Polmoni, più sani in inverno con il ricambio d'aria in casa

La salute dei polmoni passa anche attraverso la purificazione dell’aria della propria casa, soprattutto durante il periodo invernale, quando sono maggiormente sotto attacco

La salute dei polmoni passa attraverso la possibilità di vivere in una casa sana, dall’aria pulita e purificata. È importante trascorrere le giornate in un ambiente con scarsa presenza di batteri e dove il ricircolo dell’aria sia sempre costante, così da permettere una respirazione pulita e salubre. Eppure si presta sempre poca attenzione a questo fattore così fondamentale per il benessere del proprio organismo, ovvero la necessità di poter respirare bene e in sicurezza all’interno della propria dimora.

L'abitazione deve rappresentare uno spazio fondamentale dove comfort e salute sono sempre essere presenti, convivendo in modo equilibrato e garantendo spazi dove vivere in piena tranquillità. L’aria e la sua purezza sono essenziali per sentirsi a casa, nel vero senso della parola, così da prevenire problematiche fastidiose nei confronti dei polmoni. Tra queste vi sono tosse, asma ma anche raffreddore e mal di testa, spesso favoriti da un ambiente non propriamente salutare e dove i batteri possono proliferare indisturbati.

Fattori scatenanti, cosa incide sulla salute dei polmoni

Virus, batteri, cattive abitudini e un ambiente poco curato possono incidere sul benessere dei polmoni, ma sono tanti i fattori scatenanti che impattano sulla salute e possono coinvolgere anche il trattamento imposto alle pareti e ai mobili. Si parla di supporti e superfici che solitamente vengono ricoperti e protetti con vernici, solventi, cere o prodotti contenenti particelle irritanti, senza dimenticare i detergenti e le sostanze utilizzate per pulire l’ambiente, un mix non sempre benefico per i polmoni stessi.

Ma la respirazione può trovare un acerrimo anche nell'umidità che può favorire la formazione di polvere, fumo, polline, acari, batteri e muffe. Le stesse particelle allergeniche possono accedere indisturbate all'interno della casa semplicemente perché trasportate inconsciamente attraverso gli abiti, gli accessori, oppure perché si sono depositate su capelli e cute. In apparenza potrebbe sembrare un argomento poco rilevante ma la salute dei polmoni deve poter contare sulla presenza di un ambiente domestico sano e purificato, uno spazio dove l'ossigeno presente possa risultare sempre pulito e in grado di rigenerarsi

Purificare l’aria: trucchi e strategie

Il ricambio d’aria della casa è fondamentale per preservare la salute dei polmoni, in particolare durante il periodo invernale. È il momento dell'anno in cui l'aria risulta maggiormente secca dal punto di vista respiratorio e ricca di batteri e virus: ecco perché la casa è il luogo dove la respirazione va protetta e favorita.

  • Aerazione degli ambienti: ripulire l’aria della casa tramite l’ossigenazione degli spazi, meglio se effettuata durante le prime ore della mattina attraverso l’apertura delle finestre. In questo modo risulterà più facile ventilare le stanze per una migliore respirazione, moderando l’utilizzo del riscaldamento e dell’aria condizionata ma permettendo di scacciare i cattivi odori facendo entrare aria fresca per i polmoni.
  • Purificazione con le piante: in molti pensano che le piante sottraggono ossigeno all’ambiente. Invece la loro è una presenza utile, benefica e in grado di eliminare gli agenti inquinanti. In alcuni casi le piante assorbono le sostanze presenti sui tessuti degli arredi, nei coloranti utilizzati oltre che nei prodotti impiegati per la pulizia dell'abitazione. Inoltre un ambiente green purifica anche la mente migliorando l’umore e la sensazione di benessere che ne deriva.
  • Prodotti naturali per la pulizia: per la detersione della casa è meglio utilizzare prodotti green, senza la presenza di ingredienti tossici e in grado di aggredire i polmoni. Deodoranti, candele, sostanze spray sono un insieme di elementi che possono diventare nocivi. Gli stessi tessuti della dimora catturano le particelle inquinanti, scatenando allergie e problematiche respiratorie. La scelta migliore è quella di utilizzare prodotti ecologici, in grado di pulire in modo sano, in tandem con una migliore cura e igiene degli animali da compagnia, agevolando così uno spazio qualitativamente sano.
  • Deumidificare e umidificare: il dream team in grado di prevenire la formazione della muffa oltre a dannosi accumuli di umidità, in particolare in inverno, preservando la salute dei polmoni. Il deumidificatore previene la formazione di muffe e funghi e permette una migliore percezione del calore casalingo; l’umidificatore, invece, viene utilizzato quando i caloriferi sono accesi e vi è il rischio che l’aria si secchi, agevolando congestione nasale e gola secca. Per contrastare il problema è sufficiente una ciotola piena d'acqua con l’aggiunta di oli essenziali in grado di disperdersi nell’aria o, in alternativa, si può utilizzare un vaporizzatore favorendo così anche il benessere mentale.
  • Stendere i panni, fare la doccia e cucinare: tre soluzioni perfette per umidificare nel modo giusto durante la stagione invernale, diffondendo profumi e umidità. Si tratta di contrasto ottimale nei confronti del riscaldamento, così da rinnovare al contempo la salute della respirazione. Ad esempio, lasciare la porta aperta del bagno dopo la doccia consente la diffusione dell’umidità per tutta la casa, riducendo la sensazione di aria secca tipica della stagione invernale.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.