su tutti i banconi dei reparti di ortofrutta, l’arancia è uno dei frutti più consumati in Italia. Oltre ai benefici che arreca a lungo termine all’organismo per la presenza delle vitamine, questo frutto è benefico per il cuore, per la circolazione e difende il corpo dagli agenti chimici, fisici e ambientali, soprattutto durante la stagione invernale, innalzando le barriere immunitarie contro virus e batteri.

Il consumo di una spremuta di arance al dì garantisce il soddisfacimento del fabbisogno giornaliero di vitamina C. L’arancia dona inoltre tanta energia favorendo un effetto antistress, aiuta la digestione e depura l’organismo.

Le proprietà dei mandarini

Un frutto energetico e dal dolce sapore, il mandarino è fortemente consigliato ad adulti e bambini che svolgono attività fisica per le sue caratteristiche energizzanti. Al suo interno è possibile trovare anche un moderato contenuto di fibre utili per regolarizzare la regolarità intestinale. Il mandarino contiene un’elevata quantità di vitamina C, ideale per rinforzare le difese immunitarie contro le influenze stagionali. In una quantità di 100 grammi di questo frutto, sono presenti 42mg di vitamina C, circa la metà della dose giornaliera raccomandata.

Le proprietà dei limoni

Oltre a dare sapore a diversi alimenti, aggiungendo un tocco in più alle pietanze, i limoni sono degli ottimi alleati per combattere le infiammazioni alla gola, raffreddori e influenze grazie alle loro proprietà antibatteriche. Una spremuta di limone di 100 grammi apporta più del 100% della dose quotidiana di vitamina C, oltre a mostrarsi quale validissimo antiossidante che fortifica le difese immunitarie e favorisce l’assorbimento del ferro.

Ma non solo: i limoni danno sollievo anche ad alcuni piccoli fastidi. Una spremuta consumata a digiuno, ad esempio, può aiutare a risolvere i problemi di stipsi. Per la presenza di antiossidanti, il limone è un anticolesterolo per eccellenza.

Commenti