L'esperta rivela nuovo scenario: "So che cosa farà presto il virus"

La scienziata sta conducendo una ricerca sul Covid-19 insieme ad Alberto Mantovani, direttore scientifico dell’Humanitas

"Il coronavirus si indebolirà col passare del tempo e diventerà meno contagioso. È l’unica maniera che ha per sopravvivere. E il virus ha questa intelligenza”. Lo sottolinea Elisa Vicenzi, capo dell’Unità Patogenesi virale e Biosicurezza dell’ospedale San Raffaele di Milano. Attualmente la scienziata sta conducendo una ricerca sul coronavirus finanziata da Dolce e Gabbana insieme ad Alberto Mantovani, direttore scientifico dell’Humanitas.

L’esperta spiega che l’obiettivo dello studio è di approfondire il ruolo dell’immunità innata, “che è costituita da molte componenti sia cellulari sia del sangue - continua Vicenzi - e di altri tessuti e fluidi corporei, ed è la prima difesa dell’organismo contro i virus”. E aggiunge che si tratta di un sistema che agisce in modo veloce. il progetto è basato su alcune molecole dell’immunità innata scoperte da Mantovani. Queste molecole vengono considerate antenati degli anticorpi e avrebbero la capacità di impedire l’infezione del Covid-19.

Vicenzi precisa che in questo momento la scienza sta studiando i “farmaci già in uso nella pratica clinica come nella terapia dell’Hiv, che hanno dimostrato qualche efficacia contro il coronavirus, oltre alla ovvia ricerca di un vaccino”. A questo proposito, secondo la ricercatrice non è possibile stabilire chi lo troverà ma ci stanno lavorando sia il National Institutes of health di Bethesda negli Stati Uniti, sia lo Spallanzani di Roma.

In un'intervista alla Stampa, la scienziata esclude che il coronavirus sia un prodotto da laboratorio sfuggito di mano anche “perché non esiste niente di simile da cui partire. L’origine più probabile è una delle 1200 specie di pipistrello, quella a ferro di cavallo”. Sui contagi, Vicenzi è preoccupata dalle persone con sintomi sottovalutati perché “continuano a trasmettere il virus”, mentre sull’evoluzione del Covid-19 non si sbilancia ma evidenzia che “le cose dovranno andare peggio prima di andare meglio e il caldo non è detto che aiuti”. La studiosa spiega però che il virus potrebbe avere uno sviluppo più serio e diventare polmonite. Sulle misure di contrasto, secondo l’esperta non è stato sufficiente bloccare i voli dalla Cina e forse questa decisione potrebbe aver incrementato le persone che hanno fatto scalo in altre città e sono arrivate nel nostro Paese senza controllo.

Infine, qualche consiglio sul'alimentazione. "Le vitamine come la B12 o la D, che viene col sole, sono fondamentali -conclude Vicenzi -. Una dieta varia e ricca di vitamina C aiuta. Vale la regola delle cinque porzioni di frutta o verdura al giorno".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mar, 17/03/2020 - 13:46

...azzzz perfino il covid-19 è più intelligente di tutto lo sgoverno grullo-pidiota e suoi cumparielli ,messi insieme!!!XD

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Gio, 19/03/2020 - 15:14

Opinioni e soprattutto opinioni opinabili. Troppo facilone incolpare il mondo animale. No, questa è roba chimica nata in un laboratorio chimico. Oppure estratta magari neutra all'origine da un animale e poi lavorata per la guerra batteriologica. Ma pur sempre da un laboratorio è partita o sfuggita.

jaguar

Gio, 19/03/2020 - 15:26

In quest'ultimo mese diversi suoi colleghi hanno preso molte cantonate, per cui meglio non fidarsi.

necken

Gio, 19/03/2020 - 15:49

qualcuno l'azzacchera di sicuro!

Una-mattina-mi-...

Gio, 19/03/2020 - 16:52

STARE AL SOLE e all'aria aperta è proibito, ricconi a parte nelle avite cinturate magioni. Per gli altri: aria condominiale viziata, inquinata e... piena di virus...

eponimo

Gio, 19/03/2020 - 17:04

Secondo questo articolo la dottoressa dice tutto e il contrario di tutto: 1) Il virus col passare del tempo diventerà meno contagioso; 2) Le cose dovranno andare peggio prima di andare meglio e non è detto che il caldo aiuti 3) Il virus potrebbe avere uno sviluppo più serio e diventare polmonite;

ondalunga

Gio, 19/03/2020 - 17:12

@Thorfigliodiodino....roba chimica, magari bio-chimica ma pazienza, estratta "neutra" ? che vuol dire ? Il mondo animale e vegetaleè pieno di virus la maggior parte non conosciuti, gli oceani sono il brodo ideale ove se ne trovano tantissimi, ancora la maggior parte sconosciuti quindi praticamente introvabili...Buone Cose.

ziobeppe1951

Gio, 19/03/2020 - 17:26

bandog..13.46...sto ancora ridendo...bellissima

ruggerobarretti

Gio, 19/03/2020 - 17:36

Già altri suoi colleghi lo hanno affermato.

ilguastafeste

Gio, 19/03/2020 - 18:35

E' da un mese che lo scrivo, e non sono un esperto. Non ho sparato a caso, pensando alla volontà del virus di sopravvivere avevo immaginato che, per poterlo fare, avrebbe dovuto "risparmiare" la vita all'ospite, per non morire entrambi.

pardinant

Gio, 19/03/2020 - 18:43

Ma non viene i mente a nessuno che questa sia opera della natura di cui l'uomo fa parte integrante, in un tentativo di porre un freno a questa moltiplicazione infinita di una specie ormai troppo numerosa e invadente con una riduzione numerica naturale che noi non siamo stati in grado di effettuare

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Gio, 19/03/2020 - 18:45

Allora speriamo che non facci come la SPAGNOLA,che ci furono 3 ricadute ...una peggio dell'altra .

yulbrynner

Gio, 19/03/2020 - 18:53

una mattina...basta una terrazza o un hisrdino ee vuoi prenderti il sole e l hanjo in tanti senza essere ricconi

maxxena

Gio, 19/03/2020 - 19:18

non è tipico di covid-19, è un comportamento "tipico" di molti virus.Aggressività in una prima fase per insediarsi in una nuova specie, successivamente riduzione dell'aggressività per non uccidere l'ospite senza il quale (dopo breve tempo) il virus muore. Per quanto riguarda la parte della vitamina D, se stiamo in casa la vedo dura....

Divoll

Gio, 19/03/2020 - 19:28

Un virus non ha nessuna "intelligenza", in quanto non e', strettamente parlando, nemmeno un organismo vivente, come per esempio i batteri. E' un grumetto di RNA, una forma primitiva di esistenza alla soglia della vita e si moltiplica perche' si attacca alle cellule degli organismi viventi.

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Gio, 26/03/2020 - 12:36

Non ce` salvezza