Due mele al giorno riducono il colesterolo cattivo

Un recente studio ha scoperto che mangiare due mele al giorno aiuta a ridurre il colestrolo cattivo. Questo piccolo accorgimento può ridurre il rischio di malattie cardiovascolari

Due mele al giorno riducono il colesterolo cattivo

Un vecchio proverbio diceva che una mela al giorno toglie il medico di torno; oggi sembra che questo abbia un riscontro scientifico, ma con una piccola variazione sulla quantità di mele necessarie per star bene e, soprattutto, ridurre il colesterolo cattivo. Un recente studio scientifico ha riscontrato che mangiare due mele al giorno possa aiutare a ridurre il colesterolo e di conseguenza il rischio di infarto e ictus.

Nello specifico si è visto come 40 persone, di età compresa tra 20 e 69 anni, con livelli di colesterolo leggermente alto, mangiando due mele al giorno per otto settimane, siano riuscite a ridurre i livelli di quasi il 4%. Il rischio di infarto e ictus si abbassa automaticamente considerato che può essere causato dall'indurimento del colesterolo nelle arterie. La quantità prevista di due mele al giorno contiene circa un quarto della fibra giornaliera raccomandata; inoltre, questa fibra alimenta i batteri nell'intestino che possono ridurre il colesterolo. Secondo i test eseguiti, le persone che hanno mangiato le due mele al giorno, avevano vasi sanguigni più sani; è lo stesso effetto che è stato riscontrato per altri alimenti contenenti polifenoli, come il vino rosso e tè.

L'autrice senior di questo studio, la professoressa Julie Lovegrove, dell'Unità di Nutrizione Umana di Hugh Sinclair presso l'Università di Reading, ha commentato: "Le persone che mangiavano quotidianamente due grandi mele ricche di polifenoli avevano un colesterolo LDL più basso, noto anche come colesterolo 'cattivo', e nessuna riduzione del colesterolo buono rispetto alle persone che bevevano una bevanda a base di mela. Crediamo che la fibra e i polifenoli nelle mele siano importanti e che le mele siano un frutto popolare tra tutte le età, che sono facili da mangiare e producono ottimi snack." I partecipanti allo studio si sono sottoposti a esami del sangue sia prima che dopo il periodo di test e i risultati sono stati confrontati con le stesse persone che nello stesso periodo hanno bevuto due bicchieri al giorno di una bevanda a base di mela contenente la stessa quantità di calorie.

Secondo gli studiosi, un tipo di fibra presente nelle mele alimenta importanti batteri intestinali per produrre acidi grassi a catena corta che possono ridurre la produzione di colesterolo nel fegato. Per lo studio, pubblicato sull'American Journal of Clinical Nutrition, bisogna precisare che sono state utilizzate alcune mele verdi, dette Renetta Canada, particolarmente ricche di polifenoli, ma i ricercatori sono convinti che gli stessi effetti potrebbero ottenersi con altre varietà di mele. Infine, ultimo dato da citare è che da questa ricerca è emerso anche che le donne possono trarre più benefici dal consumo giornaliero di mele, anche se ciò ha bisogno di ulteriori approfondimenti per essere confermato.

Commenti