Amadeus: "A Sanremo inviterò il Gabibbo e Ricci sarà in prima fila"

Il direttore e conduttore artistico della 70esima edizione del Festival di Sanremo in questi giorni sta ascoltando le canzoni che potrebbero entrare nella lista dei Big. Intanto risponde alle belle parole che per lui ha speso Antonio Ricci

Si alza presto la mattina per ascoltare i brani che potrebbero entrare in gara al prossimo Festival di Sanremo, prosegue durante il giorno, ma è soprattutto alla sera, quando cala il silenzio, che Amadeus ama valutare e selezionare le canzoni. Il direttore artistico e conduttore della 70esima edizione della kermesse canora è al lavoro perché in fondo al 4 febbraio manca poco. Di certo si sa che i nomi dei Big che parteciperanno saranno resi noti il 6 gennaio, durante il tradizionale appuntamento dell'Epifania dei “Soliti Ignoti”. Lo scenografo, come rivela Amadeus a Tv Sorrisi e Canzoni, sarà lo “storico” Gaetano Castelli, che ha già allestito diverse volte il palco negli scorsi anni, il regista Stefano Vicario, il direttore delle luci Mario Catapano e il coreografo Daniel Ezralow.

In questi giorni si sta limando anche il regolamento dei Big. Intanto il nuovo regolamento prevede il ritorno (dopo la parentesi dello scorso anno) della divisione tra Big e Nuove Proposte, queste ultime saranno otto, di cui una proveniente da Area Sanremo, l'altra invece è la vincitrice di “Sanremo Young”, Tecla Insolia. Dopo le prime selezioni rimarranno in venti a contendersi i cinque posti per la categoria Giovani e da metà novembre su Rai Uno ci saranno quattro appuntamenti settimanali al pomeriggio per poi arrivare alla Finale del 17 dicembre. Il limite d'età è di quindici anni.

E poi una curiosità. Durante la conferenza stampa di presentazione della 32esima edizione di “Striscia la notizia”, Antonio Ricci ha lodato Amadeus e ha auspicato che il Gabibbo salga sul palco alla finalissima dell'8 febbraio. “Sarò lieto non solo di invitare il Gabibbo il sabato sera, - ha rivelato Amadeus - ma il signor Antonio Ricci sarà mio ospite e seduto in prima fila. E non mi può dire di no, perché avrò il piacere di invitarlo personalmente in platea. D'altronde sono sempre stato un fan di Striscia la notizia e lui lo sa, gliel'ho detto tanti anni fa e lo confermo ancora oggi”.

Segui già la nuova pagina pop de ilGiornale.it?