Ancora uno sfogo per Al Bano: "Se dovesse andare male non me la passerei bene con 1470 euro di pensione"

Nuova bordata di Al Bano, che a causa del lockdown non può tornare sul palco e si trova in difficoltà con la sua tenuta agricola; se non dovesse riprendere dovrà "accontentarsi" di 1470 euro di pensione

Nei giorni scorsi hanno destato scalpore le dichiarazioni di Al Bano Carrisi sulla sua attuale situazione economica. Il lockdown e la crisi economica hanno colpito anche il "re" di Cellino San Marco, che non può tornare a esibirsi sul palco e come tanti imprenditori è preoccupato per la sua azienda agricola. "Ho solo uscite, niente entrate. Limando qua e là, con le giuste accortezze, vado avanti un anno", ha ammesso il cantante al settimanale Diva e Donna qualche giorno fa, prima di fare nuove dichiarazioni all'agenzia di stampa AGI.

"Se le cose continuassero malauguratamente ad andare male e un giorno dovessi vivere di sola pensione non me la passere tanto bene", ha dichiarato Al Bano, che come tutti gli italiani sta vivendo sulla sua pelle gli effetti del lockdown. Oltre agli introiti derivanti dall'attività artistica, attualmente ferma, Al Bano Carrisi gestisce una vasta azienda agricola a Cellino San Marco, dove produce ottimi vini e non solo. Al suo interno ha realizzato anche un hotel e un ristorante, che attualmente non accolgono ancora turisti, come accade nel resto d'Italia. L'immobilità sta destando non poche preoccupazioni ad Al Bano, che ha iniziato a pensare a un futuro diverso, che pare gli dia qualche pensiero a livello economico: "Il mio assegno ammonta a 1470 euro al mese. Fino a qualche mese fa erano soltanto 1370. Non capisco come sia possibile visto che nella mia vita ho sempre versato i contributi, fin da quando ero contadino qui in Puglia e poi metalmeccanico a Milano", ha detto Al Bano Carrisi all'AGI. Parole inaspettate da parte di un gigante della musica italiana famoso in tutto il mondo.

Prima del lockdown, Al Bano aveva concerti programmati in varie parti del pianeta: "In Russia, Romania, Austria, Germania, Spagna, Cina e Australia". Ora il mondo dell'arte e degli eventi è fermo fino a data da destinarsi. Non ci sono le garanzie per una riapertura e non c'è nemmeno un protocollo valido e sicuro per poter pensare a una ripresa degli spettacoli come eravamo abituati a conoscerli. Impossibile anche solo pensare di dare il via libera ai concerti, visti i rischi che ancora possono scaturire dagli assembramenti e si sa che durante gli eventi è impossibile garantire il distanziamento sociale necessario per evitare la diffusione del virus. Al Bano pensa a sé ma anche ai suoi colleghi e ai lavoratori dello spettacolo, che da marzo si trovano senza lavoro e senza prospettive: "Ho calcolato che i miei risparmi mi faranno stare tranquillo per due anni. Se sono in difficoltà io, figuriamoci gli altri".

In questa logica di pensiero si inserisce il gesto eclatante di Sandra Milo di pochi giorni fa, quando l'attrice, estenuata dalla situazione, ha deciso di incatenarsi in Piazza Colonna davanti a Palazzo Chigi. Una manifestazione plateale che ha raggiunto il suo scopo, tanto che l'attrice è stata ricevuta da Giuseppe Conte. Un gesto, quello della Milo, che incontra il favore di Al Bano: "Accedere alle stanze del potere dovrebbe essere più semplice, io per ora non ho in mente di incatenarmi, ma se ce ne fosse bisogno non mi tirerei indietro". Il 15 giugno il governo ha dato il via libera alla riapertura per gli eventi con un tetto massimo di 200 spettatori al chiuso e 1000 all'aperto, numeri inconcepibili per Al Bano: "Non riuscirei a coprire nemmeno le spese per i tecnici". Con gli introiti derivanti dalla sua arte, Al Bano manda avanti la sua tenuta agricola e paga le spese dei 50 dipendenti. Attualmente l'unica fonte di reddito di Al Bano sono i suoi vini, che da qualche tempo trovano spazio anche nei supermercati, dove sembra siano molto apprezzati.

Il 20 giugno riapriranno le strutture ricettive di Al Bano, che non era favorevole all'iniziativa intrapresa dai suoi dipendenti a causa delle norme che, secondo lui, non permetterebbero di garantire l'accoglienza tipica per la quale l'Italia è famosa: "I miei dipendenti hanno insistito, si sono organizzati in una cooperativa e li gestiranno loro, a me andrà solo una percentuale". Nonostante il lockdown, Al Bano si è comunque fatto un regalo in questi mesi, acquistando altri due ettari di terreno per la sua tenuta. "Metà li dedicherò alla vigna, metà alla semina", ha detto il cantante di Cellino San Marco, le cui proprietà terriere adesso si estendono per ben 152 ettari.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

pasinels

Dom, 31/05/2020 - 11:03

semplicemente vergognoso ! Con tutti gli incassi degli spettacoli ha il coraggio di piagnucolare ? Al Bano, vai a nasconderti, buffone !

