Salute

Come curare le scottaure coi rimedi della nonna

Le scottature di primo grado sono quelle più frequenti nella vita quotidiana. Scopriamo insieme i rimedi naturali più utilizzati per alleviare il loro fastidioso bruciore

Scottature, quali sono i rimedi più efficaci

Le scottature di primo grado sono annoverate tra gli incidenti domestici più frequenti nella vita di tutti i giorni.

Difatti è facile procurarsi una piccola ustione mentre si cucina o mentre si stira. Fortunatamente le ustioni di primo grado sono delle bruciature molto lievi perché coinvolgono solo lo strato superficiale della nostra epidermide. Sono molto simili a quelle che ci si procura a causa della prolungata esposizione ai raggi solari in estate.

Le più note sono quelle procurate con l’acqua bollente o quelle da forno mentre si cucina. Solitamente provocano dolore localizzato, arrossamento e spesso la comparsa di una fastidiosa ed inestetica vescica.

Cosa fare in caso di scottature

La prima cosa da fare quando ci si scotta ai fornelli o a causa del contatto con l’acqua bollente, è quello di mettere sotto l’acqua corrente la parte interessata. Uno degli errori più comuni è quello di disinfettare la zona con l’acol o l’acqua ossigenata ma non va assolutamente fatto. Al massimo è consigliato cospargere una pomata antibiotica o cortisonica e coprire la parte colpita con una garza sterile in modo da proteggere la zona da eventuali infezioni. In caso di comparsa di vesciche non bisogna toccarle o bucarle per nessuna ragione.

Quali sono i rimedi naturali per scottature

Esistono una serie di rimedi naturali ed efficaci che possono essere utilizzati in caso di scottature. Questi fanno uso di prodotti naturali che sono facilmente reperibili in cucina. Scopriamo insieme quelli più efficaci:

  • olio di oliva: basta applicare qualche goccia sulla scottatura più volte nell’arco della giornata. Ricco di vitamina E stimola la rigenerazione della pelle nella zona che ha subito la bruciatura;
  • patata: ricca di una sostanza chiamata solanina che aiuta a cicatrizzare i tessuti e alleviare il bruciore. Occorre applicare una fetta di patata sulla pelle scottata e aspettare che agisca almeno per una decina di minuti;
  • cipolla: occorre tagliare una cipolla cruda e applicare il succo sulla zona colpita. La cipolla è nota per l’effetto lenitivo e consente di accelerare la guarigione della ferita;
  • aloe vera: sotto forma di gel agisce come antidolorifico naturale;
  • miele: spalmato sulla ferita svolge una preziosa azione antibatterica;
  • aceto: basta diluirlo con dell’acqua e utilizzarlo per sciacquare la zona colpita. Consente anche di curare potenziali infezioni grazie alla sua azione antisettica;
  • olio di cocco: fonte di acidi grassi e vitamina E svolge un’azione lenitiva e riparatrice delle ustioni lievi;
  • buccia di banana: basta applicare un piccolo pezzo sull’ustione per ottenere un rapido sollievo dal bruciore fastidioso.

Commenti