Covid, individuati anticorpi nel latte delle madri vaccinate

L'importante scoperta che potrebbe aiutare nella lotta al Covid è opera degli scienziati del Rochester Medical Center e della New York University

Covid, trovati gli anticorpi nel latte di madri vaccinate

Gli scienziati del Rochester Medical Center e della New York University hanno scoperto che sono presenti anticorpi attivi SARS-CoV-2 nel latte delle madri con due tipi di immunità da Covid: quella acquisita con la malattia e la successiva guarigione e quella ottenuta con la vaccinazione. Lo studio, finanziato dal National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID), è stato pubblicato su "JAMA Pediatrics". Per l'indagine sono stati raccolti campioni da 77 donne (47 del gruppo infetto e 30 del gruppo vaccino) al fine di determinare il livello di anticorpi nel latte nel corso del tempo.

I soggetti con immunità acquisita con l'infezione producevano alti livelli di anticorpi immunoglobuline A (IgA), mentre gli individui con immunità ottenuta con il vaccino producevano robusti anticorpi immunoglobuline G (IgG). Entrambi gli anticorpi sono stati in grado di neutralizzare il Covid. Precedenti ricerche del Rochester Medical Center avevano mostrato prove di anticorpi nel latte di madri positive al virus. Questa nuova analisi, invece, ha focalizzato l'attenzione sulla durata della presenza di questi anticorpi, scoprendo che gli stessi sopravvivono per tre medi dopo la malattia. Per le donne vaccinate, il team ha individuato prove di un declino da lieve a modesto delle immunoglobuline G, in media tre mesi dopo la vaccinazione.

«La tendenza degli anticorpi del latte materno - ha affermato il co-autore dello studio Kirsi Jarvinen-Seppo, capo del dipartimento di Allergia e Immunologia Pediatrica presso il Rochester Medical Center -si allinea con ciò che vediamo nei vaccini. Dopo alcuni mesi la risposta anticorpale diminuisce, tuttavia i livelli degli anticorpi sono ancora significativamente più elevati di quelli presenti prima della vaccinazione».

Ad ogni modo gli scienziati sottolineano che, mentre la risposta anticorpale esiste, non è ancora stato dimostrato se questi anticorpi del latte materno possano proteggere dal Covid i bambini che vengono allatati. Secondo gli studiosi, tali anticorpi potrebbero non essere un sostituto della vaccinazione quando questa sarà approvata per i neonati e per i bimbi. Con la prossima ricerca il team vuole capire se, sia il vaccino che l'immunità acquisita con la malattia, siano in grado di fornire anticorpi contro altri coronavirus stagionali.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti