Wheatgrass, tutti i benefici del superfood verde

La wheatgrass è una bevanda supernutriente, fonte preziosa di vitamine e sali minerali. Amata dai vegani e dai vegetariani, è un integratore alimentare utile soprattutto nei periodi di stress mentale e affaticamento

La wheatgrass sta diventando un superfood di tendenza anche in Italia.

Il suo nome sta a indicare l'"erba di grano", ossia le foglie giovani che si ricavano dalla germinazione del grano tenero. Da esse, infatti, nasce una bevanda salutare che può essere utilizzata come un integratore alimentare perché ricco di proprietà nutritive, fonte di benessere per l’organismo.

L'erba di grano è molto diffusa tra i vegani e i vegetariani, oltre a essere utile soprattutto a chi pratica sport o nei periodi di stress mentale e affaticamento fisico. Le sue proprietà possono cambiare a causa di determinati fattori come il luogo in cui la pianta è cresciuta, quando è stata trattata ed essiccata. Ricca di vitamine A, C, B e sali minerali preziosi come potassio, calcio, magnesio, fosforo, ferro, zinco, la wheatgrass aiuta il sistema immunitario a rafforzarsi in vista della stagione invernale.

Wheatgrass, fonte di benessere per l’organismo

Numerosi sono gli effetti terapeutici della wheatgrass:

  • Potente antiossidante: ricca di flavonoidi e vitamine, aiuta a contrastare i radicali liberi e l’invecchiamento precoce della pelle. È un valido aiuto per mantenere l’epidermide elastica e giovane a lungo;
  • Aiuta a depurare l’organismo: ha un effetto drenante e purifica l’organismo dalle scorie in eccesso, prevenendo così disturbi a carico dell’apparato digerente;
  • Migliora la funzione mentale: i suoi effetti neuroprotettivi aiutano a rafforzare le capacità cognitive e la memoria. Inoltre, previene le malattie neurodegenerative come il Morbo di Alzheimer;
  • Supernutriente: è un alimento ricco di clorofilla, vitamine, minerali ed enzimi e si concilia bene con una dieta sana ed equilibrata. Ecco perché è molto amata dagli sportivi da chi vuole dimagrire;
  • Rafforza il sistema immunitario: aiuta l’organismo a difendersi dall’attacco di batteri e virus. È un valido supporto per prevenire i malanni stagionali come raffreddamento, tosse e influenza;
  • Contrasta il colesterolo cattivo: ha la capacità di regolare il livello dei grassi e del colesterolo nel sangue.

Wheatgrass: effetti collaterali e controindicazioni

Un uso esagerato della wheatgrass può provocare nausea, mal di testa e disturbi digestivi. La principale controindicazione dell'uso dell'erba di grano è rappresentata dall'allergia nota alla pianta. È sconsigliato il suo utilizzo durante la gravidanza e l’allattamento al seno mentre il suo consumo non è indicato a chi è intollerante al frumento e ai bambini.

Al contrario, può essere tranquillamente assunta in presenza di celiachia perché il glutine durante la germinazione viene scisso dagli enzimi nei singoli amminoacidi, risultando pertanto inefficace di scatenare gli effetti collaterali legati alla patologia.

Wheatgrass: dove trovarla e come consumarla

La wheatgrass si consuma per via orale sottoforma di succo o in polvere e può essere assunta nella quantità di una tazzina da caffè al giorno per una settimana per poi aumentare le dosi. Utilizzando il succo già pronto, è possibile mescolarne un cucchiaio da circa 4 grammi in un po’ d’acqua.

Si consiglia di bere l'erba di grano soprattutto la mattina per fare il pieno di energia. La sua polvere si può essere miscelata ad acqua, succo di frutta o verdura e yogurt e la si può acquistare nelle migliori erboristerie o nei punti vendita che dispongono di alimenti biologici presenti su tutto il territorio nazionale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.