Follicolite, così si combatte con i rimedi naturali

Dal gel di aloe vera all'olio di iperico, sono tanti i rimedi a cui si può ricorrere con tranquillità

Follicolite, come combatterla con i rimedi naturali

È un disturbo molto più frequente di quanto si possa credere. Stiamo parlando della follicolite, ovvero l'infezione e la conseguente infiammazione del follicolo pilifero. Queste minuscole strutture epidermiche sono davvero numerose. Basti pensare che sulla nostra pelle ve ne sono oltre cinque milioni.

La follicolite, dunque, può manifestarsi in qualsiasi area corporea ricoperta da peli, fatta eccezione per le piante dei piedi e per i palmi delle mani. Tutti ne possono soffrire, anche se il disturbo è maggiormente frequente negli uomini a causa della rasatura e nelle donne in seguito alla depilazione di gambe e braccia. Per lenire i sintomi spesso oltremodo fastidiosi e per prevenire eventuali recidive è consigliato affidarsi ai rimedi naturali. Scopriamo quali sono i pù efficaci e a chi sono adatti.

Follicolite, le cause principali

La causa principale della follicolite di tipo infettivo è un batterio noto come Staphylococcus aureus. In condizioni normali questo saprofita naturalmente presente sulla pelle e sulle mucose è innocuo. In alcuni casi, tuttavia, può proliferare in maniera incontrollata e innescare così il disturbo. Altri agenti in grado di scatenarlo sono i virus come l'Herpes simplex, i funghi del genere Malassezia e la tanto temuta Candida albicans.

Numerosi sono poi i fattori di rischio. Oltre alla rasatura effettuata contro pelo e a cerette particolarmente traumatiche non bisogna sottovalutare:

  • la sudorazione eccessiva;
  • l'uso di indumenti aderenti;
  • gli stati di immunodepressione;
  • la presenza di patologie cutanee;
  • il diabete;
  • l'obesità;
  • la carenza cronica di ferro.

La follicolite può anche avere un'origine non infettiva. Molto diffusa è la cosiddetta pseudofollicolite da barba che si manifesta quando i peli penetrano nella pelle prima di fuoriuscire dal follicolo pilifero. Chi lavora nelle raffinerie non è raro che soffra di follicolite da petrolio che, come dice il nome stesso, è l'esito dell'esposizione al minerale.

I sintomi della follicolite

I sintomi della follicolite si riconoscono con facilità. Nelle forme superficiali, ovvero quelle più comuni, l'infiammazione esordisce con foruncoli e pustole ripiene di pus in prossimità dei follicoli piliferi. La loro dimensione è direttamente proporzionale all'entità de danno. Le vescicole possono anche scoppiare e provocare la formazione di crosticine. Altre manifestazioni tipiche includono rossore diffuso della pelle e prurito.

Se la follicolite interessa gli strati più profondi del derma, è in grado di suscitare dolore e di dar vita a formazioni cicatriziali. Sebbene questa condizione non sia pericolosa, possono verificarsi alcune complicanze, tra cui:

  • perdita permanente dei peli;
  • bolle;
  • macchie scure;
  • cicatrici;
  • infezioni estese ad altre aree corporee;
  • cellulite.

I rimedi naturali per contrastare la follicolite

Per lenire i fastidi che la follicolite porta inevitabilmente con sé è possibile ricorrere ad alcuni rimedi naturali. Quando iniziano a comparire arrossamento e brufoletti un valido aiuto giunge dall'olio essenziale di tea tree. Antibatterico e antimicotico, va miscelato alla crema corpo o viso abituale o ad un olio lenitivo. Ricco di infinite virtù e versatile, il gel di aloe vera oltre a contrastare il prurito e il bruciore tipici del disturbo, è in grado di prevenire le recidive. Il merito spetta alle sue proprietà antiflogistiche e antibatteriche.

Le infiammazioni più severe trovano sollievo grazie all'applicazione di pomate alla propoli. L'unguento vanta un'azione disinfettante pari a quella di un antibiotico; allo stesso tempo idrata, asciuga i follicoli e previene la formazione di crosticine. Per sfiammare la pelle non va poi sottovalutato l'uso del burro di cocco. Ricco di antiossidanti, di acido ialuronico e di tocoferolo, stimola la produzione di collagene rigenerando così la cute.

La follicolite, come già detto, può essere causata da rasature e da cerette aggressive. In questi casi si rivela efficace l'olio di iperico. La presenza di tannini, flavonoidi e carotene gli conferisce benefici ricostitutivi, antinfiammatori e antibatterici. Al fine di evitare il disturbo, prima della depilazione è consigliato detergere delicatamente la pelle ed effettuare uno scrub che va ad eliminare cellule morte e impurità.

Commenti