Ritratto di FraBru

FraBru

Dom, 31/05/2020 - 11:11

Solo 1470 euro di pensione? Tre quarti dei pensionati italiani ci farebbero la firma!

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Dom, 31/05/2020 - 11:21

Qualcuno dica a nome mio a questo pagliaccio , che ognuno ha la pensione che si merita in base ai versamenti versati.

WSINGSING

Dom, 31/05/2020 - 11:44

Non credo una sola parola di quello che ha detto. Ma il pianto rende.....

rigampi1951

Dom, 31/05/2020 - 11:45

Buffone e tutti i soldi che ti sei guadagnato dove sono? Sei ancora come il prezzemolo in tutte le TV, ritirati che è ora e dovevi pagare i contributi quando era il momento

Esteban63

Dom, 31/05/2020 - 12:17

Il solito artista. Fai meno figli e vergognati solo di parlare.

Ritratto di pipporm

pipporm

Dom, 31/05/2020 - 12:28

Amico della Rita Dalla Chiesa, Venier, D'Urso piange povertà. Si vergogni

174VAM

Dom, 31/05/2020 - 12:35

oh capperi! ma facciamo una colletta per aiutarlo, che diamine ...... ma lo avete avvisato che c'è gente che campa (si fa per dire) anche con meno della metà di quello che lui, dice, di ricevere di pensione?

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Dom, 31/05/2020 - 13:13

Zappatore sei nato e zappatore sei rimasto. Vergognati.

VecchioTambo

Dom, 31/05/2020 - 13:14

Al Bano, la pensione è calcolata in base ai contributi versati, se le danno 1470€ al mese significa che lei ha eseguito dei versamenti per cui hanno calcolato tale cifra. Ma ..... e tutti gli spettacoli, le tournee, i films e la tenuta agricola? Ma per favore Albano non venga qui a piagnucolare, non fa compassione a nessuno!!! Saluti.

mitmar

Dom, 31/05/2020 - 13:32

Beato te

agosvac

Dom, 31/05/2020 - 13:36

Se ha questa pensione si vede che non ha versato i contributi adeguati. Forse ha dimenticato(???) di controllare quanto avrebbe dovuto versare in qualità di dirigente d'azienda!!!!! Magari ha sempre versato quelli di quando era contadino. Strano che l'INPS non se ne sia mai accorta.

AG7PZ

Dom, 31/05/2020 - 13:38

Anche troppi....se non capisce come mai, vada da un patronato a farsi fare i conti. Se non gli va' bene che si venda l'azienda

Pippofranco177

Dom, 31/05/2020 - 14:08

Ma per piacere........mica canta un panino e un bicchiere di vino ?

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Dom, 31/05/2020 - 14:17

Povero Albano, ha completamento perso il senso del pudore. Disistima.

LupoSol

Dom, 31/05/2020 - 14:41

Quest'uomo mi è sempre stato sui marroni. Non riesco proprio a mandarlo giù. E se lo vedo in TV (e purtroppo ancora gli danno spazio) cambio immediatamente canale. A pelle mi ha sempre fatto venire l'orticaria anche solo vedere la sua faccia. E questa ultima buffonata di dichiarazione di certo non mi fa cambiare idea. Sparisse per sempre e si dedicasse a fare il vino senza più molestare l'umanità.

roberto.morici

Dom, 31/05/2020 - 14:46

Non mi risulta che la Caritas abbia chiuso i battenti...

gianf54

Dom, 31/05/2020 - 14:55

La smetta, ch'è meglio....

peppe964

Dom, 31/05/2020 - 14:59

Bisogna leggere bene l'articolo e non solo il titolo. Al Bano non stà piagnucolando miseria ma sta facendo il ragionamento che fanno molti imprenditori in questo periodo. Tenendo presente che attualmente non si può esibire e nella sua azienda agricola non funziona l'hotel ed il ristorante ad oggi ha solo uscite e nessuna entrata e ancora non si sa per quanto tempo.Tenendo presente che ha una cinquantina di dipendenti fate due calcoli a quanto ammontano le uscite.Quanto a dove siano i soldi guadagnati fino ad ora credo che i 152 ettari di propietà dell'azienda agricola gli consentano di non aver problemi un domani vendendoli visto che ammonterebbero a qualche decina di milioni di euro, a differenza di molti suoi colleghi che veramente andavano in tv a piangere miseria che non avevano nemmeno i soldi per mangiare.

manfredog

Dom, 31/05/2020 - 15:02

...probabilmente Albano, ultimamente, ha preso una forte zampata in testa da qualche dinosauro scampato alla furia distruttrice dell'uomo e non riesce più a rendersi conto di quel che dice, tuttavia se non ha ancora intenzione di incatenarsi, gli consiglio di farlo comunque e subito, oltre che di mettersi ovviamente un bel bavaglio in bocca, poiché, anche incatenato, potrebbe comunque lasciarsi uscire dalla bocca qualche altra sconclusionatezza!! mg.

