Sorpresa, Malpensa riprende quota grazie agli sceicchi

Gli sceicchi investono su Malpensa e fanno ripartire l’intero sistema aeroportuale milanese. Che con l’estate ritorna a prendere quota, migliorando l’indice relativo ai collegamenti intercontinentali dai 22,6 punti di un anno fa ai 29,8 dell’attuale stagione. A registrare la nuova tendenza è stata l’Università Bocconi, che ha dato un voto agli aeroporti delle principali città europee. Il capoluogo lombardo supera due capitali come Madrid (a 26,8) e Vienna (23,2). Se restano un miraggio i risultati di Londra (100 punti) e Francoforte (96,4), lo scalo varesino torna per la prima volta a risalire la china dopo l’abbandono di Cai. Merito di tre compagnie del Golfo Persico che hanno deciso di scommettere su Milano incrementando il numero di voli settimanali: Emirates ed Etihad, entrambe degli Emirati arabi, che collegano Malpensa rispettivamente con Dubai e Abu Dhabi, e Qatar, con base nell’aeroporto di Doha. E a segnare l’inversione di tendenza sono anche i nuovi voli di Air China da Shanghai e di Thai da Bangkok. La ripresa a Milano assume dimensioni spiccate soprattutto per i voli low cost, dove l’indice passa dai 44,3 punti di un anno fa ai 48,1 di quest’estate, cioè 18,3 in più rispetto al mercato dei vettori tradizionali. Facendo conquistare a Milano il terzo posto a livello europeo, superando Berlino, a 47,2, e Parigi, a 37,4. Meglio di noi fanno solo Londra, con 100 punti, e Barcellona, a 61,5.

Commenti