Sindaco Pdl, tutti guardano al sondaggio del Giornale

Difficile ormai dire quale sia il nuovo record di tagliandi arrivati in un giorno, ma certo ieri se non è stato stabilito il nuovo primato certo ci si è arrivati vicini. Come accade quasi quotidianamente, sono arrivati anche due nomi nuovi, che però non figurano nella classifica in basso solo perché hanno ricevuto rispettivamente uno e due consensi. In attesa che rafforzino la loro posizione, comunque vale la pena citarli. Uno è Remo Viazzi, consigliere comunale Pdl, l’altro è Elvis Morcelli, del quale speriamo avere al più presto notizie dettagliate, che si è fermato a due preferenze.
Si avvicina anche il giorno del faccia a faccia televisivo tra i primi classificati, mentre stasera alle 23 su Telegenova al programma «Cara Franca e caro Massimiliano», si tornerà a fare il punto sul gioco-concorso del Giornale proprio dal caporedattore Massimiliano Lussana e da Franca Brignola.
E se nella classifica si fanno largo anche gli outsider come Alberto Cattaneo, giunto ormai a ridosso dei big, si scopre che quello che era nato quasi come un gioco, grazie all’entusiasmo dei lettori, sta diventando quasi una fonte primaria per i veri «giochi» della politica. Soprattutto diventa un punto di riferimento per chi di politica scrive e cerca di scoprire le ultime mosse. È il caso ad esempio del Secolo XIX, che proprio sull’edizione di ieri, ha dedicato un «retroscena» per svelare le mosse segrete in casa Pdl. Il titolo è già l’annuncio di un’«esclusiva»: «Centrodestra: Nel Pdl si fa largo Vinai». Vinai è proprio Pierluigi, quello che guida la classifica del «gioco» del Giornale con 1.463 voti (ieri altri 110, per la cronaca). Il vice presidente della Carige sarebbe per il Secolo XIX «in pole position». Non ovviamente nella classifica del Giornale, che non viene minimamente citata: la fonte evidentemente è segreta e ben informata. Anche perché oltre a Vinai «regala» al quotidiano locale un’altra chicca: ad insidiare la candidatura in pectore di Enrico Musso ci sarebbe anche un altro astro nascente del Pdl. Che casualmente è anche il secondo in classifica (con 1.336 preferenze): Matteo Rosso.
Visto che il Secolo XIX non ha fatto lo scoop usando il gioco del Giornale, significa che sono i lettori del Giornale a fare la politica genovese. Comunque una gran bella soddisfazione. Il gioco-sondaggio tra l’altro si concluderà a breve, con i risultati ufficiali che però non potranno essere «garantiti» dalla presenza di un notaio. Francesco Felis, che gentilmente aveva accettato di venire a verificare ogni scheda, ieri ci ha ricontattato per spiegare che le regole deontologiche della sua professione non gli consentono di svolgere il conteggio per un’«elezione» tanto informale. La sua cortese spiegazione, dettagliata con tanto di riferimenti legali, l’ha espressa in una lettera che pubblicheremo nei prossimi giorni, ringraziandolo comunque già fin d’ora della disponibilità mostrata.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti