Peli incarniti, i rimedi per eliminarli efficacemente

I peli incarniti sono dei peli che rimangono intrappolati sotto la cute e provocano rossore, prurito e irritazione. Ecco come riconoscerli e prevenirli

Peli incarniti, i rimedi per eliminarli efficacemente

I peli incarniti sono dei peli che crescono sottopelle, rimanendo letteralmente intrappolati in questa zona dell’epidermide e provocando dolore, prurito e rossore. Si formano sia negli uomini che nelle donne e sono più diffusi in estate, a causa della frequente depilazione alla quale la pelle si sottopone in questa particolare stagione.

Le zone dove si riscontrano più spesso sono quelle più delicate, laddove la pelle è più sensibile, come l’inguine delle donne. Tra le cause più diffuse vi è l’uso scorretto e improprio del rasoio.

Cosa causa i peli incarniti

Alcune modalità di rasatura ed epilazione risultano molto aggressive per alcune tipologie di pelle. Infatti, tendono a provocare microlesioni e irritazioni fastidiose. In molti casi, durante l’epilazione alcuni peli non fuoriescono dall’epidermide perché sottopelle si verifica una vera e propria ostruzione.

Il primo sintomo di un pelo incarnito è il prurito, accompagnato dal bruciore intenso. Se non si interviene in tempo il pelo incarnito può addirittura infettarsi. Compaiono così sulla pelle dei brufoletti inestetici o delle vere e proprie cisti. I peli incarniti sono i responsabili della follicolite. Non è altro che un’infezione dei follicoli piliferi che si manifesta sotto forma di pustole che provocano un fastidioso prurito e che, spesso, contengono pus.

Come liberarsi dei peli incarniti

I peli incarniti vanno rimossi proprio per evitare una potenziale infezione. Il metodo manuale più utilizzato per rimuoverli è quello di aiutarsi con una pizzetta che va accuratamente disinfettata prima dell’uso. In questa maniera si aiuta il pelo a fuoriuscire dalla parte sottostante dell’epidermide.

Questo è un metodo utilizzato solo quando il pelo è visibile. Se lo si percepisce solo sotto forma di prurito e arrossamento, invece, si consiglia di agire con uno scrub esfoliante da fare sotto la doccia o durante un bagno caldo. Grazie all’aiuto di una spugna si contribuisce inoltre ad eliminare la pelle morta, aiutando così il pelo a fuoriuscire in superficie.

Lo scrub andrebbe fatto con costanza, ogni qual volta sottoponiamo la pelle alla ceretta o alla depilazione. Gli ingredienti di uno scrub esfoliante possono essere molteplici. Molto utilizzati sono sale e acqua: è uno dei rimedi della nonna più diffusi e che si tramanda di generazione in generazione. Al sale, infatti, viene riconosciuta un’azione antibatterica preziosa. È anche utile nella prevenzione delle infiammazioni e per liberarsi efficacemente dalle cellule morte.

Anche la combinazione tra zucchero bianco e acqua è adatta per risolvere questo piccolo problema. Zucchero e acqua tendono a formare una pasta che agisce in profondità nell’epidermide, contribuendo a far fuoriuscire i peli che sono intrappolati sottopelle.

Se questo problema è accompagnato anche dalla comparsa di cisti dolorose, sulla zona interessata si possono fare degli impacchi a base di camomilla, ottima per lenire l’infiammazione. Utili sono anche le creme a base di calendula o malva che affievoliscono il bruciore e rossore.

Come prevenire i peli incarniti

Poiché una delle cause principali dei peli incarniti è la depilazione, gli esperti di bellezza consigliano di prestare molta attenzione al metodo di rasatura che si utilizza. In alcune zone molto delicate, come l’inguine in cui compare spesso questo problema, è da evitare l’utilizzo del rasoio perché non elimina il bulbo pilifero, causando così una ricrescita non corretta del pelo.

Durante la ceretta, di fondamentale importanza è stendere la cera nella direzione di crescita del pelo. Successivamente, lo strappo va effettuato nel senso contrario L’ideale prima della depilazione è effettuare uno scrub esfoliante che mira a preparare la pelle mantenendola nutrita e idratata.

L’idratazione dell’epidermide va assicurata anche dopo la depilazione. Una pelle idratata è infatti il principale segreto di una pelle liscia e ben depilata. Ecco, dunque, che utilizzare l'olio di lavanda può restituire il naturale benessere, eliminando rossori e fastidi successivi.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento