Coliche renali, come riconoscerle e prevenirle

Le coliche renali cono delle contrazioni spastiche che provocano molto dolore addominale e lombare. Si prevengono grazie ad un’alimentazione ricca di acqua

Coliche renali, come riconoscerle e prevenirle

Le coliche renali sono delle forti contrazioni della parete muscolare dei reni.

Provocano un dolore acuto e intenso. Quest’ultimo è spesso localizzato nella zona addominale e lombare ed è accompagnato da nausea e vomito. In molti casi si manifesta anche con tachicardia, stati di ansia improvvisi e persino febbre alta.

A causarle sono spesso la presenza di calcoli renali che ostruiscono le vie urinarie o anche delle infezioni spesso trascurate all’apparato urinario come la prostatite. Il dolore percepito a causa delle coliche renali è simile a quello delle contrazioni durante il parto. A soffrine maggiormente sono quelle persone che seguono una dieta povera di acqua e ricca di caffè, bevande gassate e zuccherate.

Quali sono i rimedi naturali contro le coliche renali

bere tisane

Quando si presentano i primi sintomi delle coliche renali è opportuno intervenire immediatamente intraprendendo una cura farmacologica in grado di alleviare il problema e curare le eventuali infezioni che sono alla base del problema. Naturalmente questa cura deve essere prescritta da un medico. Solitamente vengono prescritti antibiotici soprattutto quando il problema dipende da un’infezione urinaria.

Per alleviare invece il dolore e gli spasmi, efficaci sono i farmaci antispastici che servono anche a rilassare la muscolatura genito-urinaria. Sempre al fine di alleviare il dolore provocato dalle contrazioni spastiche gli esperti consigliano di immergersi in una vasca d'acqua molto calda in modo da percepire meno l’intensità che può diventare insopportabile. Bere molta acqua è di grande aiuto per l’eliminazione tramite le urine di eventuali calcoli che sono alla base della colica. Consigliate in questi casi però sono le acque povere di sodio e calcio.

Come prevenire le coliche renali a tavola

succo di limone

Le coliche renali possono essere prevenute seguendo un’alimentazione sana ed equilibrata povera di sodio ma ricca di frutta e verdura fonte di sostanze antiossidanti preziose. Un regime alimentare alleato della salute dei reni deve essere ricco di cereali integrali e legumi. Via libera quindi a pasta, zuppe di cereali e legumi e pane. Questi sono alimenti ricchi di fibre preziose. Da moderare invece è il consumo dei latticini che apportano all’organismo il calcio.

Il consiglio degli esperti è di prestare molta attenzione all’idratazione dell’organismo. Bisogna bere almeno due litri di acqua al giorno. Da privilegiare sono le acque oligominerali povere di sodio. Sconsigliato è il consumo di caffè, succhi di frutta, bevande gassate e troppo zuccherate.

Consigliato invece il succo di limone ricco di acido citrico che è utile per sciogliere quei cristalli che nei reni provocano i famigerati calcoli renali. Consigliati anche il prezzemolo, la cipolla e il sedano che facilitano l’escrezione delle urine. Tra gli alimenti sconsigliati invece ci sono le acciughe, le aringhe, le sardine e i crostacei che generano acido urico che non fa assolutamente bene ai reni quando si soffre di coliche. Da limitare anche l’uso del sale e l’apporto di vitamina C perché un suo abuso è deleterio per la salute dei reni.

Commenti