Al Bano, funerale al Covid: "Ho preparato la bara..."

Al Bano Carrisi vuole esorcizzare la paura del Covid e riparire alla grande e così sta organizzando il funerale, una festa con tanto di bara e di fossa profonda tre metri

Al Bano, funerale al Covid: "Ho preparato la bara..."

Il Covid è scomparso o, per dirla nel modo tanto caro agli utenti social: "Non ce n'è Coviddi". La risposta della signora di Mondello alla giornalista di Live - Non è la d'Urso che le chiedeva se non avesse paura di andare al mare nonostante la pandemia è diventata un vero tormentone dei social, traslata in centinaia di parodie che si stanno diffondendo in rete. Al di là dell'ironia, però, questo è il sentore più diffuso nel nostro Paese, nonostante i focolai che si stanno accendendo con sempre maggiore frequenza. Il Paese deve giustamente ripartire e serve prudenza perché, come continuano a spiegare i medici, il virus c'è ancora in Italia anche se pare abbia perso virulenza. Eppure, sull'onda dell'entusiasmo per la fine dell'emergenza sanitaria, per il calo dei ricoveri e dei contagi, c'è chi ha deciso di esoricizzare il momento organizzando un funerale. Al Bano Carrisi, infatti, è pronto a celebrare la cerimonia funebre del Covid nella sua tenuta di Cellino San Marco.

È stato lo stesso Al Bano Carrisi a dare la notizia, in diretta a La vita in diretta. "Io sto preparando un funerale e farò una grande festa per il funerale del Covid. Ho preparato già una bara e c'è una fossa profonda tre metri", ha dichiarato il cantante di Cellino San Marco con il sorriso sulle labbra. Quello di Al Bano vuol senz'altro essere un modo per esorcizzare un momento difficile che ormai sembra essere alle spalle. A marzo il cantante non aveva esitato a dirsi preoccupato per il coronavirus. "Per la prima volta nella vita un po’ di paura", aveva ammesso Al Bano ai microfoni di Mattino5 a poche ore dalla dichiarazione di lockdown da parte di Giuseppe Conte. Una paura condivisa con milioni di italiani, che ora sembra solo un ricordo destinato a sbiadire ma non troppo, perché l'epidemia è ancora in circolazione.

C'è voglia di ottimismo, c'è voglia di ripartire e Al Bano ha voglia di tornare sul palco per continuare a intrattenere il suo pubblico, che da decenni lo segue in ogni sua esibizione. Dopo aver dichiarato pubblicamente la sua paura per l'epidemia, Al Bano Carrisi non si è fatto problemi a dichiarare anche la sua paura per il futuro. Dopo la crisi sanitaria, infatti, è la crisi economica a far paura. Con i concerti bloccati, che da sempre rappresentano la principale fonte di reddito per il cantante pugliese, anche la sua tenuta di Cellino San Marco è in difficoltà. Le spese per la sua gestione sono tante e gli introiti troppo pochi per poter sperare di continuare così. Ecco perché, forse, Al Bano ha voglia di celebrare il funerale del Covid, per poter finalmente tornare a guardare avanti e "seppellire" una volta per tutte la paura.

Commenti