Carlopi

Dom, 31/05/2020 - 15:03

in 50 anni di spettacoli ha guadagnato cifre da capogiro, ha venduto milioni di dischi, il tutto moltiplicato per due: anche la moglie ha guadagnato di suo. Ed ora ha la faccia tosta di lamentarsi. Si vergogni .

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Dom, 31/05/2020 - 15:15

Mi pare che Al Bano si preoccupi per i suoi 50 dipendenti, più che per se stesso, che ha l'età per oziare in pensione dopo una vita di lavoro. Egli ha la mia stima.

Malacappa

Dom, 31/05/2020 - 15:30

Magari li avessi io

Happy1937

Dom, 31/05/2020 - 15:56

Ora tutti piangono miseria, anche i Benetton e Elkann!

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 31/05/2020 - 16:03

E i soldi che ha guadagnato ragliando nelle balere...che fine hanno fatto?

gjallahorn

Dom, 31/05/2020 - 16:37

se è in difficoltà con una tenuta agricola, figuriamoci noi.

Vigar

Dom, 31/05/2020 - 16:44

Tutti i giorni con le ridicole, patetiche disavventure di questo squallido terzetto di cialtroni. Ma basta!

oracolodidelfo

Dom, 31/05/2020 - 17:11

Di Albano ammiro solo una cosa, incondizionatamente perchè unica ed ineguagliabile: la voce.

timoty martin

Dom, 31/05/2020 - 17:13

Farebbe bene a starsene zitto. Ridicolo e Qaunto dichiara al fisco??

bernardo47

Dom, 31/05/2020 - 17:19

Qualcuno spieghi a questo signore, che 1470 euro netti, è considerata dalla gente comune, una pensione decente, dopo 40 e passa anni di lavoro vero e di contributi, in qualifica media........Sia nel privato che nel pubblico.....

bernardo47

Dom, 31/05/2020 - 17:22

Peppe964......quel tizio ha guadagnato nel tempo miliardi di lire e milioni di euro........Se non si è coperto le spalle, ha sbagliato lui! Quella pensione e‘ un sogno per milioni e milioni e milioni e milioni di pensionati italiani.....

capi_tan_iglu

Dom, 31/05/2020 - 18:01

Ma lei gli ha versati i contributi? Ha una pensione integrativa. Comunque lo ammetto, c'è qualcosa che non va anche nel sistema pensionistico italiano (non è l'unico a dire il vero: ci sono paesi anche messi peggio dell'Italia in questo ambito).

Giorgio Rubiu

Lun, 01/06/2020 - 10:44

Sufficienti per renderlo felice con "un panino e un bicchiere di vino"! Trovo, però,assurdo che moltissimi commentatori gli rinfaccino i soldi guadagnati con i suoi spettacoli canori.Se li ha investiti in un'azienda vinicolo-turistica in perdita,peggio per lui.Però sono soldi che si è guadagnato ed ha speso come meglio ha creduto di fare.Chi glieli rinfaccia è invidioso, e,nelle stesse circostanze avrebbe forse fatto gli stessi errori di spese ed investimenti che ha fatto lui. Esopo,la faccenda della "Cicala e la Formica" ce l'ha raccontata alcune migliaia di anni fa! Fedro e La Fontaine,nel corso dei secoli,hanno rincarato la dose;ma molta gente preferisce ignorare il messaggio in essa contenuto!

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 01/06/2020 - 10:53

la dignità e la prima cosa che perdono gli artisti in vecchiaia! dopo aver fatto "sciacqua rosa e viva agnese" delle "tonnellate" di soldi che hanno guadagnato(alcuni anche immeritatamente)

Papilla47

Lun, 01/06/2020 - 11:23

I piagnistei continuano senza lacrimatoio. A quanto pare le lacrime pagano.

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 01/06/2020 - 14:01

Il proletario di Cellino dovrebbe solo tacere visto sia i soldi guadagnati che le uscite con dittatore li vari intorno al mondo ....non mi se,bre che non abbia investito e quindi un’uscita così è solo farsesca e irritante