L'azione anti-aging dei melograni

I melograni contengono una preziosa molecola chiamata urolitina A. Essa è capace di mantenere giovane ed elastica la nostra massa muscolare

L'azione anti-aging dei melograni

I melograni svolgono una potente azione anti- aging per la nostra massa muscolare.

Il merito è di una sostanza scoperta di recente grazie ad uno studio accurato svolto dal Politecnico di Losanna, la nota École Polytechnique Fédérale de Lausanne e pubblicato sulla rivista scientifica Nature Metabolism. La sostanza in questione è una molecola che si chiama “urolitina A” ed è presente nella frutta in particolare in misura maggiore nel melograno.

È una sostanza in grado di rallentare l'invecchiamento muscolare e la perdita di forza e massa muscolare che si verifica soprattutto in età senile. L'urolitina A era stata testata in precedenza su animali come i topolini e i vermetti. Test specifici avevano dimostrato l’efficiente capacità di aumentare la longevità e stimolare e potenziare la forza muscolare nelle cavie animali.

Nel nuovo studio, condotto dal Politecnico di Losanna, questa molecola è stata somministrata in tre dosi diverse per 28 giorni a tre gruppi di anziani. i partecipanti erano sedentari ma godevano di un buon stato d salute. Solo ad un quarto gruppo è stata somministrata una sostanza placebo. Dai risultati raccolti, l'urolitina A si è dimostrata capace di stimolare l'aumento della “biogenesi” dei mitocondri. Questo processo stimola il ricambio delle centraline elettriche delle cellule, estremamente utili per la contrazione muscolare.

A causa di uno stile di vita sedentario, i mitocondri diventano difettosi e vengono sostituiti da organelli nuovi. È soprattutto la vecchiaia la causa del rallentamento di questo processo. Ne consegue che i muscoli perdono consistenza tonicità ed elasticità. Grazie alla molecola presente nei melograni ci si può mantenere giovani, forti ed elastici. Il mangiare costantemente melograni deve essere accompagnato anche da una regolare attività fisica che spesso e volentieri da anziani si tende a sottovalutare.

Commenti