Seconda prova sul web Al classico Cicerone Un errore al musicale

Dopo la prova scritta d'italiano oggi i 500mila maturandi sono alle prese con la seconda prova, un test che varia in base all'indirizzo di studio. Al liceo classico il testo della versione è di Cicerone. Guarda il video

Seconda prova sul web 
Al classico Cicerone 
Un errore al musicale

Milano - Dopo il tema d'italiano ieri, i circa 500 mila maturandi 2009 affronteranno tra poco la seconda prova scritta. Anche questa, come la prima, è predisposta dal ministero, ma varia da indirizzo a indirizzo. Ha come obiettivo quello di accertare che il candidato abbia specifiche conoscenze relative al corso di studi frequentato. La prova può essere articolata in più proposte a scelta del maturando che può decidere anche la lingua in cui svolgere la traccia proposta nel caso per il suo corso di studi sia uscita come materia la lingua straniera.

Latino, matematica e lingua straniera Quest'anno gli studenti si dovranno cimentare con latino al liceo classico, matematica allo scientifico, lingua straniera al linguistico, elementi di architettura per l'artistico. Naturalmente restano validi i divieti all'uso di telefonini, palmari pc e affini. In classe saranno ammessi soltanto, come da tradizione, dizionari di lingua e calcolatrici non programmabili.

Indiscrezioni: al classico Cicerone Secondo il sito Studenti.it, citando le segnalazioni che arrivano dall’inizio della prova alle 8:30, i maturandi del liceo classico sono chiamati a tradurre un brano di latino tratto dal primo libro del De officis di Cicerone, paragrafi 88 e 89. Prime indiscrezioni sul sito anche per quel che riguarda i quesiti di matematica per l’esame degli studenti del liceo scientifico. Seguono le tracce di informatica per l’Itc, quella di pedagogia e quella di economia aziendale per il Turistico. Le prove di questa seconda giornata dovrebbero comparire in tarda mattinata sul sito del Ministero dell’Istruzione.

La prova di matematica Anche la prova di matematica del liceo Scientifico sembra essere stata scoperta dai forum dedicati agli studenti. Dovrebbero essere due problemi: uno riferito al sistema degli assi cartesiani ortogonali e uno geometrico, e in aggiunta un questionario di 10 domande. Anche per l’istituto Turistico si sa già qualche indiscrezione: un saggio sulla crisi economica. I programmatori di informatica negli istituti tecnici dovranno, invece, svolgere la traccia su: Le tecniche di digitazione, trasmissione, memorizzazione e riproduzione dei brani musicali hanno rivoluzionato il mercato discografico creando nuove opportunità e nuovi problemi. Sul web, intanto, si attendono le tracce più precise di tutti gli indirizzi, mentre vengo pubblicate online le soluzioni di latino e matematica.

Errore nella traccia per il liceo musicale
Il liceo musicale parte male pur non essendo ancora entrato in ordinamento: in quello sperimentale è stata proposta agli studenti una traccia che contiene un errore. A denunciarlo è il segretario generale della Flc-Cgil, Mimmo Pantaleo. La prova di analisi di un brano musicale fornita oggi ai maturandi dal Ministero - segnala il sindacalista - è incompleta, mancano le ultime tre pagine che corrispondono alla "ripresa" (definizione della forma sonata) e, nella traccia, viene attribuita come sonata a F.J. Haydn anzichè a L.v.Beethoven. Si tratta infatti dell’opera 14 n.2 Sol maggiore di L.v. Beethoven, come correttamente riportato nel frontespizio del testo, ma non nella traccia.

Il ministero: "Traccia fatta da consulente esterno"
È stato affidato a un consulente esterno il compito di individuare la traccia, con un presunto errore, per la prova musicale dell’esame di maturità proposta oggi in alcuni istituti. Secondo quanto si è appreso la decisione nasce dal fatto che nel team di esperti arruolati dal dicastero di viale Trastevere per mettere a punto le prove di esame non figura una competenza specifica in questo campo. Il consulente a cui ci si è rivolti - sempre secondo quanto si è appreso - è Bruno Carioti, direttore del Conservatorio casella dell’Aquila nonchè presidente della Conferenza dei direttori di conservatorio. In ogni caso la prova non dovrà essere ripetuta perchè non si tratta di un errore che ne inficia la validità. La prova è stata proposta agli studenti dei licei artistici con indirizzo musicale (che in tutta Italia si contano sulle dita di una mano).

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti